Michael Fassbender


Attore irlandese di origine tedesca, Michael Fassbender è senza dubbio uno degli interpreti più quotati e ricercati di Hollywood, tra nomination ai Golden Globe e agli Oscar, volto di Steve Jobs nel recente biopic, è dotato di un carisma che lo ha reso tra le celebrità più affascinanti del jet set Hollywoodiano.

Michael Fassbender, un 'procuratore' per il cinema

(Heidelberg, 2 aprile 1977)

Michael Fassbender bioVincitore della coppa Volpi per la prova resa in “Shame” di Steve McQueen, al 68° Festival di Venezia, dove era presente con due pellicole, Michael Fassbender è certamente entrato nel cuore di tutte le donne del mondo. Non è solo bello, ma anche talentuoso e coraggioso nell’accettare ruoli scomodi.

Michael Fassbender nasce a Heidelberg in Germania da madre irlandese e padre tedesco il 2 Aprile del 1977. Cresce in Irlanda, dove viene istruito secondo i principi della religione cattolica. A 17 anni decide di studiare teatro e l’anno dopo apre la sua società di produzione Peanut Productions, chiusa in seguito per problemi di copyright.

Si trasferisce prima a Londra e poi a Los Angeles. I primi anni di gavetta non sono facili. Nel 2001 ha una piccola parte nel serial della HBO-BBC “Band of Brothers” prodotta da Tom Hanks e Steven Spielberg. Ne seguiranno altre negli anni a venire.

La dura gavetta prima del successo internazionale

Il debutto nel cinema avviene con il fumetto storico “300” di Zack Snyder. Lo stesso anno è nel cast del primo film inglese del cineasta francese François OzonAngel”. È con McQueen in “Hunger”, nel 2008, che Fassbender comincia a dimostrare il suo talento. Accolto benissimo a Cannes, il film è un dramma carcerario sulla figura del ribelle irlandese Bobby Sands. L’attore entra totalmente nella parte al punto di perdere peso in modo estremo. Purtroppo, il film non verrà mai distribuito in Italia e anche se il ruolo è bellissimo, Fassbender resta ancora poco noto al grande pubblico.

Seguono due film horror “Eden Lake” (2008) di James Watkins e “Blood Creek” di Joel Schumacher un anno dopo. Il 2009 è un ottimo anno per Fassbender: è nel cast di “Bastardi senza gloria” di Tarantino, omaggio dichiarato a “Quel maledetto treno blindato” di Enzo Castellari, ma non si fa notare più di tanto. È con il personaggio disturbante di Connor in “Fish Tank” di Andrea Arnold, che invece dà il meglio di sé. Lui è il compagno di una donna esuberante madre di una quindicenne, con cui intreccerà una scandalosa relazione. Un ruolo al limite come quello di “Shame” del 2011. Nel 2010 lavora in “Centurion” di Neil Mashall e “Jona Hex” di Jimmy Hayward, tratto dall’omonimo fumetto.

Un X-Men dal 'dangerous method'

Michael Fassbender x-men

Michael Fassbender nei panni del mutante Magneto.

Il meglio deve ancora arrivare per Fassbender che sfonda nel 2011 sia con il cinema d’autore che con quello di cassetta. Partecipa, infatti, al blockbuster “X-Men- L’inizio” per la regia di Matthew Vaughn ed è il conturbante conte Rochester nella versione di Cary Fukunaga del classico gotico “Jane Eyre”. Oramai a 32 anni l’attore è una star conclamata nonché sex symbol del 2011. Sempre nello stesso anno diventa lo psicoanalista Carl Jung in “A Dangerous Method” di David Cronenberg, coinvolto in una pericolosa relazione con la sua paziente, in seguito sua allieva Sabine Spielrein.

È con il disturbante ma bellissimo “Shame” diretto da McQueen come in “Hunger”, che si guadagna, come già detto, la Coppa Volpi, nel ruolo di un sessuomane newyorkese alle prese con un rapporto malato con la sorella. Nudo frontale e scandalo a parte, il film è un duro ritratto della solitudine dell’uomo contemporaneo. Il povero Brandon/Michael è prigioniero della sua angoscia come lo era il suo Bobby Sands nella sua cella.

È ancora il 2011 quando è diretto da Steven Soderbergh in “Knockout”, passato al Festival di Berlino. A dispetto dei ruoli molto spesso tormentati, il bel Michael è per l’occasione un ragazzo allegro e sorridente.

Un 'procuratore' nell'universo degli "Alien" di Ridley Scott

Nel 2012 è diretto da Ridley Scott in “Prometheus”, prequel di “Alien” e candidato agli Oscar 2013, nella categoria Migliori Effetti Speciali, senza però vincere. È sempre Scott che lo riporta sul grande schermo l’anno successivo con “The Counselor - Il procuratore”, in cui Fassbender indossa i panni del procuratore, recitando accanto a Brad Pitt, Cameron Diaz e Penelope Cruz.

Da ottobre 2013 torna al cinema con “12 anni schiavo”, pellicola incentrata sull’incredibile storia vera di un uomo che lotta per la sopravvivenza e la libertà, mentre nel 2014 sarà uno dei protagonisti di "X-Men: Giorni di un futuro passato" di Bryan Singer. Il 2015 sarà un anno altrettanto impegnativo per l'attore irlandese dalle origini germaniche: Danny Boyle lo sceglierà infatti per il ruolo di Steve Jobs, nell'omonimo biopic su una delle personalità più influenti degli ultimi decenni, mentre, cambiando totalmente genere, Justin Kurzel  lo vorrà nel cast del suo "Macbeth", adattamento cinematografico dell'omonima tragedia di William Shakespeare.

Ivana Faranda

Michael Fassbender Filmografia - Cinema

michael fassbender filmografia

  • 300, regia di Zack Snyder (2007)
  • Angel - La vita, il romanzo, regia di François Ozon (2007)
  • Hunger, regia di Steve McQueen (2008)
  • Eden Lake, regia di James Watkins (2008)
  • Blood Creek, regia di Joel Schumacher (2009)
  • Fish Tank, regia di Andrea Arnold (2009)
  • Bastardi senza gloria, regia di Quentin Tarantino (2009)
  • Centurion, regia di Neil Marshall (2010)
  • Jonah Hex, regia di Jimmy Hayward (2010)
  • Jane Eyre, regia di Cary Fukunaga (2011)
  • X-Men - L'inizio, regia di Matthew Vaughn (2011)
  • A Dangerous Method, regia di David Cronenberg (2011)
  • Knockout - Resa dei conti, regia di Steven Soderbergh (2011)
  • Shame, regia di Steve McQueen (2011)
  • Prometheus, regia di Ridley Scott (2012)
  • The Counselor - Il procuratore, regia di Ridley Scott (2013)
  • 12 anni schiavo, regia di Steve McQueen (2013)
  • Frank, regia di Lenny Abrahamson (2014)
  • X-Men - Giorni di un futuro passato, regia di Bryan Singer (2014)
  • Slow West, regia di John Maclean (2015)
  • Macbeth, regia di Justin Kurzel (2015)
  • Steve Jobs, regia di Danny Boyle (2015)
  • X-Men - Apocalisse, regia di Bryan Singer (2016)
  • La luce sugli oceani, regia di Derek Cianfrance (2016)
  • Assassin's Creed, regia di Justin Kurzel (2016)
  • Song to Song, regia di Terrence Malick (2017)
  • Alien: Covenant, regia di  Ridley Scott (2017)
  • The Snowman, regia di Tomas Alfredson (2017)

Michael Fassbender Filmografia - Televisione

  • Hearts and Bones (Serie TV, episodi 2x03-2x05-2x06) (2001)
  • Band of Brothers - Fratelli al fronte (Miniserie TV, 7 episodi) (2001)
  • NCS Manhunt (Serie TV) (2002)
  • Holby City (Serie TV, episodio 4x49) (2002)
  • Carla, regia di Diarmuid Lawrence (2003)
  • Gunpowder, Treason & Plot, regia di Gillies MacKinnon(2004)
  • Julian Fellowes Investigates: A Most Mysterious Murder - The Case of Charles Bravo, regia di Michael Samuels (2004)
  • Un orso di nome Winnie, regia di John Kent Harrison (2004)
  • Sherlock Holmes ed il caso della calza di seta, regia di Simon Cellan Jones (2004)
  • William and Mary (Serie TV, episodio 3x03) (2005)
  • La legge di Murphy (Serie TV, 5 episodi) (2005)
  • Our Hidden Lives, regia di Michael Samuels (2005)
  • Hex (Serie TV, 13 episodi) (2004-2005)
  • Trial & Retribution (Serie TV, episodio 10x01) (2006)
  • Agatha Christie's Poirot (Serie TV, episodio 10x03) (2006)
  • Wedding Belles, regia di Philip John (2007)
  • The Devil's Whore (Miniserie TV, 4 episodi) (2008)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *