Scarlett Johansson

Attrice, cantante e modella statunitense, Scarlett Johansson ha fatto della sua innegabile sensualità la carta vincente, unita a delle ottime doti interpretative, la carta vincente per affermarsi ad Hollywood, nonchè il suo inconfondibile segno di riconoscimento.

Scarlett Johansson, l’attrice 'con l’orecchino di perla'

(New York, 22 novembre 1984)

Scarlett JohanssonÈ diventata la musa ispiratrice di Woody Allen, ha fatto incetta di nomination dei più importanti premi cinematografici ed è considerata una delle donne più sexy del mondo. La carriera dell'affascinante Scarlett Johansson va a gonfie vele e lo dimostra il fatto che gira un film dietro l’altro. Ultimamente ha anche inciso un album in veste di cantante! Sembra non mancare niente alla bella e procace attrice che da bambina, spronata dalla madre (che oggi è la sua manager), decise di intraprendere la difficile strada della recitazione.

Nasce e vive da sempre a New York, frequenta il prestigioso Lee Strasberg Institute e ottiene il suo primo ruolo vero a 14 anni nel film “L’uomo che sussurrava ai cavalli” (1998) in cui recita al fianco di Robert Redford (anche regista). A questo segue una pellicola dei fratelli Coen del 2001 “L’uomo che non c’era” con Billy Bob Thornton.

Un'interprete "Lost in Traslation"

Ma è il 2003 il suo anno fortunato, poiché azzecca due film riuscitissimi: “Lost in Traslation”, di Sofia Coppola e “La ragazza con l’orecchino di perla”, di Peter Webber. Per entrambi gli script ottiene la nomination ai Golden Globes come Migliore Attrice e, soprattutto, dimostra di essere versatile ed estremamente interessante. Sembra sentirsi completamente a suo agio al fianco di attori maturi, infatti, nel 2004 gira il simpatico “In Good Company”, di Paul Weitz, con Dennis Quaid e il nostalgico “Una canzone per Bobby Long”, di Shainee Gabel, con John Travolta. Il suo unico scivolone di carriera è forse il fantascientifico “The Island”, di Michael Bay del 2005, ma si riprende subito dato che, nello stesso anno, subentra a Kate Winslet nel thriller hitchcockiano di Woody Allen “Match Point”. E sarà colpo di fulmine per il regista che definisce Scarlett l’unica, autentica star di questi ultimi anni.

Una perfetta diva anni Quaranta

Scarlett Johansson 2A questo lungometraggio, ne segue subito un altro, più in linea con lostile Allen, la commedia “Scoop” del 2006, dove la Johansson interpreta una giornalista a caccia dello scoop della sua carriera. Sempre nel 2006 partecipa a “The Prestige” di Christopher Nolan dove ritrova ancora Hugh Jackman, già conosciuto sul set di “Scoop”

Il suo look da vera diva degli anni Quaranta (molti la paragonano all’immortale Marilyn, anche se lei dice di ispirarsi alla grande Lauren Bacall) la rende perfetta per il film di Brian De Palma “The Black Dahlia” del 2006, tratto dall’omonimo romanzo di James Ellroy. L’attrice si trova in un ruolo perfettamente adatto a lei, quello di una donna pericolosa e fatale. Nel 2007 indossa i panni di una splendida tata ne “Il diario di una tata”, firmato da due registi indipendenti, Shari Springer Berman e Robert Pulcini. È semplicemente perfetta nei panni di Maria Bolena, sorella di Anna, moglie del temibile Enrico VIII, ne “L’altra donna del re” di Justin Chadwick del 2008.

La musa di Woody Allen

Inevitabile una nuova collaborazione con Woody Allen: è del 2008 “Vicky Cristina Barcelona”, al fianco del sensuale Javier Bardem e della vulcanica Penelope Cruz. Anche questa pellicola non fa che confermare tutto quello che da sempre si dice su Scarlett: intensa, emozionante, profonda. Dello stesso anno è “The Spirit” (2008), ultimo film di Frank Miller (autore di “Sin City”) ispirato al famoso fumetto di Will Eisner, in cui Scarlett veste i panni di un’intrigante segretaria. Nel 2009 la troviamo nuovamente diretta da Ken Kwapis nella frizzante commedia "La verità è che non gli piaci abbastanza" e nel 2010 è nel cast di "Iron Man 2" nei panni della sovietica nemica del protagonista, l'intrigante Black Widow.

Scarlett Johansson, sensualità e fascino esplosivi

Scarlett Johansson 1Nuovamente una pellicola leggera la aspetta nel 2011, dove affianca Matt Damon in “La mia vita è uno zoo” per la regia di Cameron Crowe. Dopo aver recitato in “Iron Man”, nel 2012 Scarlett Johansson rinnova la sua collaborazione con la Marvel comparendo nei panni della Vedova Nera in “The Avengers” di Joss Whedon che mette insieme Captain America, Iron Man, Hulk e molti altri ancora. Nello stesso anno è nel cast di “Hitchcock”, diretto da Sacha Gervasi incentrato sulla vita del re del mistero Alfred Hitchcock.

Nel 2013 Joseph Gordon-Levitt la sceglie per la pellicola che segna il suo esordio alla regia: “Don Jon”, la storia di un ragazzo dipendente dal porno che incontra il personaggio della Johansson e prova a cambiare vita. Sempre nello stesso anno presta alla voce al sistema operativo Samantha in “Her” di Spike Jonze, la triste storia di un uomo solo che si innamora della voce del sistema operativo che ha acquistato. Nel 2014 la vedremo in numerose produzioni: "Chef - La ricetta perfetta", regia di Jon Favreau, "Captain America: The Winter Soldier", regia di Anthony e Joe Russo (2014) e "Lucy", regia di Luc B., dove Scarlett metterà nuovamente in mostra le sue doti d'attrice, tanto che anche i fratelli Coen la vorranno nel loro "Ave, Cesare!" (Hail, Caesar!), film del 2016 scritto e diretto da loro.

Una curiosità: il nome Scarlett deriva proprio da Miss Scarlett O’Hara (si chiamava così in lingua originale la nostra Rossella di “Via col vento”). La madre dell’attrice rimase così colpita da quel personaggio forte, romantico e volitivo tanto da chiamare così la sua terza figlia finendo, in un certo senso, per influenzarne il destino.

Domenica Quartuccio

Scarlett Johansson Filmografia

Scarlett Johansson

  • Genitori cercasi, regia di Rob Reiner (1994)
  • La giusta causa, regia di Arne Glimcher (1995)
  • Appuntamento col ponte, regia di Eric Schaeffer (1996)
  • Manny & Lo, regia di Lisa Krueger (1996)
  • Felicità rubata, regia di Eric Schaeffer (1997)
  • Mamma ho preso il morbillo, regia di Raja Gosnell (1997)
  • L'uomo che sussurrava ai cavalli, regia di Robert Redford (1998)
  • Mio fratello maialino, regia di Erik Fleming (1999)
  • L'uomo che non c'era, regia di Ethan e Joel Coen (2001)
  • Ghost World, regia di Terry Zwigoff (2001)
  • In fuga per la libertà, regia di Éva Gárdos (2001)
  • Arac Attack - Mostri a otto zampe, regia di Ellory Elkayem (2002)
  • Lost in Translation - L'amore tradotto, regia di Sofia Coppola (2003)
  • La ragazza con l'orecchino di perla, regia di Peter Webber (2003)
  • Perfect Score, regia di Brian Robbins (2004)
  • Una canzone per Bobby Long, regia di Shainee Gabel (2004)
  • Le seduttrici, regia di Mike Barker (2004)
  • Spongebob - Il film, regia di Stephen Hillenburg (Voce) (2004)
  • In Good Company, regia di Paul Weitz (2004)
  • Match Point, regia di Woody Allen (2005)
  • The Island, regia di Michael Bay (2005)
  • Scoop, regia di Woody Allen (2006)
  • The Black Dahlia, regia di Brian De Palma (2006)
  • Codice Napoleone, regia di Michael Radford (2006)
  • The Prestige, regia di Christopher Nolan (2006)
  • Il diario di una tata, regia di Shari Springer Berman e Robert Pulcini (2007)
  • L'altra donna del re, regia di Justin Chadwick (2008)
  • Vicky Cristina Barcelona, regia di Woody Allen (2008)
  • The Spirit, regia di Frank Miller (2008)
  • La verità è che non gli piaci abbastanza, regia di Ken Kwapis (2009)
  • Lunatic at Large, regia di Chris Palmer (2010)
  • Iron Man 2, regia di Jon Favreau (2010)
  • La mia vita è uno zoo, regia di Cameron Crowe (2011)
  • The Avengers, regia di Joss Whedon (2012)
  • Hitchcock, regia di Sacha Gervasi (2012)
  • Don Jon, regia di Joseph Gordon-Levitt (2013)
  • Under the Skin, regia di Jonathan Glazer (2013)
  • Chef - La ricetta perfetta, regia di Jon Favreau (2014)
  • Captain America: The Winter Soldier, regia di Anthony e Joe Russo (2014)
  • Lucy, regia di Luc Besson (2014)
  • Avengers: Age of Ultron, regia di Joss Whedon (2015)
  • Ave, Cesare!, regia di Joel ed Ethan Coen (2016)
  • Captain America: Civil War, regia di Anthony e Joe Russo (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *