The Man Who Killed Don Quixote: la porta per Cannes è ancora aperta

In seguito al lancio della Selezione Ufficiale del Festival di Cannes del 2018, una delle assenze degne di nota è stata quella di “The Man Who Killed Don Quixote” di Terry Gilliam, attualmente sotto causa legali.

The Man Who Killed Don Quixote: c’è ancora speranza

The Man Who Killed Don Quixote

The Man Who Killed Don Quixote” è stato uno dei film più travagliati degli ultimi anni, ma dopo una lunga ed estenuante attesa il progetto è stato finalmente completato e molti immaginavano una premiere al Festival di Cannes in una slot come Out of Competition, ma l’opera di Terry Gilliam manca dalla lista dei film in concorso.

Thierry Frémaux, il direttore del festival, ha affrontato il discorso durante la conferenza alla vigilia della rivelazione dei film e ha affermato che: “Questo film- così come altri – è in un conflitto legale attualmente in tribunale”, ma ha ulteriormente suggerito con “la sezione non è ancora completa”, che il film potrebbe essere ripescato in un secondo momento. Infatti il Don Quixote di Gilliam è coinvolto in una battaglia legale presso un tribunale francese, e la cui sentenza non arriverà prima del 15 Luglio di quest’anno. Non è stato ancora raggiunto nessun accordo per consentire al film di gareggiare a Cannes.

Il produttore esecutivo Jeremy Thomas ha confermato di essere abbastanza fiducioso sull’inserimento del film nel feestival, per quanto ammetta di non sapere esattamente “cosa stia succedendo” e che bisogna aspettare e vedere come si risolvono i fatti. Thomas è anche il produttore del “Dogman” di Matteo Garrone, che gareggia nei film in concorso a Cannes. “La mia freccia è puntata su quello splendido schermo (a Cannes), non c’è niente di meglio per far uscire un film”, ha commentato il produttore.

L’aggiunta di “The Man Who Killed Don Quixote” darebbe una grossa spinta al Regno Unito, che viene rappresentato da un solo film nella Selezione Ufficiale, il “Cold War” di Pawel Pawlikowski, una una coproduzione Polonia-Francia-Regno Unito con il coinvolgimento di BFI e Film4.

 

 

Riccardo Careddu

13/04/2018

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *