Steve Carell

Attore, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, Steve Carell e' divenuto famoso per i suoi ruoli comici, mostrandosi allo stesso tempo capace di interpretare ruoli drammatici, al punto di meritare un Golden Globe nel 2006, e ricevere una nomination all'Oscar come miglior attore protagonista nel 2015 per la sua interpretazione in “  Foxcatcher”.

Crazy, Stupid, Steve Carell

(Concord, 16 agosto 1963)

Steve Carrell attore Interprete noto per la sua comicità e autoironia, Steve Carell si divide tra televisione e successi cinematografici.

Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita alla Denison University Granville dell’Ohio, Steve Carell decide di dare una svolta alla propria vita orientandola verso la recitazione, passione nata già all’età di sei anni quando prende parte a uno spettacolo nel giorno del Ringraziamento. Inizia così la formazione presso il Second City Theatre di Chicago, che gli frutta in seguito due nomination ai Joseph Jefferson Award.

Nel 1997 Carell debutta in televisione con un ruolo in “Over the top”, che però chiude dopo soli quattro episodi; stesso destino l’avrà la serie “Watching Ellie”, in cui l’attore riesce a recitare per sole sedici puntate. La svolta arriva con la sit-com della NBC “The Office”: da qui l’attore riesce a emergere e a farsi notare per le sue doti di comico frizzante ed energico.

La 'settimana da Dio' di Carell passa anche da Jim Carrey

Steve Carrell biografiaNel 2003 raggiunge la notorietà anche sul grande schermo, grazie alla parte di Evan, l’antagonista di Jim Carrey in “Una settimana da Dio” e quella di Walt Wagner in “Melinda e Melinda” di Woody Allen.

Nel 2005 è invece Andy Stitzer, il quarantenne impacciato e terrorizzato dalle donne di “40 anni vergine”, commedia leggera e simpatica da lui prodotta e diretta da Judd Apatow. Nello stesso anno recita in “The Office”, versione statunitense dell’omonima serie britannica; nel 2006 veste i panni di Frank in “Little Miss Sunshine”; nel 2007 è nuovamente Evan Baxter in “Un’impresa da Dio”, il poco convincente seguito di “Una settimana da Dio”; mentre nel 2010 è Phil Foster, il protagonista di “Notte folle a Manhattan” con Tina Fey.

Un 'cattivissimo' Gru: l'esperienza al doppiaggio

Steve Carrell intervistaSempre nel 2010 presta la propria voce a Gru, l’aspirante supercattivo più crudele e terribile della città nel film d’animazione “Cattivissimo me”, uscito negli Stati Uniti il 9 luglio e in Italia il 15 ottobre, per poi passare all’interpretazione del personaggio di Barry nella commedia “A cena con un cretino”, remake del classico francese “La cena dei cretini”.

Nel 2011 interpreta Cal Weaver in “Crazy, Stupid, Love”, commedia sentimentale diretta da Glenn Ficarra e John Requa e Dan in “Real Life”, commedia drammatica diretta da Peter Hedges.
Al fianco di una splendida Keira Knightley, nel 2012 è in “Cercasi amore per la fine del mondo”, dove mette da parte il suo solito ruolo da personaggio impacciato, buffo e sfortunato, per rivestire i panni di Dodge in questa commedia romantica scritta e diretta da Lorene Scafaria in cui generi differenti vengono mescolati fra loro.

“Il matrimonio che vorrei”, quello con la moglie Nancy Carell

Steve Carrell The Big ShortNello stesso anno fa parte di un eccezionale cast di attori del calibro di Meryl Streep e Tommy Lee Jones in “Il matrimonio che vorrei” (2012), film delicato e ben riuscito di David Frankel, in cui non trovano spazio melodrammi stucchevoli e lacrimosi, veri e propri stereotipi della commedia romantica. Nel 2013, presta di nuovo la voce a Gru in "Cattivissimo Me 2" e compare nella commedia di Nat Faxon e Jim Rash, "C'era una volta un'estate" e in "Anchorman 2 - Fotti la notizia" di Adam McKay.

Nel 2017 affianca ancora una volta Emma Stone nella commedia "La battaglia dei sessi".

Carell è sposato nel 1995 con Nancy Carell, dalla quale ha avuto due figli (Elisabeth Anne di dodici anni e John di nove).

Silvia Raimondi

Steve Carell Filmografia - Cinema

Steve Carrell filmografia

  • La tenera canaglia, regia di John Hughes (1991)
  • Tomorrow Night, regia di Louis C.K. (1998)
  • Homegrown - I piantasoldi, regia di Stephen Gyllenhaal (Non accreditato) (1998)
  • Suits, regia di Eric Weber (1999)
  • Street of Pain, regia di Tyrone Finch e Jeremy Hall (Cortometraggio) (2003)
  • Una settimana da Dio, regia di Tom Shadyac (2003)
  • Sleepover, regia di Joe Nussbaum (2004)
  • Anchorman - La leggenda di Ron Burgundy, regia di Adam McKay (2004)
  • Melinda e Melinda, regia di Woody Allen (2004)
  • Vita da strega, regia di Nora Ephron (2005)
  • 40 anni vergine, regia di Judd Apatow (2005)
  • Little Miss Sunshine, regia di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2006)
  • La gang del bosco, regia di Tim Johnson e Karey Kirkpatrick, (Voce) (2006)
  • American Storage, regia di Andrew J. Cohen (Cortometraggio) (2006)
  • Un’impresa da Dio, regia di Tom Shadyac (2007)
  • L'amore secondo Dan, regia di Peter Hedges (2007)
  • Stories USA, di registi vari (2007)
  • Ortone e il mondo dei Chi, regia di Jimmy Hayward e Steve Martino (Voce) (2008)
  • Agente Smart - Casino totale, regia di Peter Segal (2008)
  • Notte folle a Manhattan, regia di Shawn Levy (2010)
  • Cattivissimo me, regia di Pierre Coffin e Chris Renaud (Voce) (2010)
  • A cena con un cretino, regia di Jay Roach (2010)
  • Crazy, Stupid, Love, regia di Glenn Ficarra e John Requa (2011)
  • Cercasi amore per la fine del mondo, regia di Lorene Scafaria (2012)
  • Il matrimonio che vorrei, regia di David Frankel (2012)
  • C'era una volta un'estate, regia di Nat Faxon e Jim Rash (2013)
  • The Incredible Burt Wonderstone, regia di Don Scardino (2013)
  • Cattivissimo me 2, regia di Pierre Coffin e Chris Renaud (Voce) (2013)
  • Fotti la notizia, regia di Adam McKay (2013)
  • Foxcatcher, regia di Bennett Miller (2014)
  • Freeheld, regia di Peter Sollett (2015)
  • La Grande Scommessa, regia di Adam McKay (2015)
  • Café Society, regia di Woody Allen (2016)
  • La battaglia dei sessi, regia di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2017)

 Steve Carell Filmografia - Televisione

  • Life As We Know It!, regia di Jay Levey (Film TV) (1991)
  • The Second City's 149 1/2 Edition, regia di Ron Andreassen (Film TV) (1994)
  • The Dana Carvey Show (Serie TV, 8 episodi) (1996)
  • Over the Top (Serie TV, 12 episodi) (1997)
  • Just Shoot Me! (Serie TV, 3x04) (1998)
  • H.U.D., regia di David Zucker (Film TV) (2000)
  • Strangers with Candy (Serie TV, 2x02) (2000)
  • Watching Ellie (Serie TV, 16 episodi) (2002-2003)
  • The Lunchbox Chronicles (Film TV) (2003)
  • Fillmore! (Serie TV, 1 episodio) (2004) - voce
  • Come to Papa (Serie TV, 4 episodi) (2004)
  • The Office (Serie TV, 138 episodi) (2005-2013)
  • Life's Too Short (Serie TV, 1x04) (2011)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *