Ecodelcinema

Niente Fast and Furious 9 per Tyrese Gibson

Con un post su Instagram l’attore Tyrese Gibson ha affermato che non sarà presente nel cast di Fast and Furious 9 se ci dovesse anche essere Dwayne “The Rock” Johnson.

Tyrese Gibson: continua lo scontro con “The Rock”

Continua così la diatriba in una delle saghe più amate dal pubblico. I due già in passato avevano discusso a proposito dello spin-off dedicato all’agente Hobbes, con Dwayne Johnson e Jason Statham nei panni di Deckard Shaw come protagonisti, che dovrebbe uscire nel 2019. Per questo film secondo Gibson sono state rimandate le riprese di “Fast and Furious 9“, cosa non gradita dall’attore, che si è scagliato subito contro “The Rock”, sostenendo che con il suo atteggiamento stesse distruggendo la famiglia e che non rispettasse chi da sedici anni lavora sul set di questo franchise. L’attore inoltre sosteneva che solo in un’occasione sono state bloccate le riprese, ed era nel tragico momento della morte di Paul Walker, scomparso mentre stavano terminando le riprese per il settimo capitolo della saga.

Nel lungo post condiviso dall’attore si fa riferimento anche ad altre questioni più personali, sostenendo di averlo messo nei guai con sua figlia (visto la discussione che si è aperta in tribunale su questo caso) e definendolo un clown accusando proprio “The Rock” di aver fatto uso di farmaci per aumentare in modo non naturale la sua massa muscolare. Inoltre fa riferimento ad alcuni scontri con altri attori avvenuti sul set della saga, come nel caso di Vin Diesel che aveva avuto dei disguidi proprio contro Dwayne Johnson.

Tyrese Gibson: un Roman Prince da rodeo

Tyrese Gibson e il suo personaggio Roman Prince, un’affabile bad boy, sono entrati a far parte della saga nel secondo capitolo, “2 Fast 2 Furious” diretto da John Singleton, ruolo poi ricoperto in altri quattro film del franchise fino ad’ora.

Che la Universal punti su un attore del calibro Dwayne Johnson, uno dei più in voga in questo momento, non è un mistero, e questo potrebbe essere un guaio per Gibson che non gode dello stesso supporto da parte della casa di produzione, anche avendo girato un film in più della saga rispetto a lui.