Ecodelcinema

Ross Marquand e la tragica morte in The Walking Dead – Spoiler

Il terzo episodio dell’ottava stagione di “The Walking Dead” intitolato “Monsters”, segna una delle morti più tragiche viste fino ad ora, quella di Eric.

 

Ross Marquand: addio al suo compagno

Il personaggio di Eric Raleigh è stato interpretato da Jordan Woods-Robinson (conosciuto anche per essere un componente della band folk, Blue Man Group), ed è stato uno degli abitanti di Alexandria che salvò Rick Grimes e il resto della sua squadra nel corso della quinta stagione della serie.

Durante tutte le stagioni che si sono viste finora i cambiamenti tra fumetto originale e questa sono stati molti e alcuni anche significativi. A differenza del fumetto in questo caso, la morte di Eric cambia totalmente. Nel fumetto originale, Eric muore senza alcun preavviso, colpito al volto da un proiettile, proprio davanti il suo fidanzato Aaron (Ross Marquand). In questo episodio della serie, i sceneggiatori hanno voluto creare un po’ più di pathos. Eric che era stato colpito nella scorsa puntata si ritrova ferito sotto un albero, insieme al suo compagno Aaron dove lo convince che può ancora essere d’aiuto ai suoi compagni. Aaron costretto a tornare alla battaglia quando ritorna sotto l’albero non riesce a trovare Eric che lo vede in lontananza già trasformato in zombie. Questa morte potrebbe portare ad un cambiamento nel carattere da parte di Aaron, visto finora come uno dei personaggi più gentili della serie, ma l’attore Ross Marquand che presta il volto al personaggio ha confermato che Aaron reagirà da vero uomo coraggioso e non cadendo nell’osurità.

 

Ross Marquand: nel mondo di The Walking Dead

 

Ross Marquand, durante un’intervista sul sito di Hollywood Reporter, parla della morte di Eric come uno degli episodi più difficili avvenuti nel corso delle varie stagioni della serie “The Walking Dead”. Il loro rapporto era un filone importante sia nella storia della serie, sia in tutta la comunità LGBTQ. Di questo ne erano consapevoli entrambi, infatti risulta come ce ne parla Ross, che avvenivano molte conversazioni telefoniche tra i due per esprimere al meglio il carattere dei due personaggi.

Ross Marquand ha parlato anche del suo rapporto con il fumetto originale, dichiarando che si è fermato a leggerlo alla morte di Glenn (interpretato nella serie da Steven Yeun). Una volta che ha ottenuto il ruolo invece l’ha definitivamente abbandonato perché come spiega lui stesso, stava scoprendo troppo della trama e voleva concentrarsi invece sul momento che stavano girando.

L’ottava stagione di “The Walking Dead” è partita rispetto alle altre al doppio della velocità, con pochi momenti di riflessione e tanta azione. Infatti se fino a questo punto la serie era conosciuta per i molti momenti sottotono, già dal primo episodio di questa stagione, che rappresenta il numero 100, le azioni di tutti i personaggi sono aumentate, come se dal finale della settima stagione sono riusciti a fare il pieno di carburante per quest’ottava stagione.