Patricia Arquette

Attrice statunitense, nota per aver interpretato la protagonista Allison DuBois nella serie televisiva "Medium", che le fece ottenere tre nomination ai Golden Globe e la vittoria di un Emmy Award: la talentuosa Patricia Arquette raccontata nella sua biografia.

Patricia Arquette, la medium della TV

(Chicago, 8 aprile 1968)

Patricia Arquette biografiaSorella minore della famosa Rosanna, Patricia Arquette è la terza figlia, con cinque fratelli tutti attori, di Lewis Arquette e nipote di Cliff, noto per il personaggio televisivo di “Charlie Weaver’s”. Cresce in Virginia e scappa a 15 anni di casa per andare a vivere a Los Angeles da Rosanna.

Il primo ruolo importante arriva con il terzo capitolo della saga horror “Nightmare 3 - I guerrieri del sogno” (1987) di Chuck Russell. Nel 1988 fa parte del cast del film di Sam Shepard “Far North”. È assolutamente drammatico il suo personaggio in “Lupo solitario” di Sean Penn, del 1991, storia di un reduce del Vietnam che non riesce a tornare alla normalità una volta a casa. Lo stesso anno partecipa al corale “La domenica specialmente”, che vede tra i suoi registi Giuseppe Tornatore e Marco Tullio Giordana.

Patricia Arquette: "Una vita al massimo"

Nel 1992 ha un figlio dalla sua unione con l’attore Paul Rossi. Intanto la sua carriera va a gonfie vele. Nel 1993 è infatti diretta da Tony Scott in “Una vita al massimo”, sceneggiato da Tarantino (non accreditato). La squillo Alabama, interpretata dall’Arquette, sarà citata ne “Le iene”. Nel 1994 è la volta di Tim Burton con “Ed Wood”, ispirato al peggior regista di tutti i tempi, diventato un vero e proprio personaggio cult della storia del cinema. Parla del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, da anni agli arresti domiciliari in Myanmar, “Oltre Rangoon” (1995) dell’inglese John Boorman. Patricia è un giovane medico, che ha perso marito e figlio e che ritroverà nella lotta contro la dittatura birmana una ragione di vita. Mentre è due personaggi, una donna e il suo doppio, nel capolavoro visionario “Strade perdute” (1996) di David Lynch.

La svolta horror

Patricia Arquette primo pianoCon “Nightwatch” del 1998 e “Stigmate” del 1999 fa nuovamente incursione nel genere horror. Divide il set del film di ScorseseAl di là della vita” (1999) con il marito Nicolas Cage, sposato nel 1995. La loro unione, dopo anni di alti e bassi, si concluderà con un difficilissimo divorzio nel 2001. Cage arriverà a regalarle ben 9 miliardi di dollari per convincerla a rimanere con lui. Nel 2001, la performance dell’attrice in “Little Nicky - Un diavolo a Manhattan”, fantasy folle con Adam Sandler (che cura anche la sceneggiatura), Harvey Keitel e Tarantino le vale una nomination ai Razzie Awards. Ed è sempre sul grottesco ma molto più riuscito “Human Nature” (2001) di Michel Gondry. L’ultima apparizione dell’Arquette sul grande schermo è per il film di denuncia sociale “Fast Food Nation” (2006) dell’indipendente Richard Linklater, una sorta di “Super Size Me”in versione fiction.

La 'Medium' d'America

Grande soddisfazione le sta dando nel piccolo schermo la serie TV “Medium” (2005 – 2011). Patricia interpreta infatti con successo Allison Dubois, una medium che grazie ai suoi poteri indaga su casi d’omicidio. Molto soddisfacente anche la sua vita privata, che la vede felicemente sposata dal 2006 con il collega Thomas Jane da cui ha avuto una bimba nel 2003.

Dopo 6 anni dalla sua ultima pellicola, la Arquette torna al cinema nel 2012 a fianco a Charlie Sheen con il visionario "A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III" di Roman Coppola, apprezzatissimo al Festival Internazionale del Film di Roma, dove viene presentato nello stesso anno. Nel 2014 entrerà a far parte del cast di "Boyhood", film indipendente scritto e diretto da Richard Linklater.

Ivana Faranda

Patricia Arquette Filmografia - Cinema

Patricia Arquette filmografia

  • Nightmare III: I guerrieri del sogno, regia di Chuck Russell (1987)
  • Pretty Smart, regia di Dimitri Logothetis (1987)
  • Far North – Estremo Nord, regia di Sam Shepard (1988)
  • Io e zio Buck, regia di John Hughes (1989)
  • La banda dei rollerboys, regia di Rick King (1991)
  • Lupo solitario, regia di Sean Penn (1991)
  • La domenica specialmente, regia di Francesco Barilli e Giuseppe Bertolucci (1991)
  • Harry e Kit, regia di Jeffrey Reiner (1992)
  • Una vita al massimo, regia di Tony Scott (1993)
  • Marito a sorpresa, regia di Leonard Nimoy (1994)
  • Ed Wood, regia di Tim Burton (1994)
  • Oltre Rangoon, regia di John Boorman (1995)
  • Amori e disastri, regia di David O. Russell (1996)
  • Infinity, regia di Matthew Broderick (1996)
  • Strade perdute, regia di David Lynch (1996)
  • Nightwatch – Il guardiano di notte, regia di Ole Bornedal (1998)
  • Goodbye Lover, regia di Roland Joffé (1998)
  • Hi-Lo Country, regia di Stephen Frears (1998)
  • Stigmate, regia di Rupert Wainwright (1999)
  • Al di là della vita, regia di Martin Scorsese (2000)
  • Little Nicky – Un diavolo a Manhattan, regia di Steven Brill (2001)
  • Human Nature, regia di Michel Gondry (2001)
  • The Badge – Inchiesta scandalo, regia di Robby Henson (2002)
  • Deeper Than Deep (2003)
  • Holes – Buchi nel deserto, regia di Andrew Davis (2003)
  • Tiptoes, regia di Matthew Bright (2003)
  • Fast Food Nation, regia di Richard Linklater (2006)
  • A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III, regia di Roman Coppola (2012)
  • Girl in Progress, regia di Patricia Riggen (2012)
  • Vijay and I, regia di Sam Garbarski (2013)

Patricia Arquette Filmografia - Televisione

  • Dillinger – Nemico pubblico numero uno, regia di Rupert Wainwright, (Film TV) (1991)
  • Fiore selvaggio, regia di Diane Keaton (Film TV) (1991)
  • Medium (Serie TV) (2005-2011)
  • Law & Order – Unità vittime speciali (1 episodio) (Serie TV) (2012)
  • Boardwalk Empire (Serie TV) (2013)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *