Ecodelcinema

Natale 2017: film da vedere al cinema

Se durante queste festività vi volete rilassare andando al cinema ma non sapete cosa andare a vedere, vi consigliamo qui una serie di film da non perdere in sala questo Natale.

Natale 2017: cosa vedere al cinema

Tra blockbuster attesissimi e classiche commedie natalizie, quest’anno a Natale la scelta di cosa vedere al cinema, per prendere una pausa dai parenti, o magari per festeggiare con loro, è molto variegata.

Tra i film adatti a tutta la famiglia iniziamo citandovi “Ferdinand“, il nuovo film d’animazione della Blue Sky Studios, lo stesso che ci ha portato “L’era glaciale” e “Rio”, stavolta alle prese con le avventure di un tenero toro che ama i fiori e odia la corrida, alla ricerca di un suo posto nel mondo.  Altro film d’animazione, stavolta più a tema natalizio, è “Gli eroi del Natale“, pellicola che cerca di raccontare ai più piccoli la storia della natività di Gesù attraverso l’originale punto di vista degli animali del presepe, a partire dall’asinello, fino ad arrivare ai cammelli dei Re Magi.

Per finire in bellezza nel campo dell’animazione, non possiamo non menzionare l’uscita di “Coco“, il nuovo film della Pixar, un incredibile viaggio di fantasia all’interno della mitologia e del folklore messicano.

Natale 2017: storie difficili, fantasia e risate

Se non vi piace l’animazione, ma amate comunque un film sui buoni sentimenti che vi scaldi il cuore durante le festività, l’offerta non manca: ad esempio “Wonder“, la storia di un ragazzino che, insicuro e vessato dai suoi coetanei per un anomalia fisica, dovrà affrontare il difficile impatto psicologico con una nuova vita e una nuova scuola. “Dickens – L’uomo che inventò il Natale” invece è l’edificante storia di come il celebre scrittore Charles Dickens ideò e scrisse il suo celeberrimo “Canto di Natale“, una delle opere letterarie più importanti di sempre riguardante questa festività.

Come al solito comunque, la scelta più ricca la ritroviamo nel campo delle commedie, italiane e non. Ovviamente nella categoria a farla da padroni ci sono i cinepanettoni, che quest’anno escono in triplo formato: oltre alla classica commedia di Neri Parenti con protagonista Massimo Boldi, “Natale da Chef“, abbiamo anche il “Poveri ma ricchissimi” con Christian De Sica, sequel del “Poveri ma ricchi” che fece incassi da record il Natale dell’anno scorso, e ovviamente il discusso “Super Vacanze di Natale” il film diretto da Paolo Ruffini costituito dai migliori spezzoni dei cinepanettoni venuti in precedenza, operazione inedita per il cinema italiano che esemplifica in maniera chiara quale importanza rivesta e abbia rivestito questo genere di commedia per il cinema nostrano negli ultimi 35 anni.

Natale 2017: sempre Star Wars

Per gli amanti del grande spettacolo d’oltreoceano quest’anno un titolo non può certo sfuggire, cioè ovviamente “Star Wars: Gli ultimi Jedi” di Rian Johnson, ottavo capitolo della serie canonica di Star Wars (nono in totale se si conta anche lo spin-off dell’anno scorso “Rogue One: A Star Wars Story”), pellicola che ha già acceso la passione dei fan della saga in tutto il mondo per via del ritorno dell’iconico Luke Skywalker, e che riconferma la volontà della Disney di voler creare una sorta di appuntamento fisso per Natale con i film dedicati alle Guerre Stellari.

Per chi invece apprezza il cinema più impegnato, l’offerta cinematografica ha dalla sua alcuni assi della manica, a partire da “La ruota delle meraviglie“, l’ultimo film di Woody Allen, che si allontana con questa pellicola dalle sue classiche commedie per raccontare una drammatica storia di romanticismo e disillusione ambientata nella New York degli anni ’50. Per chi vuole invece la commedia d’autore due sono i titoli da tenere d’occhio, “Due sotto il burqa“, vivace commedia francese che scherza con intelligenza sui temi dell’immigrazione dell’integrazione razziale, e “Il premio“, terzo film per il cinema di Alessandro Gassmann, un road movie divertente e dai temi esistenziali, che conta nel suo cast, oltre allo stesso Gassmann, anche Rocco Papaleo e un sempreverde Gigi Proietti.

Cosa aspettate allora? Se volete godervi al cinema il vostro periodo natalizio, c’è l’imbarazzo della scelta.

Nicolò Piccioni