Monster Family

  • Titolo originale: Happy Family
  • Regia: Holger Tappe
  • Cast: Emily Watson, Jason Isaacs, Nick Frost, Jessica Brown Findlay, Celia Imrie, Catherine Tate
  • Genere: Animazione, colore
  • Durata: 96 minuti
  • Produzione: Germania, 2016
  • Distribuzione: Adler Entertainment
  • Data di uscita: 19 ottobre 2017

Monster Family locandina

"Monster Family", pellicola d'animazione diretto da Holger Tappe è  l'adattamento cinematografico di "La mia famiglia e altri orrori", il best-seller dello scrittore tedesco David Safier.

Il film racconta le vicende dei Wishbone, proprietari della classica piccola libreria di città per ragazzi. La famiglia è composta da: Frank Wishbone, padre ossessionato dal lavoro e noncurante delle attività dei figli; Emma Wishbone, madre maniaca dell'ordine che si fa temere imponendo punizioni sia ai figli, sia al marito; ; Fay, la classica ragazza adolescente in piena tempesta ormonale che ha problemi con lo studio e dei pessimi voti; Max, il piccolo di casa, un ragazzino scalmanato preso in giro dai compagni di scuola per le sue scarse prestazioni atletiche e la piccola statura.

Durante una festa in maschera, tutta la famiglia si trova a essere coinvolta in un litigio; a intervenire ci pensa la strega Baba Yaga e una maledizione è pronta a incombere, rovinando il finto ritratto della classica famigliola felice, creando al suo posto una 'monster family'. I quattro vengono tramutati nei mostri di cui indossano la maschera: il famigerato mostro di Frankestein, un licantropo, una vampira e una mummia. Dovranno affrontare un viaggio alla ricerca della vecchia megera per convincerla ad invertire il suo incantesimo.

Insieme scopriranno che dietro alla tremenda maledizione inferta dalla famigerata Baba Yaga si cela lo zampino del celeberrimo vampiro della Transilvania, il conte Dracula, che nutre dei sentimenti per Emma Wishbone ed è pronto a tutto per conquistarsi il suo favore.

"Monster Family" è una trasposizione cinematografica animata, affronta temi importanti come il bullismo, la crisi di mezza età, la difficoltà di essere adolescenti e lo stress scaturito dal lavoro; tutto accompagnato da scene divertenti e ricche di umorismo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *