Morto Stalin, se ne fa un altro

  • Titolo originale: The Death of Stalin
  • Regia: Armando Iannucci
  • Cast: Olga Kurylenko, Andrea Riseborough, Rupert Friend, Steve Buscemi, Jason Isaacs
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 106 minuti
  • Produzione: Gran Bretagna, Francia, 2017
  • Distribuzione: I Wonder Pictures
  • Data di uscita: 11 gennaio 2018

Morto Stalin se ne fa un altro poster"Morto Stalin, se ne fa un altro", titolo della nuova avvincente commedia satirica del regista scozzese Armando Iannucci, già autore conosciuto per la serie tv "Veep" e per il precedente film "In the Loop", si concentra sul vuoto di potere lasciato dalla morte di Stalin, avvenuta la notte del 5 marzo del 1953, nella vecchia URSS.

Morto Stalin, se ne fa un altro: satira dark sul potere

"Morto Stalin, se ne fa un altro" è stato ben accolto all’edizione del Festival di Toronto 2017, confermando le capacità di racconto non convenzionale e satirico tipiche del regista Armando Iannucci: è una stravagante commedia nera, una satira sul potere e il totalitarismo.

Nella notte del 2 marzo 1953 un uomo sta per morire. Ma non si tratta di un uomo qualunque. È Joseph Stalin, Segretario Generale dell'Unione Sovietica: tiranno, sadico, dittatore. Stalin è stravolto dalle sofferenze e prossimo a tirare le cuoia. È in questo confuso e disarmante avvicendarsi degli eventi che si apre la possibilità, a chi sa giocare bene le proprie carte, di diventarne il successore. "Morto Stalin, se ne fa un altro" è liberamente ispirato dall’omonima graphic novel di Fabien Nury e Thierry Robins. Steve Buscemi interpreterà il pragmatico Krusciov, mentre l'ex Monty Phyton Michael Palin sarà il fedelissimo Molotov.

La vena satirica del lungometraggio sembra essere molto convincente: il lavoro di Iannucci, infatti, è fortemente a rischio censura in Russia, dove la sua distribuzione non è stata ancora accettata, con l'accusa di "destabilizzare la società russa" e per "prevenire episodi di violenza che si potrebbero verificare".

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *