Scandal: le anticipazioni sul finale di stagione – Spoiler

Qualche ora fa è andato in onda negli USA l’ultimo episodio della sesta stagione di “Scandal”: un emozionante finale che è riuscito a far luce su alcuni misteri ma che ha rivelato anche qualche sorpresa, compresa la morte di uno dei personaggi della serie. Le puntate della serie di Shonda Rhimes verranno trasmesse in Italia sul canale FOX a partire dal 6 Giugno ma, intanto, scopriamo insieme come si sono concluse le intricate vicende della Casa Bianca più famosa della TV.

Mellie, il primo presidente donna, si salva da un attentato

Bellamy Young serie TV

L’attrice Bellamy Young è la determinata Mellie Grant nella serie TV “Scandal”

Fitzgerald Grant III termina la sua presidenza: ora ad occupare lo Studio Ovale è proprio la tenace Mellie, ex moglie di Grant, che in questo episodio deve prestare giuramento e assumere la carica di primo presidente donna degli Stati Uniti nella noto rito di insediamento alla Casa Bianca.

“Transfer of Power”, infatti, è il titolo di questo sedicesimo appuntamento della sesta stagione di “Scandal” che ha sicuramente sorpreso il grande pubblico: Maya, la madre di Olivia Pope, è tornata e scopriamo che è stata incaricata di assassinare, durante la cerimonia di inaugurazione, proprio la neo eletta Mellie. L’investigatrice della Pope e Associati viene a conoscenza di ogni cosa e, dopo aver minacciato la madre, costringe la donna a fare da esca per poter catturare i suoi mandanti: Maya durante la missione riesce inaspettatamente a sfuggire alla sorveglianza e Olivia inizia una disperata corsa contro il tempo per rintracciarla e impedire che metta in atto il suo piano.

Durante la cerimonia di insediamento del nuovo presidente, Olivia Pope riceve una telefonata dalla pericolosa Maya: si trova sul tetto ed è pronta a sparare a Melly, alla nuova vicepresidente Luna Vargas e anche alla stessa figlia. La terrorista, nota come Maria Wallace, la avverte di allontanarsi al più presto se non vuole morire insieme alle altre ma proprio nel momento della fine arriva il padre di Olivia, Rowan, che spara a Maya, impedendole, così, di compiere la strage.

Scandal: Luna Vargas è la vera colpevole

Jeff Perry "Scandal"

L’attore Jeff Perry nei panni del manipolatore Cyrus Beene in “Scandal”

L’attentato è stato sventato e la cerimonia volge al termine: Mellie ha pronunciato il giuramento ed è diventata ufficialmente presidente. Tutto si è concluso per il meglio ma è rimasto ancora un dubbio in sospeso: chi l’ha assoldata come sicario? Chi è, quindi, il vero responsabile?

La risposta non tarda ad arrivare: l’artefice di tutto è Luna Vargas e la Pope arriva a comprendere che la vicepresidente è anche la vera causa della morte del marito, il democratico Francisco Vargas. Infatti la donna confessa di aver ingaggiato Peus e Ruland per impedire a Frankie di vincere le elezioni e, quindi, non diventare una First Lady. Interrogata da Olivia, Luna confessa l’inquietante verità: ha ordinato lei l’omicidio dell’ex moglie di Grant perché voleva assumere la carica presidenziale e vivere un momento alla Jackie Kennedy con il suo sangue.

L’investigatrice le comunica che è destinata a morire ma le offre due opzioni: prendere delle pillole che causeranno un attico cardiaco oppure farsi sparare da Jake. Luna fa la sua scelta e decide di uccidersi da sola in modo che i suoi bambini non possano mai conoscere i suoi segreti.

Mentre Olivia racconta la sua agghiacciante scoperta a Cyrus, realizza che solo lui avrebbe potuto mettere queste idee in testa a Luna: lei non avrebbe più voluto diventare vicepresidente e lui sarebbe stato candidato al suo posto. La Pope vuole giocare a carte scoperte: dice a Beene di sapere tutto sui suoi meschini progetti ma che, nonostante questo, gli lascerà ottenere ciò che desidera: la vicepresidenza.

Ludovica Attenni

19/05/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *