Richard Jenkins

Richard Jenkins è un attore americano che vanta una lunga carriera televisiva e cinematografica, dal 1974 ad oggi, durante la quale ha collaborato con alcuni dei registi più famosi del periodo.

Richard Jenkins, un 'ospite inatteso' sul red carpet hollywodiano

(Dakalb, Illinois, 4 maggio 1947)

richard-jenkinsRichard Jenkins, nato a DeKalb nell’Illinois, il 4 maggio del 1947, cresce in una tipica famiglia della classe media nell’America profonda del Midwest. Sua madre è una casalinga, mentre il padre è un odontoiatra. Per mantenersi agli studi si dedica a diversi lavori, fra le altre cose guidando un camion per conto della ditta di tessuti del padre del suo amico John C. Reilly.

Iscrittosi alla Wesleyan University, il giovane Richard comincia a interessarsi di teatro, fino a decidere di intraprendere i suoi studi in questo campo. Trasferitosi nel Rhode Island per perfezionarsi, comincia a lavorare per la Trinity Repertory, una piccola compagnia teatrale con la quale esordisce nei primi anni Settanta e nella quale resterà come direttore artistico fino agli anni Novanta.

Nel 1974, dopo una lunga gavetta teatrale, esordisce in TV nel film televisivo “Feasting with Panthers”. Da quel momento, grazie al suo viso adattabile e alla sua versatilità, comincia a lavorare anche nel cinema.

Fra i suoi più importanti ruoli negli anni Ottanta si possono citare “Hannah e le sue sorelle” (1986) di Woody Allen e “Le streghe di Eastwick” (1987) con Jack Nicholson e Susan Sarandon. Degli anni Novanta ricordiamo “Gli anni dei ricordi” (1995) accanto a Winona Ryder, la commedia “Amori e disastri” (1996) con Ben Stiller e Patricia Arquette e “La neve cade su Cedar” (1999) di Scott Hicks.

Come caratterista è particolarmente apprezzato dai fratelli Coen che lo vogliono in diversi loro film: “L’uomo che non c’era” (2001), “Prima ti sposo poi ti rovino” (2003) e “Burn After Reading” (2008).

Anche se di solito al cinema rimane un caratterista, Jenkins è stato recentemente acclamato da pubblico e critica per la sua sensibile interpretazione in “L’ospite inatteso” (2008) dove si cala nei panni di un professore vedovo che si riscuote dalla sua esistenza monotona grazie all’amicizia di due immigrati che occupano abusivamente il suo appartamento.

Richard Jenkins in TV

Richard Jenkins 3In televisione, Richard Jenkins è molto noto al pubblico per aver interpretato il capo della famiglia Fisher nella serie cult della HBO “Six Feet Under”. Il suo personaggio è morto, ma appare regolarmente agli altri membri della famiglia come fantasma o in sogno. Per questo ruolo, tenuto per l’intera durata della serie fra il 2001 e il 2005, Jenkins è stato premiato con lo Screen Actors Guild Award nel 2002.

Nel 2010 nel film "Mangia, prega, ama" con Julia Roberts e poi in "Let me in" di Bobby Farrelly. Nel 2011 lo vediamo nell'horror "Quella casa nel bosco", nel quale 5 ragazzi si ritrovano in uno chalet nel bosco per dare un party nel week end, non si accorgono che sono spiati da un grande centro regia che sembra quasi controllarne e guidarne le azioni e i comportamenti, con lo scopo di realizzare un classico film di paura. Ovviamente qualcosa non va nel verso giusto e sono guai per tutti.

Nel 2012 per la regia di Robert Redford prende parte a "La regola del silenzio - The company you keep". Il film è basato sull'omonimo romanzo di Neil Gordon, i cui protagonisti sono la giovane Isabel e suo padre. L'adolescente non vede suo padre da dieci anni, questi, infatti, l'ha abbandonata senza un'apparente ragione ed ora si ritrova a contattarla per e-mail.

Nello stesso anno lo vediamo in "Cogan - Killing Them Softly". Due ragazzi sbandati compiono una rapina a New Orleans durante una partita di poker gestita dalla mafia, provocando così il collasso dell'economia criminale locale. I boss per vendicarsi dell'accaduto ingaggiano un killer professionista, Jackie Cogan (Brad Pitt), per rintracciare gli autori del misfatto e fare piazza pulita di chi ha osato mettersi contro di loro.

Nel 2013 presta la sua voce in "Turbo" , film d'animazione su sulla storia di una lumaca da giardino che ha come obiettivo quello di diventare la lumaca più veloce al mondo.

Al di là del doppiaggio, nello stesso anno partecipa a due altri progetti: “White House Down” di Roland Emmerich e “As I Lay Dying”, diretto da James Franco e tratto dal romanzo “Mentre morivo” di William Faulkner. Nel 2014 invece prende parte al cast di "God's Pocket" di John Slattery.

Salvatore Buellis

Richard Jenkins Filmografia - Attore

Richard Jenkins 2

Cinema

  • Silverado, regia di Lawrence Kasdan (1985)
  • Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters), regia di Woody Allen (1986)
  • Le streghe di Eastwick (The Witches of Eastwick), regia di George Miller (1987)
  • Nikita - Spie senza volto (Little Nikita), regia di Richard Benjamin (1988)
  • Il sentiero dei ricordi (Stealing Home), regia di Steven Kampmann e William Porter (1988)
  • Seduzione pericolosa (Sea of Love), regia di Harold Becker (1989)
  • Blue Steel - Bersaglio mortale (Blue Steel), regia di Kathryn Bigelow (1990)
  • Coppia d'azione (Undercover Blues), regia di Herbert Ross (1993)
  • Wolf - La belva è fuori (Wolf), regia di Mike Nichols (1994)
  • Può succedere anche a te, regia di Andrew Bergman (1994)
  • Gli anni dei ricordi, regia di Jocelyn Moorhouse (1995)
  • La chiave magica, regia di Frank Oz (1995)
  • Amori e disastri, regia di David O. Russell (1996)
  • Potere assoluto, regia di Clint Eastwood (1997)
  • Tutti pazzi per Mary, regia di Bobby Farrelly e Peter Farrelly (1998)
  • Destini incrociati, regia di Sydney Pollack (1999)
  • Gli infiltrati, regia di Scott Silver (1999)
  • La neve cade sui cedri, regia di Scott Hicks (1999)
  • Io, me & Irene, regia di Peter Farrelly e Bobby Farrelly (2000)
  • Dimmi che non è vero, regia di James B. Rogers (2001)
  • Un corpo da reato, regia di Harald Zwart (2001)
  • L'uomo che non c'era, regia di Joel ed Ethan Coen (2001)
  • Ipotesi di reato, regia di Roger Michell (2002)
  • The Mudge Boy, regia di Michael Burke (2003)
  • The Core, regia di Jon Amiel (2003)
  • Prima ti sposo, poi ti rovino, regia di Joel Coen (2003)
  • Una scatenata dozzina, regia di Shawn Levy (2003)
  • I Heart Huckabees - Le strane coincidenze della vita, regia di David O. Russell (2004)
  • Shall We Dance?, regia di Peter Chelsom (2004)
  • North Country - Storia di Josey, regia di Niki Caro (2005)
  • Dick e Jane - Operazione furt0, regia di Dean Parisot (2005)
  • Vizi di famiglia, regia di Rob Reiner (2005)
  • L'ospite inatteso, regia di Thomas McCarthy (2007)
  • The Kingdom, regia di Peter Berg (2007)
  • Fratellastri a 40 anni, regia di Adam McKay (2008)
  • Burn After Reading - A prova di spia, regia di Ethan Coen e Joel Coen (2008)
  • Le avventure del topino Despereaux, regia di Sam Fell e Robert Stevenhagen (2008)
  • Dear John, regia di Lasse Hallström (2010)
  • Mangia prega ama, regia di Ryan Murphy (2010)
  • Blood Story, regia di Matt Reeves (2010)
  • Libera uscita, regia di Peter e Bobby Farrelly (2011)
  • Amici di letto, regia di Will Gluck (2011)
  • The Rum Diary - Cronache di una passione, regia di Bruce Robinson (2011)
  • Darling Companion, regia di Lawrence Kasdan (2012)
  • Quella casa nel bosc0, regia di Drew Goddard (2012)
  • Cogan - Killing Them Softly, regia di Andrew Dominik (2012)
  • La regola del silenzio - The Company You Keep, regia di Robert Redford (2012)
  • Jack Reacher - La prova decisiva, regia di Christopher McQuarrie (2012)
  • Turbo, regia di David Soren (2013)
  • Sotto assedio - White House Down, regia di Roland Emmerich (2013)
  • As I Lay Dying, regia di James Franco (2013)
  • A.C.O.D., regia di Stu Zicherman (2013)
  • God's Pocket, regia di John Slattery (2014)
  • Lullaby, regia di Andrew Levitas (2014)
  • Bone Tomahawk, regia di S. Craig Zahler (2015)
  • Il caso Spotlight, regia di Tom McCarthy (2015)
  • The Hollars, regia di John Krasinski (2015)

Televiosione

  • Miami Vice (Serie TV, 2 episodi) (1985-1989)
  • Guerra al virus, regia di Roger Spottiswoode (Film TV (1993)
  • Ally McBeal  (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • Six Feet Under (Serie TV, 21 episodi) (2001-2005)
  • Olive Kitteridge (Miniserie TV, 4 episodi) (2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *