Silvio Muccino


Attore cinematografico, regista e sceneggiatore italiano, Silvio Muccino ha vinto il David Giovani nel 2008 per "Parlami d'amore", anche se al 1999 risale il suo esordio d'attore, nel film del fratello Gabriele "Come te nessuno mai", grazie al quale divenne noto al grande pubblico, vincendo il Nastro d'Argento come miglior soggetto e attore rivelazione.

Silvio Muccino, 'che ne sarà di lui?'

(Roma, 14 aprile 1982)

Silvio Muccino biografiaUna cosa è certa: Silvio Muccino non lascia indifferenti! Sin dagli esordi la sua personalità ha sollevato critiche feroci (rivolte ad esempio al suo difetto di pronuncia chiamato sigmatismo) oppure lodi esagerate.

In realtà bisogna ammettere che su questo giovane, che a soli 27 anni è già affermato attore, regista, sceneggiatore e scrittore si sono spesso concentrate aspettative eccessive. Del resto è il terzo figlio di una coppia che, con il cinema, la TV e l’arte ha sempre avuto a che fare: il padre Luigi era un dirigente RAI, mentre la madre Antonella Cappuccio è pittrice e ritrattista anche di papa Benedetto XVI; suo fratello maggiore è lo stimato regista Gabriele Muccino, la sorella Laura lavora come casting director e aiuto regista.

Esordio col botto: “Come te nessuno mai”, Silvio Muccino alla sua prima esperienza d'attore è molto convincente

Silvio Muccino sguardoSilvio studia al liceo classico statale Mamiani, scuola dove sarà ambientato “Come te nessuno mai” (1999), film di Gabriele, con lui scritto a quattro mani. Con questa pellicola, ad appena 17 anni, Silvio si aggiudica la nomination al Nastro d’Argento per la Migliore Sceneggiatura. Qui l’attore romano, alla sua prima esperienza, interpreta la parte del protagonista, Silvio Ristuccia, un liceale un po’ imbranato con le ragazze ma con tanti ideali da inseguire, ruolo che ricoprirà nuovamente in altri lavori diretti dal fratello maggiore, come “L’ultimo bacio” (2000), in cui è l’amico coetaneo di Martina Stella.

Nel 2001 è sul set di Antonello Grimaldi nel corale “Un delitto impossibile” e recita all’opera prima di Roman Coppola (figlio del famoso Francis) “C.Q.”. Due anni più tardi Gabriele Muccino lo vuole in “Ricordati di me”, per vestire i panni di Paolo, figlio adolescente di Giulia e Carlo (Laura Morante e Fabrizio Bentivoglio) che, non avendo particolari aspirazioni come la sorella Valentina, (Nicoletta Romanoff) sembra destinato alla mediocrità. Dario Argento lo nota e lo convoca per “Il cartaio” (2004) accanto a Stefania Rocca e Claudio Santamaria. Anche Giuseppe Piccioni lo chiama per il suo “La vita che vorrei” (2004).

La maturità artistica ne “Il mio miglior nemico”

Nel 2004 Silvio torna a scrivere una sceneggiatura ed è dunque co-autore e protagonista di “Che ne sarà di noi” di Giovanni Veronesi, dove è ancora una volta un ventenne che fatica a dichiararsi con la ragazza che ama, tuttavia molto legato agli amici di sempre Manuel e Paolo, con i quali trascorre la vacanza dopo l’esame di maturità sull’isola di Santorini. Muccino lavora ancora insieme a Veronesi un anno più tardi nel primo dei quattro episodi di “Manuale d’amore” (2005) con Jasmine Trinca.

Mostra di aver raggiunto una buona maturità artistica nel film scritto e interpretato a quattro mani con Carlo VerdoneIl mio miglior nemico” (2006), nel quale sono memorabili i battibecchi tra il cinquantenne manager di una catena alberghiera ed il ventenne figlio di una cameriera. In questa pellicola Muccino si imbatte nuovamente nel ruolo del giovane tormentato in amore e nella vita, dimostrando però una maggiore consapevolezza di se stesso e liberandosi dal complesso del fratello minore.

L'inizio della collaborazione con Carla Vangelista: “Parlami d’amore”

Silvio Muccino sorrisoL’attore e sceneggiatore debutta alla regia di videoclip musicali nel 2004 con “La migliore combinazione” di Guido Elle e prosegue poi con le collaborazioni con i Negramaro per “Estate”, con gli Stadio per “Mi vuoi ancora”, con Gianluca Grignani con “Bambina dallo spazio” e con Ligabue per “Le donne lo sanno”.

Dirige, invece, il suo primo lungometraggio nel 2008 trasportando sul grande schermo il romanzo da lui scritto con Carla Vangelista “Parlami d’amore”. Qui Silvio veste i panni di Sasha, un ragazzo cresciuto in una comunità di recupero con i genitori tossicodipendenti il quale, per conquistare la donna che ama da sempre Benedetta (interpretata da Carolina Crescentini) si lascia aiutare dalla quarantenne Nicole (Aitana Sanchez) che lo istruisce sentimentalmente, instaurando allo stesso tempo con lui un rapporto molto intimo. Con questo film Muccino conquista numerose nomination ai David di Donatello e vince il David Giovani 2008. Nel 2009 ritorna dietro alla macchina da presa con "Un altro mondo" tratto ancora dall'omonimo libro di Carla Vangelista. Tornerà a collaborare con la Vangelista nel 2015, per il loro nuovo progetto "Le leggi del desiderio".

Nel giro di pochi anni Silvio Muccino ha compiuto un bel percorso artistico confrontandosi con la scrittura, la recitazione e la regia, raggiungendo anche obiettivi significativi. Il giovane attore si è impegnato per migliorarsi e per correggere persino quei difetti di pronuncia che non gli venivano perdonati dalla critica, lo dimostra il doppiaggio del film d'animazione "Astro Boy", dove presta la propria voce proprio al protagonista. Ora ci auguriamo che continui con profitto sulla strada della regia, ambito nel quale ha sicuramente ancora molto da dire.

Ilaria Capacci

Silvio Muccino Filmografia - Attore

Silvio Muccino filmografia

Silvio Muccino in "Parlami d'amore".

  • Come te nessuno mai, regia di Gabriele Muccino (1999)
  • Un delitto impossibile, regia di Antonello Grimaldi (2001)
  • CQ, regia di Roman Coppola (2001)
  • L'ultimo bacio, regia di Gabriele Muccino (2001)
  • Il 2 novembre (Cortometraggio) (2002)
  • Ricordati di me, regia di Gabriele Muccino (2003)
  • Che ne sarà di noi, regia di Giovanni Veronesi (2003)
  • Il cartaio, regia di Dario Argento (2004)
  • La vita che vorrei, regia di Giuseppe Piccioni (Cameo)(2004)
  • Manuale d'amore, regia di Giovanni Veronesi (2005)
  • Il mio miglior nemico, regia di Carlo Verdone (2006)
  • Parlami d'amore, regia di Silvio Muccino (2008)
  • Un altro mondo, regia di Silvio Muccino (2010)
  • Le leggi del desiderio, regia di Silvio Muccino (2015)

Silvio Muccino Filmografia - Regista

  • Parlami d'amore (2008)
  • Un altro mondo (2010)
  • Le leggi del desiderio (2015)

Silvio Muccino Filmografia - Sceneggiatore

  • Come te nessuno mairegia di Gabriele Muccino (1999)
  • Che ne sarà di noi, regia di Giovanni Veronesi (2004)
  • Il mio miglior nemico, regia di Carlo Verdone (2006)
  • Parlami d'amore, regia di Silvio Muccino (2008)
  • Un altro mondo, regia di Silvio Muccino (2010)
  • Le leggi del desiderio, regia di Silvio Muccino (2015)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *