Michelle Pfeiffer

Attrice statunitense, protagonista di numerosi film di successo tra cui "Scarface", al fianco di Al Pacino, Michelle Pfeiffer ha vinto un Golden Globe, un Premio BAFTA e un Orso d'Argento per la migliore attrice al Festival di Berlino, nel firmamento delle stelle di Hollywood un nome è il suo.

Michelle Pfeiffer, occhi da "gatta" e fascino "pericoloso"

(Santa Ana, 29 aprile 1958)

Michelle Pfeiffer 3Michelle Marie Pfeiffer nasce a Santa Ana in California il 29 aprile 1958 ed è la seconda dei quattro figli di Dick e Donna Pfeiffer. Nel 1976 si diploma alla Fountain Valley High School e si iscrive al Golden West College per intraprendere la carriere di giornalista come cronista giudiziaria. Poco tempo dopo lascia gli studi e per guadagnare qualcosa lavora come cassiera in un supermercato e come commessa in un negozio.

Si iscrive al concorso di bellezza “Miss Orange County”, lo vince ed è notata da molti produttori di telefilm e serie tv tra cui quello di “C.H.iP.S” (1979) in cui recita in uno degli episodi accanto al messicano Erik Estrada. Comincia a frequentare i corsi di recitazione alla Beverly Hills Playhouse e nel corso del 1979 lavora per la tv americana in alcuni episodi di “Delta House” e “The Solitary Man”; mentre nel 1980 è nel cast di “The Hollywood Knights”, “Falling In Love Again”, “B.A.D. Cats” ed è molto apprezzata nella serie tv “Fantasy Island” (due episodi nel 1978 e nel 1981).

Interprete femminile di "Scarface"

Con Elliott Gould approda al cinema nel film “Ricominciare ad amarsi ancora” (1980). Nel 1981 veste i panni di Cordelia Farenington in “Charlie Chan e la maledizione della Regina Drago”; di Sue Lynn Bordeaux in “Callie & Son” e recita nelle serie tv “Splendor in the Grass” e “The Children Nobody Wanted”.

Il primo vero ruolo importante è quello di Stephanie Zinone nel film “Grease 2” con Maxwell Caulfield. Intanto si sposa con l’attore Peter Horton, ma il matrimonio dura poco più di cinque anni. Ampiamente apprezzata, è contattata da Brian De Palma che le assegna il ruolo di Elvira Hancock in “Scarface” (1983), dove interpreta proprio la donna di Al Pacino, guadagnandosi ben presto il titolo di sexy diva hollywoodiana. Il regista Richard Donner si innamora del suo fascino irresistibile e la vuole per la sua fiaba onirica “Ladyhawke” (1985) che ottiene ottimi risultati; mentre John Landis la recluta per il ruolo della bella Diana in “Tutto in una notte” (1985). Seguono: “Sweet Liberty - La dolce indipendenza” (1986) di Alan Alda e “Donne amazzoni sulla luna” (1987) di Joe Dante e John Landis. George Miller nel 1987 la colloca al fianco di Cher, Susan Sarandon e del diabolico (specie in questo film) Jack Nicholson ne “Le streghe di Eeastwick”. Uno dopo l’altro seguono in un solo anno: “Le relazioni pericolose” (1988) di Stephen Frears, dove interpreta Madame Marie de Tourvel; “Tequila Connection” (1988) di Robert Towne al fianco di Mel Gibson, “Una vedova allegra…ma non troppo” (1988) di Jonathan Demme. Il decennio finisce con “I favolosi Baker” (1989) di Steven Kloves.

L'intensa attività cinematografica degli anni '90

Michelle Pfeiffer 2Gli anni Novanta si aprono con “La casa Russia” di Fred Schepisi con Sean Connery e procedono come un fiume in piena con: “Paura d’amare” (1991) di Garry Marshall con Al Pacino; “Batman – Il ritorno” (1992) di Tim Burton, dove appare nell’attillatissima e sensualissima veste di Selina Kyle alias Catwoman; “Due sconosciuti, un destino” (1992) di Jonathan Kaplan; “L’età dell’innocenza” (1993) del grande Martin Scorsese, tratto dall’omonimo romanzo di Edith Wharton, con Daniel Day-Lewis e Winona Ryder; “Wolf – La belva è fuori” (1994) di Mike Nichols ancora con Jack Nicholson; “Pensieri pericolosi” (1995) di John N. Smith, basato sul libro autobiografico “My posse don't do homework” di LouAnne Johnson; “Qualcosa d personale” (1996) di Jon Avnet, con Robert Redford; “A Gillian, per il suo compleanno” (1996) di Michael Pressmann con Peter Gallagher; “Un giorno, per caso” (1996) di Michael Hoffman in cui affianca il bellissimo George Clooney; “Segreti” (1997) di Jocelyn Moorhouse con Jessica Lange; “In fondo al cuore” (1999) di Ulu Grosbard; l’adattamento cinematografico dell’opera teatrale shakesperiana “Sogno di una notte di mezza estate”, diretta ancora da Michael Hoffman e “Storia di noi due” (2000) di Rob Reiner.

Tra un film e l’altro nel 1992 adotta la piccola afroamericana Claudia Rose e comincia a uscire con David E. Kelly, produttore e sceneggiatore di “Ally McBeal” e “The Practice” , che sposa nel 1993 permettendogli di adottare la bambina. Nel 1994 la coppia ha un erede maschio, John Henry.

“Le verità nascoste” di Michelle Pfeiffer

Il 2000 si apre con un thriller-horror che sbanca i botteghini, “Le verità nascoste” di Robert Zemeckis, in cui è la moglie dell’emblematico Harrison Ford; mentre in “Mi chiamo Sam” (2001) di Jessie Nelson, è l’avvocatessa Rita Harrison che affianca uno strepitoso Sean Penn, nel ruolo di un padre con un lieve ritardo mentale costretto a crescere da solo la figlia Sam, interpretata dalla piccola Dakota Fanning. Segue “White Oleander” (2002) di Peter Kosminsky, in cui interpreta una strana mamma-artista-assassina che influenza non positivamente la vita della figlia Astrid (Alison Lohman) costretta a vivere ogni volta in un contesto diverso.

Decide, molto inaspettatamente per il suo pubblico, di prendersi una pausa di quattro anni da Hollywood per “occuparsi della famiglia, rilassarsi e dipingere”. Rientra nel cinema nel 2007 con la commedia “2 young 4 me – Un fidanzato per mamma” in cui appunto è una sexy mamma che si innamora di un ragazzo molto più giovane (Paul Rudd) che le fa riscoprire i piaceri della vita. Sempre nel 2007 si cimenta nel fantasy con “Stardust” e nel musical con “Hairspray – Grasso è bello” al fianco di John Travolta. Dopo varie nomination come Migliore Attrice agli Oscar e ai Golden Globe (di cui uno vinto con il film “I favolossi Baker”) riceve la propria stella nella famosissima Hollywood Walk of Fame.

Nel 2008 è protagonista del dramma romantico “Personal Effects” con Ashton Kutcher, mentre nel 2009 del film storico “Chéri” di Stephen Frears.

Stella del firmamento Hollywoodiano

Michelle Pfeiffer 1Il 2011 la vede protagonista della commedia corale diretta da Garry Marshall, "Capodanno a New York" dove interpreta una donna in crisi che cerca di dare una svolta alla sua vita proprio durante l'ultimo giorno dell'anno. L'anno seguente torna al dramma in costume, interpretando la nobildonna del XVIII secolo Elizabeth Collins Stoddard, nella pellicola diretta da Tim Burton "Dark Shadows"(2012). Sempre quell'anno partecipa anche a "Una famiglia all'improvviso", commedia di Alex Kurtzman, che però qui in Italia ha ottenuto uno scarso successo ed è perciò stata distribuita in home-video. Nel 2013 arriva un collaborazione con Luc Besson per il film “Cose nostre – Malavita”, una divertente commedia su una famiglia di malavitosi trasferitisi in Normandia, ma non disposti a cambiare le loro criminose abitudini.

Bellissima, biondissima, sexy, intrigante ma anche raffinatamente seria e malinconica, Michelle è una delle migliori attrici che fanno risplendere il cinema americano perché profondamente innamorata del suo mestiere e dotata come non molte, di quella tenacia e di quell’ambizione, capaci di infondere costante voglia di migliorare e sperimentare nel modo più soddisfacente possibile ogni nuova sfida.

Giusy Del Salvatore

Michelle Pfeiffer Filmografia - Cinema

Michelle Pfeiffer in Batman il ritorno

Michelle Pfeiffer nella parte di Catwoman in "Batman: il ritorno"

  • The Hollywood Knights, regia di Floyd Mutrux (1980)
  • Ricominciare ad amarsi ancora, regia di Steven Paul (1980)
  • Charlie Chan e la maledizione della regina drago, regia di Clive Donner (1981)
  • Grease 2, regia di Patricia Birch (1982)
  • Scarface, regia di Brian De Palma (1983)
  • Tutto in una notte, regia di John Landis (1985)
  • Ladyhawke, regia di Richard Donner (1985)
  • La dolce indipendenza, regia di Alan Alda (1986)
  • Le streghe di Eastwick, regia di George Miller (1987)
  • Donne amazzoni sulla luna, regia di Joe Dante e John Landis (1987)
  • Una vedova allegra... ma non troppo, regia di Jonathan Demme (1988)
  • Tequila Connection, regia di Robert Towne (1988)
  • Le relazioni pericolose, regia di Stephen Frears (1988)
  • I favolosi Baker, regia di Steven Kloves (1989)
  • La casa Russia, regia di Fred Schepisi (1990)
  • Paura d'amare, regia di Garry Marshall (1991)
  • Batman - Il ritorno, regia di Tim Burton (1992)
  • Due sconosciuti, un destino, di Jonathan Kaplan (1993)
  • L'età dell'innocenza, regia di Martin Scorsese (1993)
  • Wolf - La belva è fuori, regia di Mike Nichols (1994)
  • Pensieri pericolosi, regia di John N. Smith (1995)
  • Qualcosa di personale, regia di Jon Avnet (1996)
  • A Gillian, per il suo compleanno, regia di Michael Pressman (1996)
  • Un giorno, per caso, regia di Michael Hoffman (1996)
  • Segreti, regia di Jocelyn Moorhouse (1997)
  • In fondo al cuore, regia di Ulu Grosbard (1999)
  • Sogno di una notte di mezza estate, regia di Michael Hoffman (1999)
  • Essere John Malkovich, regia di Spike Jonze (1999)
  • Storia di noi due, regia di Rob Reiner (1999)
  • Le verità nascoste, regia di Robert Zemeckis (2000)
  • Mi chiamo Sam, regia di Jessie Nelson (2001)
  • White Oleander, regia di Peter Kosminsky (2002)
  • 2 Young 4 Me - Un fidanzato per mamma, regia di Amy Heckerling (2007)
  • Hairspray - Grasso è bello, regia di Adam Shankman (2007)
  • Stardust, regia di Matthew Vaughn (2007)
  • Chéri, regia di Stephen Frears (2009)
  • Personal Effects, regia di David Hollander (2009)
  • Capodanno a New York, regia di Garry Marshall (2011)
  • Dark Shadows, regia di Tim Burton (2012)
  • Una famiglia all'improvviso, regia di Alex Kurtzman (2012)
  • Cose nostre - Malavita, regia di Luc Besson (2013)

Michelle Pfeiffer Filmografia - Televisione

  • Lassie, 1 episodio (Serie TV) (1973)
  • Fantasilandia, 2 episodi (Serie TV) (1978-1981)
  • Delta House, 8 episodi (Serie TV) (1979)
  • The Solitary Man (Film TV) (1979)
  • CHiPs, 1 episodio (Serie TV) (1979)
  • Enos, 1 episodio (Serie TV) (1980)
  • B.A.D. Cats, 10 episodi (Serie TV) (1980)
  • Callie & Son (Film TV) (1981)
  • Casa Butterfield, regia di Richard Michaels (Film TV) (1981)
  • Splendore nell'erba, regia di Richard Sarafian (Film TV) (1981)
  • The Children Nobody Wanted (Film TV) (1981)
  • One Too Many, 1 episodio (Serie TV) (1985)
  • Tales from the Hollywood Hills: Natica Jackson, 1 episodio (Serie TV) (1987)
  • The Wizard of Lies - film TV, regia Barry Levinson (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *