Tutto finisce all’alba

  • Titolo originale: Sans lendemain
  • Regia: Max Ophüls
  • Cast: George Rigaud, Edwige Feuillère, Daniel Lecourtois, Mady Berry, Michel François,  Georges Lannes, André Gabriello, Pauline Carton, Paul Azaïs, Jacques Erwin
  • Genere: Drammatico, bianco e nero
  • Durata: 79 minuti
  • Produzione: Francia, 1939
  • Distribuzione: Lab 80 Film
  • Data di uscita: 3 luglio 2017

Tutto finisce all'alba PosterOpera del grande regista tedesco Max Ophüls, "Tutto finisce all'alba" è un film senza tempo che, assolutamente in linea con i capolavori dell'artista, affronta con grande sensibilità una figura di donna, immersa nel suo universo fatto d'amore e solitudine, uno dei temi centrali ricorrenti nel corso della carriera e dei lavori di Ophüls.

La giovane protagonista, Evelyn, è rimasta vedova e vive assieme al figlioletto Pierre di soli nove anni, che - in forti ristrettezze economiche - è costretta a mantenere facendo la spogliarellista e la ragazza immagine presso "La Sirena", un noto club della Parigi notturna. Unica valvola di sfogo è il confidente Enrico, un collega cabarettista, che le è rimasto vicino.

Tutto finisce all'alba: una triste storia d'amore

La donna incontra per caso un suo ex amante, Giorgio, da cui era stata abbandonata senza apparente motivo ben dieci anni prima e che, inconsapevole della situazione in cui verte attualmente la vita di Evelyn, decide di riprenderla con sé, proponendole di seguirlo in Canadà.

La protagonista non riesce a rifiutare l'offerta e per nascondere al suo innamorato la vita che conduce, chiede un prestito molto rilevante ad un signore poco raccomandabile di nome Mazuraud, per riuscire ad affittare un appartamento in cui finge di vivere per dimostrare a Giorgio di essere rimasta la fanciulla di un tempo.

Quando Evelyn e Giorgio partono per una breve gita in campagna, affidando la custodia del piccolo Pierre ad Armand - amico dell'uomo - la verità viene a galla attraverso le parole del bambino, che ingenuamente confessa il vero luogo in cui vive assieme alla mamma.

Disperata, la protagonista riesce a far promettere ad Armand di non confessare il segreto e convince lo stesso Giorgio a portare via il figlio in Canadà, dicendo che li avrebbe raggiunti di lì a poco.

Ma un tragico epilogo non permetterà alla donna di mantenere la sua promessa.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *