Mila Kunis

Attrice, modella e doppiatrice ucraina naturalizzata statunitense, Mila Kunis inizia ad appassionarsi alla recitazione verso i 9 anni, quando decide di prendere lezioni di recitazione, iscrivendosi al Beverly Hills Studios. Dopo numerose lavorazioni tv, sale alla ribalta per il ruolo di Lily nel film “Il cigno nero”, grazie al quale riceverà, oltre a una candidatura ai Golden Globe, il Premio Marcello Mastroianni durante la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Mila Kunis, il Cigno Nero di Hollywood

(Kiev, 14 agosto 1983)

mila-kunisMilena Kunis nasce a Kiev, in Ucraina, da una famiglia di scienziati sovietici: la madre è insegnate di fisica, il padre è ingegnere meccanico e il fratello è biochimico.

Forse per spirito di contraddizione, o forse perché ne aveva abbastanza di numeri e formule, decide di diventare attrice alla tenera età di 9 anni. Si iscrive alla Beverly Hills Studios, dove impara a recitare e inizia a comparire sul piccolo schermo con piccoli ruoli in telefilm quali “The John Larroquette Show” (1995).

All’inseguimento di un sogno: diventare un’attrice

Sempre ne 1995 debutta al cinema con “Make a Wish, Molly” di Bruce Schwartz, per poi tornare ai ruoli televisivi con “Piranha – La morte viene dall’acqua” (1995) “Baywatch” (1994-1995), “…e vissero infelici per sempre” (1995), “Walker Texas Ranger” (1997), “Settimo cielo” (1996-1997), “Pensacola – Squadra Speciale Top Gun” (1998), “Tesoro, ci siamo ristretti anche noi” (1997) e “Gia” (1998) con Faye Dunaway.

Il successo di “That ‘ 70s show” rende l’attrice ucraina molto popolare

Il vero successo arriva grazie a una bugia: nel 1998 partecipa ai provini per “That ’70s show” aperti solo ai maggiorenni (mentre lei ha 14 anni), ma risulta così convincente tanto da ottenere la parte di Jackie Burkhart, la ragazza sexy e maniaca del controllo del gruppo di ragazzi protagonisti.

Partecipa alla sit-com per ben 8 anni; questo ruolo la rende davvero famosa tanto che presto otterrà varie parti da protagonista in diverse pellicole cinematografiche come “Get Over It” (2001) con Kirsten Dunst e “American Psycho II” del 2002. Inoltre Mila dal 2000 è la doppiatrice di Meg Griffin, una delle protagoniste del famoso cartone americano “I Griffin” che ha riscosso un’enorme successo.

Nel 2008 recita in “Non mi scaricare” accanto a Kristen Bell e Jason Segel, ricevendo ottime critiche e un premio ai Teen Choice Award e in seguito “Max Payne”. Nel 2009 torna sul grande schermo in “Tom Cool” ed “Extract” di Mike Judge.

Mila Kunis “Il cigno nero” la performance che le vale dei riconoscimenti

L’anno seguente la vediamo in “Notte folle a Manhattan”, al fianco di Steve Carell e Tina Fey, e in “Il cigno nero” di Darren Aronofsky, con Natalie Portman, incentrato sulla rivalità tra due ballerine di danza classica coinvolte nella produzione newyorkese de Il lago dei cigni.

Il 2011 è la volta della commedia “Amici di letto”, in cui è coinvolta in una relazione di sesso occasionale con il cantante Justin Timberlake.

Nel 2012 è nel cast di “Ted”, commedia diretta da Seth MacFarlane e incentrata sulla storia di un bambino introverso il cui orsacchiotto di peluche prende vita esaurendo il suo più grande desiderio.

Impegnata sui set e nella vita privata, condivisa con l’attore Ashton Kutcher

Nel 2013 è impegnata in diversi set: in “Il grande e potente Oz”, diretta da Sam Raimi, è Theodora, la strega malvagia dell’Ovest, e al contempo la vediamo in “Blood Ties” di Guillaume Canet, remake della pellicola del 2008 “Les liens du sang”, presentata fuori concorso alla 66° edizione del Festival di Cannes.

Dal 2002 al 2011 è stata fidanzata con l’attore Macaulay Culkin, per poi passare a Ashton Kutcher: nel marzo 2014 la coppia si fidanza ufficialmente e il 1° ottobre dello stesso anno nasce la loro primogenta: Wyatt Isabelle Kutcher. Voci confermerebbero il matrimonio della coppia in data 4 luglio 2015 ad Hollywood. Una curiosità: è eterocroma cioè le sue iridi sono di due colori diversi, una è verde una è blu.

Federica Palma

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *