Sam Worthington

Una carriera nata per caso, quella dell'attore australiano Sam Worthington, che, dal National Institut of Dramatic Art, passo dopo passo, è riuscito a farsi strada con piccoli ruoli e partecipazioni a serie tv. Solamente nel 2009 con Avatar però, arriverà al successo internazionale.

Sam Worthington, l'attore che ha conosciuto 'la furia dei Titani'

(Godalming, 2 agosto 1976)

Sam Worthington in t-shirt neraNe è passata di acqua sotto i ponti da quando Sam Worthington ha venduto tutti i suoi beni e ha raccimolato i soldi appena necessari per comprare una macchina in cui vivere fino al ruolo da protagonista in “Avatar”. Eppure lui ha affermato che il successo di questo film non gli ha cambiato per niente la vita.

Sebbene sia nato in Inghilterra, Sam Worthington cresce in Australia e precisamente a Warnbro, sobborgo di Rockingham, dove il padre lavora nella centrale elettrica e la madre si occupa di lui e della sorella minore. Studiare non gli piace, infatti abbandona il John Curtis College of the Arts e inizia a fare lavori occasionali tra cui il muratore a Sidney.

Arriva alla recitazione quasi per caso: infatti a diciannove anni, nel 1995, accompagna la fidanzata a fare un’audizione per il National Institut of Dramatic Art, fa il provino insieme a lei (come lui stesso ha rivelato, solo per incoraggiarla) e viene preso, ottenendo una borsa di studio.

Sam Worthington: prime apparizioni televisive ed esordi sul grande schermo

In seguito recita in teatro e in televisione in serie come “J.A.G. – Avvocati in divisa” (2000) e “Water Rats” (2000), esordendo sul grande schermo con “Bootman” (2000), al quale segue “Dirty Deeds – Le regole del gioco” (2002) e il thriller “Gettin’ Square” (2003).

Nel 2002, inoltre, ottiene una parte in “Sotto corte marziale”, dove lavora accanto a Bruce Willis e Colin Farrell, per poi tornare a produzioni australiane come “Somersault” (2004) con cui ottiene l’Australian Film Institute, e “The Great Raid – Un pugno di eroi” (2005). Intanto dirige e sceneggia il cortometraggio di sette minuti “Enzo” (2004).

Sam Worthington: il successo di Avatar

Avatar regia di James Cameron con Sam Worthington

Sam Worthington in una scena dal film "Avatar".

Dal 2004 al 2005 prende parte a dieci episodi della serie “Love My Way”, mentre nel 2006 è un moderno Macbeth nell’omonimo film di Geoffrey Wright. Sempre nel 2006 riesce quasi a ottenere il ruolo di James Bond per “Casino Royale” (affidato poi a Daniel Craig), ma viene scartato da Martin Campbell perché troppo giovane.

L’anno dopo, oltre a recitare in “Rogue”, si presenta al provino, ottenendo la parte di Jake Sully, nell’innovativo “Avatar” (2009) di James Cameron. Questo ingaggio gli consente poi di essere co-protagonista accanto a Christian Bale del quarto capitolo della saga di “Terminator”, “Terminator Salvation” (2009) di McG, di affiancare Eva Mendes e Keira Knightley in “Last Night” (2010), oltre a calarsi nei panni di Perseo in “Scontro tra Titani” (2010).

Sam Worthington: un altro successo nel 2012

Nel 2008, dopo aver avuto una lunga relazione con l’attrice Maeve Dermody, inizia a frequentare la stilista australiana Natalie Mark, mentre nel 2009 ottiene il premio GQ Man of the Year del 2009 in Australia.

Nel 2010 recita inoltre accanto a Helen Mirren in “The Debt” di John Madden. Nel 2011 recita in "Le paludi della morte", film in concorso alla 68ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, mentre nel 2012 recita nel film epico "La furia dei Titani" nel ruolo di Perseo. Il 2013 lo vede nei panni del surfista JB in "Drift - Cavalca l'onda".

Isabella Gasparutti

Sam Worthington Filmografia - Attore - Cinema

Sam Worthington primo piano

  • Bootmen, regia di Dein Perry (2000)
  • A Matter of Life, regia di Jennifer Perrott (2001)
  • Sotto corte marziale, regia di Gregory Hoblit (2002)
  • Dirty Deeds (2002), regia di David Caesar
  • Gettin' Square, regia di Jonathan Teplitzky (2003)
  • Thunderstruck, regia di Darren Ashton (2004)
  • Somersault, regia di Cate Shortland (2004)
  • Blue Poles, regia di Darcy Yuille (2004)
  • The Great Raid - Un pugno di eroi, regia di John Dahl (2005)
  • Fink!, regia di Tim Boyle (2005)
  • A Fairytale of the City, regia di Vanessa Caswill (2006)
  • Macbeth - La tragedia dell'ambizione, regia di Geoffrey Wright (2006)
  • Rogue, regia di Greg Mclean (2007)
  • Terminator Salvation, regia di McG (2009)
  • Avatar, regia di James Cameron (2009)
  • Scontro tra titani, regia di Louis Leterrier (2010)
  • Last Night, regia di Massy Tadjedin (2010)
  • Il debito, regia di John Madden (2010)
  • Le paludi della morte, regia diAmi Canaan Mann (2011)
  • 40 carati, regia di Asger Leth (2012)
  • La furia dei titani, regia di Jonathan Liebesman (2012)
  • Drift - Cavalca l'onda, regia di Morgan O'Neill e Ben Nott (2013)
  • Sabotage, regia di David Ayer (2014)
  • Paper Planes, regia di Robert Connolly (2014)
  • The Keeping Room, regia di Daniel Barber (2014)
  • Cake, regia di Daniel Barnz (2014)
  • Il caso Freddy Heineken, regia di Daniel Alfredson (2015)
  • Everest, regia di Baltasar Kormákur (2015)
  • La battaglia di Hacksaw Ridge, regia di Mel Gibson (2016)
  • The Shack, regia di Stuart Hazeldine (2017)

Sam Worthington Filmografia - Televisione

  • JAG - Avvocati in divisa (Serie TV, episodio 5x15) (2000)
  • Water Rats (Serie TV, 1 episodio) (2000)
  • Blue Heelers - Poliziotti con il cuore (Serie TV, 1 episodio) (2000)
  • Love My Way (Serie TV, 10 episodi) (2004-2005)
  • The Surgeon (Serie TV, 8 episodi) (2005)
  • Two Twisted - Svolte improvvise (Serie TV, 1 episodio) (2006)
  • Deadline Gallipoli – serie TV, 4 episodi (2015)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *