Stefano Accorsi

Stefano Accorsi è un attore italiano, che si è fatto strada tra cinema e teatro collezionando successo dopo successo confermandosi come uno degli attori più apprezzati e desiderata del panorama cinematografico italiano.

Stefano Accorsi: du gust is megl che uan

(Bologna, 2 marzo 1971)

Stefano Accorsi Biografia

Stefano Accorsi nasce il 2 marzo del 1971 a Bologna e sin da bambino aspira a diventare attore. Su suggerimento della madre partecipa ad un provino, in un primo momento senza successo, con Pupi Avati.

Viene poi richiamato dallo stesso regista per una parte in “Fratelli e sorelle” (1992), girato negli Stati Uniti, con la quale si aggiudica il premio di Miglior Attore Esordiente. Nel 1993 si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna e, entrato nella compagnia del Teatro Stabile di Bologna, prende parte a vari spettacoli, anche classici, da Pirandello a Goldoni.

L'anno successivo conquista la notorietà tra il pubblico italiano con lo spot pubblicitario per una nota casa di gelati nel quale, durante un goffo tentativo di abbordaggio di alcune fanciulle, pronuncia la frase maccheronica, diventata il tormentone di quegli anni, “tu gust is megl che uan”.

Iniziano, così, a fioccare le proposte e Stefano Accorsi recita nel film-tv “Voci Notturne” (1995), ne “La mia generazione” (1996) di Wilma Labate, in “Vesna va veloce” (1996) di Carlo Mazzacurati e in “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” (1996) tratto dall'omonimo romanzo di Enrico Brizzi e diretto dall'esordiente Enza Negroni. É soprattutto con questa interpretazione che la sua popolarità si diffonde a macchia d'olio ancora per lo più tra le adolescenti.

I primi ruoli per il cinema

Con il ruolo di Dj radiofonico degli anni '70 sul set di “Radiofreccia” (1998) di Luciano Ligabue si aggiudica il favore del pubblico e della critica e vince nel 1999 il David di Donatello. Da questo momento la sua carriera procede con numerose interpretazioni nei ruoli più disparati, tra cui nel 2001 “L'ultimo bacio” di Gabriele Muccino, “Le fate Ignoranti” di Ferzan Ozpetek, con cui si aggiudica il Nastro D'Argento e “La stanza del figlio” di Nanni Moretti.

Tutti film che lo consacrano come attore versatile ed impegnato. Ancora una volta, sempre nel 2001, in “Santa Maradona”, come già ne “L'Ultimo Bacio”, si cala nei panni di un trentenne in crisi d’identità, dando voce ad un'intera generazione.

Il talento e i successi di Stefano Accorsi

Nel 2002 riceve la coppa Volpi al Festival di Venezia per l’interpretazione di Dino Campana in “Un viaggio chiamato amore” di Michele Placido con Laura Morante nei panni di Sibilla Aleramo. Nel 2005 lo ritroviamo diretto da Placido in “Romanzo Criminale”, con un cast d'eccezione, unica pellicola rappresentante italiana al Festival di Berlino.

Anche in Francia, dove si è trasferito da tempo, guadagna il plauso della critica e del pubblico con varie prove, tra le quali “Tutta colpa di Fidel” (2005) e “Triplice Inganno” (2006) e proprio lì, conclusasi la storia con la Mezzogiorno, intraprende una relazione con la Casta, che nel 2006 gli dà un figlio. Nuovamente con Ferzan Ozpetek in “Saturno Contro” (2006), affronta il tema della morte.

Nel 2008 torna a teatro con lo spettacolo “Il Dubbio”, dramma sulla pedofilia nella chiesa per la regia di Sergio Castellitto, con il quale realizza una tournée in Italia; mentre nel 2010 è ancora diretto da Muccino nel sequel de “L’ultimo bacio”, “Baciami ancora”. Ad una così vasta filmografia si aggiungono le buone doti canore che Stefano Accorsi ha dimostrato di possedere in occasione dell'edizione del festival di Sanremo del 2009, quando per la ricorrenza del compleanno del cantautore Fabrizio De Andrè, si è cimentato nella meravigliosa canzone “Bocca di Rosa”. Il 2011 lo vedrà impegnato nella lavorazione del film "La vita facile" di Lucio Pellegrini.

In Tv, lo vediamo nel ruolo del magistrato Esposito nella fiction di successo andata in onda a gennaio 2013 su Canale 5, "Il clan dei camorristi". Dallo stesso anno ha una relazione con Bianca Vitali con cui si sposerà due anni dopo, precisamente il 24 novembre 2015 a Borgonovo Val Tidone.

Nel 2015 torna in televisione con "1992", serie TV nata da una sua idea e nella quale interpreta Leonardo Notte, spregiudicato pubblicitario ai tempi di Tangentopoli. La seconda stagione è uscita nel 2017 con il titolo "1993". Sempre nello stesso anno recita nel nuovo film di Sergio Castellitto, "Fortunata". Nel 2018 è il protagonista di "Made in Italy", il nuovo film di Luciano Ligabue.

 

Enrica Nocera

Stefano Accorsi Filmografia - Attore

Stefano Accorsi Film

Stefano Accorsi Filmografia - Cinema

  • Fratelli e sorelle, regia di Pupi Avati (1992)
  • Un posto, regia di Luigi Zanolio (1992)
  • Strane storie, regiia di Sandro Baldoni (1994)
  • Facciamo paradiso, non accreditato, regia di Mario Monicelli (1995)
  • Voci notturne, regia di Pupi Avati e Fabrizio Laurenti - Miniserie TV - Rai Uno (1995)
  • Jack Frusciante è uscito dal gruppo, regia di Enza Negroni (1996)
  • Vesna va veloce, regia di Carlo Mazzacurati (1996)
  • La mia generazione, regia di Wilma Labate (1996)
  • Più leggero non basta, regia di Elisabetta Lodoli (1998)
  • Naja, regia di Angelo Longoni (1998)
  • I piccoli maestri, regia di Daniele Luchetti (1998)
  • Radiofreccia, regia di Luciano Ligabue (1998)
  • Più leggero non basta, regia di Elisabetta Lodoli - Film TV - Rai Due (1999)
  • Ormai è fatta!, regia di Enzo Monteleone (1999)
  • Un uomo perbene, regia di Maurizio Zaccaro (1999)
  • Come quando fuori piove, regia di Mario Monicelli - Miniserie TV - Canale 5 (2000)
  • Capitani d'aprile, regia di Maria de Medeiros (2001)
  • Tabloid, regia di David Blair (2001)
  • L'ultimo bacio, regia di Gabriele Muccino (2001)
  • Le fate ignoranti, regia di Ferzan Ozpetek (2001)
  • La stanza del figlio, regia di Nanni Moretti (2001)
  • Santa Maradona, regia di Marco Ponti (2001)
  • Il giovane Casanova, regia di Giacomo Battiato - Film TV - Canale 5 (2002)
  • Le ragioni del cuore, regia di Anna Di Francisca, Luca Manfredi e Alberto Simone - Miniserie TV (2002)
  • Un viaggio chiamato amore, regia di Michele Placido (2002)
  • Ovunque sei, regia di Michele Placido (2004)
  • L'amore ritrovato, regia di Carlo Mazzacurati (2004)
  • Provincia meccanica, regia di Stefano Mordini (2005)
  • Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005)
  • Tutta colpa di Fidel, regia di Julie Gavras (2005)
  • Triplice inganno, regia di Jérôme Cornuau (2006)
  • Saturno contro, regia di Ferzan Ozpetek (2006)
  • Solo un bacio per favore, regia di Emmanuel Mouret (2007)
  • Les deux mondes, regia di Daniel Cohen (2007)
  • La jeune fille et les loups, regia di Gilles Legrand (2008)
  • Baby Blues, regia di Diane Bertrand (2008)
  • Je ne dis pas non, regia di Iliana Lolitch (2009)
  • Baciami ancora, regia di Gabriele Muccino (2010)
  • Nous trois, regia di Renaud Bertrand (2010)
  • La vita facile, regia di Lucio Pellegrini (2011)
  • ...Non ci posso credere, regia di Philippe Claudel (2011)
  • Ruggine, regia di Daniele Gaglianone (2011)
  • L'arbitro, regia di Paolo Zucca (2013)
  • Viaggio sola, regia di Maria Sole Tognazzi (2013)
  • La nostra terra, regia di Giulio Manfredonia (2014)
  • Veloce come il vento, regia di Matteo Rovere (2016)
  • Fortunata, regia di Sergio Castellitto (2017)
  • Made in Italy, regia di Luciano Ligabue (2018)
  • A casa tutti bene, regia di Gabriele Muccino (2018)

Stefano Accorsi Filmografia - Televisione

  • Voci notturne, regia di Pupi Avati e Fabrizio Laurenti - Miniserie TV (1995)
  • Più leggero non basta, regia di Elisabetta Lodoli - Film TV (1999)
  • Come quando fuori piove, regia di Mario Monicelli - Miniserie TV (2000)
  • Il giovane Casanova, regia di Giacomo Battiato - Film TV (2002)
  • Le ragioni del cuore, regia di Anna Di Francisca, Luca Manfredi e Alberto Simone - Miniserie TV - Rai Uno (2002)
  • Il clan dei camorristi, regia di Alexis Sweet e Alessandro Angelini - Serie TV - Canale 5 (2013)
  • 1992, regia di Giuseppe Gagliardi - Serie TV - Sky Atlantic (2015)
  • The Young Pope, regia di Paolo Sorrentino - Serie TV - Sky Atlantic, episodio 1x06 (2016)
  • 1993, regia di Giuseppe Gagliardi - Serie TV - Sky Atlantic (2017)

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *