The Gifted: Garret Dillahunt è il villain

La star di “The Mindy Project”, Garret Dillahunt, ritornerà sul piccolo schermo nella nuova serie TV prodotta dalla Fox, “The Gifted”, ambientata nell’universo degli X-men di Bryan Singer. Anche se le vicende si svolgono nello stesso mondo di Wolverine, Tempesta, Rogue, Ciclope e tutti gli altri mutanti non saranno coinvolti nel prodotto televisivo. Lo show sarà incentrato più su una normale famiglia con dei ragazzi mutanti.

The Gifted: le differenze col fumettoThe Gifted fumetto

La storia sarà incentrata sui mutanti obbligati a nascondersi per via della persecuzione da parte del governo, costretti a scappare dalle autorità, la famiglia protagonista si troverà a conoscere altri mutanti che si sono uniti per far fronte alla minaccia della legge. Dovranno, così, combattere insieme per sopravvivere.

Il ruolo di Dillahunt sarà quello di Roderick Campbell, un ricercatore mutante al servizio della Sentinel Services. Il suo personaggio è descritto come qualcuno di professionale e al contempo stesso intenso e intimidatorio con una missione latente dalla dubbia moralità.

Nella versione a fumetti di “The Gifted”, Roderick Campbell è uno psicologo e conoscente di Moira McTaggart. Dopo esser venuto a contatto con una realtà alternativa, Campbell assume le sembianze di Ahab, uno dei villain che fa parte del gruppo di cacciatori di mutanti.

Qual è il vero ruolo di Roderick Campbell in “The Gifted”?

Il fatto che Campbell appaia nella serie televisiva “The Gifted” come uno dei villain, indica principalmente che verrà effettuata una trasposizione della sua controparte venuta fuori dalla realtà alternativa, Ahab. Tenendo in considerazione che lo show è incentrato più sul governo a caccia di mutanti, sarà possibile vedere Campbell creare la task force di cacciatori.

Come attore, Garret Dillahunt nel suo curriculum ha più parti da guest star che da protagonista, questa sarà la volta buona per un ruolo da regular in una serie TV.

Alessio Camperlingo

13/09/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *