Once Upon A Time In Hollywood (2019)

Come già annunciato precedentemente, il famoso regista Quentin Tarantino torna al cinema con un nuovo film drammatico composto da un cast di grandi attori internazionali. La nuova pellicola è intitolata "Once Upon A Time In Hollywood" e mette in scena uno dei casi criminali più celebri di fine anni Sessanta.

"Once Upon A Time In Hollywood" è ispirato all'omicidio di Sharon Tate

Quentin Tarantino per il lungometraggio "Once Upon A Time In Hollywood"  si è ispirato agli omicidi della setta di Charles Manson e portando sul grande schermo uno dei delitti più sanguinari, nel quale restò uccisa a Bel Air nel 1969 l'attrice Sharon Tate, moglie di Roman Polanski e incinta di otto mesi.

La storia si svolge nella caotica e famosa città di Los Angeles nell' anno 1969, momento di massimo splendore della hippy Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie tv western, e la sua controfigura di lunga data, Cliff Booth (Brad Pitt). I giovani attori vogliono trovare la fama ed entrare a far parte del lussuoso mondo hollywoodiano. Entrambi però, faticano ad affermarsi ad Hollywood, mondo che in quei anni sta subendo un cambiamento tale da diventare sconosciuto ai due uomini.

Rick però non ha nessuna intenzione di accantonare così facilmente il suo sogno. Anzi sarà disposto a tutto pur di guadagnare la tanto amata fama. Perché quello che il mondo di Hollywood non sa è che Rick possiede un asso nella manica: Sharon Tate, famosa attrice, è sua vicina di casa...

Tema, cast e produzione di "Once Upon a Time in Hollywood"

Once Upon a Time in Hollywood DiCaprio e Tarantino

Il tema rappresentato in questa pellicola riguarda un fatto di cronaca reale: l'uccisione dell’ attrice Sharon Tate, avvenuta per mano della setta guidata da Charles Manson. Il film uscirà esattamente 5o anni dopo la morte della donna.

All’inizio il lungometraggio sembrava incentrato principalmente su Charles Manson, ora sembra invece che sarà solo una figura marginale di una storia più grande. Non è ancora ufficiale, ma i siti americani di cinema dicono che Sharon Tate potrebbe essere interpretata dall’ attrice australiana Margot Robbie, che ha recitato in "La grande scommessa" e in "The Wolf of Wall Street".

Quentin Tarantino ha detto di aver lavorato alla sceneggiatura per cinque anni e ha aggiunto "ho vissuto a Los Angeles per la maggior parte della mia vita ed ero lì anche nel 1969, quando avevo sette anni. Non vedo l’ora di raccontare la storia di una Los Angeles e una Hollywood che non esistono più e non potrei essere più felice di aver convinto Brad Pitt e Leonardo DiCaprio". Il cast però vede partecipi anche altri attori di fama internazionale e straordinaria bravura come la giovane Dakota Fanning (Squeaky Fromme) e Al Pacino (Marvin Shwarz). Mentre a vestire i panni  delle celebrità dell'epoca come Steve McQueen, Scott Lancer e Jay Sebring saranno rispettivamente Damian Lewis, Luke PerryEmile Hirsch.

Per quanto riguarda la produzione, ad oggi è noto solo che l’asta per i diritti del film è stata vinta mesi fa dalla Sony Pictures. Sembra inoltre, che Tarantino sia riuscito ad ottenere dalla Sony Pictures il "final cut",ovvero la possibilità di scegliere la versione finale del film che verrà distribuita nei cinema.

 

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *