Toni Collette

Attrice e cantante australiana, Toni Collette ha saputo farsi conoscere per essere un'artista poliedrica, dotata di quel fascino che l'ha resa nota al jet-set di Hollywood.

Toni Collette, un'attrice australiana con 'il sesto senso'

(Sydney, 1 novembre 1972)

Toni Collette primo pianoToni Collette nasce a Sydney il 1 novembre 1972, figlia di Bob, camionista, e Judy, impiegata, ha due fratelli più piccoli, Ben e Christopher. A sedici anni lascia il liceo per frequentare il National Institute of Dramatic Arts, e si mantiene consegnando pizze a domicilio.

Quasi ventenne si unisce alla Sidney Theatre Company e inizia la carriera teatrale; nello stesso periodo debutta anche al cinema, nella commedia “Spotwoods”, di Mark Joffe, del 1992, dove affianca Anthony Hopkins. Per la sua brillante interpretazione ottiene la nomination agli Australian Film Industry come Migliore Attrice non Protagonista.

Madre in confusione, preda delle sue incertezze per "Il sesto senso", la pellicola del successo internazionale

Nel 1994 P.J. Hogan la convince a ingrassare di venti chili per il suo “Le nozze di Muriel”, il cui successo le fa conquistare un AFI Awards come Migliore Attrice Protagonista e una candidatura ai Golden Globe, regalandole il successo internazionale e aprendogli le porte di Hollywood.

Nel 1996 è con Gwyneth Paltrow in “Emma”, trasposizione cinematografica, di Douglas McGrath, del romanzo di Jane Austen; nel 1998 è in “Velvet Goldmine” di Todd Haynes; nel 1999 la troviamo in due pellicole, la commedia “Tre amici, un matrimonio e un funerale” di Matt Reeves, dove recita nuovamente con la Paltrow, e nella riuscita pellicola di M. Night Shyamalan, “Il sesto senso”, con Bruce Willis, dove veste i panni di Lynn Sear, la madre del bambino. La splendida interpretazione che dà della donna, con le sue paure, le sue incertezze, la confusione di fronte a cose che percepisce ma trova difficoltà a comprendere, le fanno conquistare la nomination agli Oscar come Migliore Attrice Non Protagonista.

La "Little Miss Sunshine" d'Australia

Il 2002 è un anno prolifico, è nei cast di ben tre pellicole: “The Hours” di Stephen Daldry, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia; in “About a Boy – Come un ragazzo” di Paul e Chris Weitz, dove affianca Hugh Grant, nella divertente trasposizione del romanzo di Nick Hornby, vestendo i panni di una depressa madre hippy con cui il protagonista si scontra; è poi in “Ipotesi di reato” di Roger Michell.

Seguono pellicole dalle alterne fortune, tra le quali ricordiamo “Connie e Carla” di Michael Lembeck, del 2004, e “In Her Shoes - Se fossi lei” di Curtis Hanson, del 2005, dove duetta con Cameron Diaz. Il 2006 ritrova il successo internazionale con una piccola produzione, “Little Miss Sunshine”, di Jonathan Dayton e Valerie Faris, che punta il dito contro i concorsi di bellezza per bambine, che riducono le partecipanti a caricature sgradevoli degli adulti. Il film spopola e la rinnovata notorietà le dà il privilegio di essere scelta nella giuria del Festival di Cannes del 2007.

Gli altri lavori di una poliedrica Toni Collette

Tra i suoi altri lavori ricordiamo “Un amore senza tempo” di Lajos Koltai del 2007, “Niente velo per Jasira”, di Alan Ball, dello stesso anno, e “Revolutionary Road” di Sam Mendes del 2008. Nel 2009 ha ricevuto un Emmy Awards e nel 2010 un Golden Globe, entrambi come Migliore Attrice Comedy, per la serie TV “United States of Tara”, di Craig Gillespie, in cui interpreta la protagonista, una donna con disturbi della personalità, con due figli adolescenti da seguire.

Nel 2012 compare in diverse pellicole tra le quali "Hitchcock" di Sacha Gervasi che, ispirandosi al saggio "Come Hitchcock ha realizzato Psycho", affronta il rapporto tra il famoso regista e sua moglie durante le riprese di "Psycho".

Nel 2013 è nel cast della serie televisiva statunitense "Hostage" ed è, al fianco di James Gandolfini, in "Enough Said". Il 2014 è un anno ricco di film, presta la sua voce in "Boxtrolls - Le scatole magiche", torna a recitare in una pellicola tratta da un romanzo di Hornby "Non buttiamoci giù", è nel cast di "Tammy", con Melissa McCarthy, e la vediamo accanto a Simon Pegg in "Hector and the Search for Happiness". Nel 2015 interpreta due pellicole minori, "Miss You Already", regia di Catherine Hardwicke e "Krampus - Natale non è sempre Natale", per la regia di Michael Dougherty e nel 2016 è in "Imperium" di Daniel Ragussis. Nel 2017 sarà in "xXx - Il ritorno di Xander Cage".

L’attrice è sposata con David Galafassi, batterista dei “The Finish”, che spesso accompagna come cantante. La coppia ha due figli, la più grande si chiama SageFlorence.

Massimo Racca

Toni Collette Filmografia – Cinema

Toni Collette film

  • Spotwoods, regia di Mark Joffe (1992)
  • Le nozze di Muriel, regia di P. J. Hogan (1994)
  • Pazzi per Mozart, regia di Mark Joffe (1996)
  • Tre amici, un matrimonio e un funerale, regia di Matt Reeves (1996)
  • Lilian’s Story, regia di Jerzy Domaradzki (1996)
  • Emma, regia di Douglas McGrath (1996)
  • Clockwatchers – Impiegate a tempo determinato, regia di Jill Sprecher (1997)
  • The James Gang, regia di Mike Barker (1997)
  • Diana & Me, regia di David Parker (1997)
  • The Boys, regia di Rowan Woods (1998)
  • Velvet Goldmine, regia di Todd Haynes (1998)
  • 8 donne e ½, regia di Peter Greenaway (1999)
  • Il sesto senso, regia di M. Night Shyamalan (1999)
  • Shaft, regia di John Singleton (2000)
  • Hotel Splendide, regia di Terence Gross (2000)
  • Ipotesi di reato, regia di Roger Michell (2002)
  • About a Boy – Un ragazzo, regia di Chris e Paul Weitz (2002)
  • Dirty Deeds – Le regole del gioco, regia di David Caesar (2002)
  • The Hours, regia di Stephen Daldry (2002)
  • Japanese Story, regia di Sue Brooks (2003)
  • Connie e Carla, regia di Michael Lembeck (2004)
  • In Her Shoes – Se fossi lei, regia di Curtis Hanson (2005)
  • Little Miss Sunshine, regia di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2006)
  • Una voce nella notte, regia di Patrick Stettner (2006)
  • Symbiosis – Uniti per la morte, regia di Gregory J. Read (2006)
  • The Dead Girl, regia di Karen Moncrieff (2006)
  • Un amore senza tempo, regia di Lajos Koltai (2007)
  • Niente velo per Jasira, regia di Alan Ball (2007)
  • The Black Balloon, regia di Elissa Down (2008)
  • Hey, Hey, It’s Esther Blueburger, regia di Cathy Randall (2008)
  • Jesus Henry Christ, regia di Dennis Lee (2011)
  • Fright Night – Il vampiro della porta accanto, regia di Craig Gillespie (2011)
  • esus Henry Christ, regia di Dennis Lee (2012)
  • Mental, regia di P.J. Hogan (2012)
  • Hitchcock, regia di Sacha Gervasi (2012)
  • C’era una volta un’estate, regia di Nat Faxon e Jim Rash (2013)
  • Non dico altro, regia di Nicole Holofcener (2013)
  • Boxtrolls – Le scatole magiche, regia di Graham Annable e Anthony Stacchi (Voce) (2014)
  • Non buttiamoci giù, regia di Pascal Chaumeil (2014)
  • Tammy, regia di Ben Falcone (2014)
  • Hector e la ricerca della felicità, regia di Peter Chelsom (2014)
  • Miss You Already, regia di Catherine Hardwicke (2015)
  • Krampus – Natale non è sempre Natale, regia di Michael Dougherty (2015)
  • Imperium, regia di Daniel Ragussis (2016)
  • xXx - Il ritorno di Xander Cage, regia di D. J. Caruso (2017)
  • The Yellow Birds, regia di Alexandre Moors (2017)
  • Codice Unlocked, regia di Michael Apted (2017)

Toni Collette Filmografia – Televisione

  • Wandin Valley (Serie TV, 1 episodio) (1990)
  • A cena da amici, regia di Norman Jewison (Film TV) (2001)
  • Tsunami: The Aftermath, regia di Bharat Nalluri (Miniserie TV) (2006)
  • United States of Tara (Serie TV, 36 episodi) (2009-2011)
  • Rake (Serie TV, 1 episodio) (2012)
  • Hostages (Serie TV) (2013)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *