The Nun: Dauberman spiega cosa lo separa da “The Conjuring”

Lo sceneggiatore dell’attesissimo spin-off di “The Conjuring”, Gary Dauberman, spiega ciò che divide “The Nun” dalla serie di film oginale in cui il demone suora ha fatto la sua prima apparizione.

The Nun: l’universo horror si estendeThe Nun spin-off di The Conjuring

Il regista James Wan nel 2013 ha accidentalmente creato un universo condiviso con l’uscita di “The Conjuring”, una pellicola horror-thriller incentrata sulle possessioni demoniache e ispirata alla storia vera dei demonologi Ed e Lorrain Warren, interpretati rispettivamente da Patrck Wilson e Vera Farmiga.

Non solo la saga ideata da Wan ha riscosso un enorme successo in scala mondiale, ma ha anche permesso la produzione di un primo spin-off incentrato sull’inquietante bambola di Annabelle. Invece con il successo del sequel di “The Conjuring” ben due spin-off attendono di essere sviluppati: “The Crooked Man” e “The Nun”.

Il film incentrato sullo spettro demoniaco Valak è previsto per l’uscita nei cinema il 13 luglio 2018 e ha tra i suoi protagonisti Demiàn Bichir, interprete di un prete in viaggio verso Roma che investiga su una misteriosa morte. Nel film sarà protagonista anche Taissa Farmiga che interpreta una giovane suora di nome Irene, mentre Bonnie Aarons riprende il suo ruolo del demoniaco spettro Valak.

The Nun: un film leggermente diverso rispetto all’intera saga

“Sapete, James Wan è molto particolare. Vuole che ogni film dell’universo abbia la sua propria essenza e il suo personale stile, in modo tale da non renderlo solamente un rimaneggiamento di quello già visto in precedenza. In questo film c’è qualcosa che non abbiamo visto nelle pellicole precedenti.”, dichiara lo sceneggiatore Gary Dauberman.

“The Nun” si prospetta essere un film degno discendente dell’intera saga di “The Conjuring”, ma non solo per il coinvolgimento di Jame Wan, ma anche per via della presenza di Gary Dauberman che ha aiutato nella stesura della sceneggiatura di “IT”.

Da quando ha fatto la sua apparizione in “The Cojuring 2” sarà interessante vedere come Dauberman, Wan e il regista Corin Hardy possano essere capaci di portare al massimo il personaggio di questo universo horror.

Alessio Camperlingo

11/09/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *