Riccardo Scamarcio

Attore e produttore cinematografico italiano, corpo e cuore di molti personaggi che si sono mostrati perfetti, cuciti su di lui, e che hanno riscosso un enorme successo di critica e pubblico, al punto di rendere Riccardo Scamarcio una delle punte di diamante della prolifica cinematografia degli anni duemila.

Riccardo Scamarcio, l'attore 'tre metri sopra il cielo'

(Trani, 13 Novembre 1979)

Riccardo Scamarcio sorrisoRiccardo Scamarcio nasce a Trani il 13 novembre 1979. Fin da piccolo mostra un grande interesse per l’attività artistica, tuttavia è osteggiato dai genitori, che devono capitolare nel 1995, quando il ragazzo lascia il liceo per trasferirsi a Roma e frequentare la Scuola Nazionale di Cinema.

Durante gli studi si mantiene facendo il fotomodello per fotoromanzi rosa. Spinto anche dagli insegnanti Mirella Bordoni e Nicolai Karpov, partecipa ad un numero serrato di casting. È in questo modo che, insieme all’amica Laura Chiatti, ottiene delle piccole parti nelle serie TV “Ama il tuo nemico 2” e “Compagni di scuola”, entrambe del 2001.

Il successo di Scamarcio passa prima per la televisione

La televisione è la chiave che apre le porte ad altre partecipazioni più importanti, ma sempre di secondo piano, come “La meglio gioventù” (2003), di Marco Tullio Giordana, e “Ora o mai più” (2003), di Lucio Pellegrini.

Il 2003 gli regala anche una parte da protagonista in “Prova a volare”, un film che giungerà nei cinema solo quattro anni dopo e che Scamarcio ha ripudiato, per screzi col regista Lorenzo Cicconi Massi.

Poco dopo, arriva “Tre metri sopra il cielo” (2004), di Luca Lucini, che lo consacra nel ruolo di idolo delle teenager, bello e dannato: il grande successo fa sì che Riccardo venga ricercato da tanti registi e prenda parte a “L’odore del sangue” (2004), di Mario Martone, “L’uomo perfetto” (2005), di Luca Lucini, e “Texas” (2005), di Fausto Paravidino, sul cui set si innamora dell’attrice Valeria Golino.

Fascinoso ribelle al cinema, ragazzo riservato nella vita privata

Il 2005 è un anno fortunato per l’attore, che viene coinvolto anche in “Romanzo criminale”, per la regia di Michele Placido: Scamarcio diviene ancor di più l’emblema del ribelle con grande fascino e un forte lato oscuro. Il 2007 è un anno attivissimo: protagonista della miniserie TV “La freccia nera”, Riccardo non abbandona il cinema, e anzi partecipa a ben quattro film, “Mio fratello è figlio unico”, di Daniele Luchetti, “Manuale d’amore 2 - Capitoli successivi”, di Giovanni Veronesi, “Go go tales”, di Abel Ferrara, e “Ho voglia di te”, di Luis Prieto, in cui veste di nuovo i panni di Step, il protagonista di “Tre metri sopra il cielo”.

Sex symbol in realtà dolce e pantofolaio, lascia un po’ a vuoto di notizie la stampa scandalistica (dal 2006 è fidanzato con l'attrice più grande di lui Valeria Golino), e si impegna molto di più sul fronte artistico, facendo seguire i film: “Pericle il nero” (2007), di Abel Ferrara, “Colpo d’occhio” (2008), di Sergio Rubini, e “Il grande sogno” (2008), di Michele Placido. La sua crescita artistica è inoltre chiaramente visibile anche a registi impegnati come Constantin Costa-Gravas che lo scelgono per interpretare personaggi difficili come quello di poche parole, ma profondi sguardi di "Verso l'Eden".

Riccardo Scamarcio, 'mina vagante' del cinema italiano, la sua è una 'piccola impresa meridionale'

Nel 2009 fa coppia con Castellitto nella commedia di Giovanni Veronesi "Italians" e torna a un ruolo drammatico con "La prima linea" (2009) di Renato De Maria al fianco di Giovanna Mezzogiorno. Sempre nel 2009 recita in "L'uomo nero" di Sergio Rubini con protagonista femminile Valeria Golino; l'anno successivo è diretto da Ferzan Ozpetek in "Mine vaganti" e torna nel terzo episodio di "Manuale d'amore", "Manuale d'amore 3", sempre sotto la regia di Veronesi.

Nel 2012 diventa rapinatore per Woody Allen che lo dirige in "To Rome With Love" e, poi, veste i panni del prof. Giovanni Prezioso in "Il rosso e il blu" di Giuseppe Piccioni, in cui recita accanto a Margherita Buy. Nello stesso anno è protagonista di "Cosimo e Nicole", pellicola presentata alla settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.

Il 2013, dopo il thriller "Gibraltar", lo vede tornare sul grande schermo con il dramma diretto da Paul Haggis, "Third Person" e con "Una piccola impresa meridionale" di Rocco Papaleo.

Una carriera all'insegna della versatilità

Nel 2014 è il protagonista del film di Pupi Avati "Un ragazzo d'oro". Nello stesso anno verrà scelto da Abel Ferrara per il suo "Pasolini", un film che si concentra esclusivamente sulle ultime ore di vita e sulla sessualità di Pier Paolo Pasolini. Pasolini è interpretato da Willem Dafoe e il ruolo di Ninetto Davoli, suo amico e attore feticcio, è di Riccardo Scamarcio.

Il 2015 è un anno di intensa attività per il bell'attore pugliese, che sarà impegnato in ben cinque lavorazioni; dopo il "Maraviglioso Boccaccio" dei Taviani, Castellitto lo sceglie come protagonista per la trasposizione cinematografica del romanzo della Mazzantini "Nessuno si salva da solo", affiancato da Jasmine Trinca, in un viaggio lungo i sentimenti nel corso dell'evolversi delle relazioni coniugali.

Protagonista anche de "La prima luce", film che è stato presentato per la prima volta alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, genere drammatico nel quale Scamarcio ormai da anni ci ha abituati a ottime interpretazioni, le stesse che lo vedono coinvolto anche in "Io che amo solo te", diretto da Marco Ponti, con Laura Chiatti e Michele Placido, una storia d'amore interrotta all'interno della quale Scamarcio si cala alla perfezione. Sound internazionale per "Burnt" è un film diretto da John Wells e scritto da Steven Knight, ambientato nella cucina stellata di Adam Jones (Bradley Cooper) vicino al quale vedremo proprio il nostro Riccardo, insieme agli altri membri del cast Sienna Miller, Omar Sy, Matthew Rhys, Emma Thompson, Daniel Brühl e Uma Thurman.

Claudia Resta

Riccardo Scamarcio Filmografia – Cinema

Riccardo Scamarcio sfondo arancio

  • La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana (2003)
  • Ora o mai più, regia di Lucio Pellegrini (2003)
  • Tre metri sopra il cielo, regia di Luca Lucini (2004)
  • L’odore del sangue, regia di Mario Martone (2004)
  • L’uomo perfetto, regia di Luca Lucini (2005)
  • Texas, regia di Fausto Paravidino (2005)
  • Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005)
  • Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi, regia di Giovanni Veronesi (2007)
  • Ho voglia di te, regia di Luis Prieto (2007)
  • Mio fratello è figlio unico, regia di Daniele Luchetti (2007)
  • Go Go Tales, regia di Abel Ferrara (2007)
  • Prova a volare, regia di Lorenzo Cicconi Massi (2007)
  • Colpo d’occhio, regia di Sergio Rubini (2008)
  • Italians, regia di Giovanni Veronesi (2009)
  • Verso l’eden, regia di Costa-Gavras (2009)
  • Il grande sogno, regia di Michele Placido (2009)
  • La prima linea, regia di Renato De Maria (2009)
  • L’uomo nero, regia di Sergio Rubini (2009)
  • Mine vaganti, regia di Ferzan Ozpetek (2010)
  • Polisse, regia di Maiwenn Le Besco (2011)
  • Manuale d’amore 3, regia di Giovanni Veronesi (2011)
  • To Rome with Love, regia di Woody Allen (2012)
  • Il rosso e il blu, regia di Giuseppe Piccioni (2012)
  • Cosimo e Nicole, regia di Francesco Amato (2012)
  • Gibraltar, regia di Julien Leclercq (2013)
  • Third Person, regia di Paul Haggis (2013)
  • Una piccola impresa meridionale, regia di Rocco Papaleo (2013)
  • Un ragazzo d’oro, regia di Pupi Avati (2014)
  • Pasolini, regia di Abel Ferrara (2014)
  • Maraviglioso Boccaccio, regia di Paolo e Vittorio Taviani (2015)
  • Nessuno si salva da solo, regia di Sergio Castellitto (2015)
  • La prima luce, regia di Vincenzo Marra (2015)
  • Io che amo solo te, regia di Marco Ponti (2015)
  • Il sapore del successo, regia di John Wells (2015)
  • Pericle il nero, regia di Stefano Mordini (2016)
  • La verità sta in cielo, regia di Roberto Faenza (2016)
  • La cena di Natale, regia di Marco Ponti (2016)
  • Ali and Nino, regia di Asif Kapadia (2016)
  • Dalida, regia di Lisa Azuelos (2017)
  • John Wick - Capitolo 2, regia di Chad Stahelski (2017)

Riccardo Scamarcio Filmografia – Televisione

  • Ama il tuo nemico 2, regia di Damiano Damiani (Miniserie TV) (2001)
  • Io ti salverò, regia di Mario Caino (Miniserie TV) (2001)
  • Compagni di scuola, regia di Tiziana Aristarco e Claudio Norza (Serie TV) (2001)
  • La freccia nera, regia di Fabrizio Costa (Miniserie TV) (2006)
  • Il segreto dell’acqua, regia di Renato De Maria (Miniserie TV) (2011)
  • London Spy, regia di Jakob Verbrugen (Serie TV) (2015)
  • Master Of None, regia di Aziz Ansari e Alan Yang (2017)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *