Matthew Broderick

Matthew Broderick è un attore statunitense che vanta un successo enorme grazie alla lunga filmografia e alle importanti collaborazioni, noto come "l'eterno ragazzino di Hollywood" per il suo aspetto che dimostra un'età molto inferiore a quella reale.

Matthew Broderick, l'eterno ragazzino di Hollywood

(New York, 21 marzo 1962)

Matthew Broderick Biografia

Lo scanzonato attore Matthew Broderick, con la sua faccia da eterno ragazzino, nasce nella città di New York il 21 Marzo 1962.

Circondato da una famiglia di artisti, papà attore e madre regista teatrale, il suo destino sembra essere segnato, non avrebbe potuto fare altro nella vita se non l’attore. Ed è proprio la nobile arte ad affascinarlo già da piccolissimo.

Dopo aver studiato alla Walden High School, Matthew inizia a calcare le scene non ancora maggiorenne, ottenendo un Tony Award per l'interpretazione in "Brighton Beah Memoires". Il suo talento indiscusso e la confidenza che ha con il teatro lo rendono subito interessante agli occhi dei padroni di Hollywood. Sono anni importanti per il giovane attore, nel 1982 rifiuta la proposta di entrare nel cast del telefilm “Casa Keaton”, (inseguito dato a Michael J. Fox), e nello stesso periodo perde il padre.

L’anno seguente coincide con il suo esordio nel mondo del cinema, con la pellicola “Per fortuna c'è un ladro in famiglia”, affianco ad un altro novellino d’eccezione, Kiefer Sutherland. Seguito da “Wargames - Giochi di guerra” (1983), di John Badham, in cui Matthew è una sorta di hacker informatico che terrorizza le difese nazionali.

I primi passi verso Hollywood

Nel 1985 è parte del cast del bellissimo fantascientifico con Michelle Pfeiffer “Ladyhawke” del regista Richard Donner, mentre l’anno seguente recita in “Una pazza giornata di vacanza” di John Hughes, una spensierata commedia giovanilistica per la quale Broderick riceve una nomination come miglior attore ai Golden Globes del 1987.

Nell’88 dà prova della sua bravura prestando il volto ad un ragazzo gay che trova l’amore, nella pellicola “Amici, complici, amanti” di Paul Bogart, ma la vera occasione di cimentarsi con i grandi attori della città degli angeli arriva con i film: “Sono affari di famiglia” (1989) di Sidney Lumet, “Glory - Uomini di gloria” (1989) di Edward Zwick e “Il boss e la matricola”(1990) di Andrew Bergman. Nel primo film gira con Sean Connery e Dustin Hoffman, in “Glory” è un colonnello che affianca Denzel Washington e Morgan Freeman contro le sfide razziali, e nel “Il boss e la matricola” gli viene data la possibilità di interpretare il pupillo di Marlon Brando.

La carriera dell’attore è ormai avviata, mentre la sua vita privata subisce una brutta sterzata, infatti nel 1987 mentre era in vacanza con la fidanzata in Irlanda, Matthew è coinvolto in un brutto incidente in cui perdono la vita una donna e la figlia della compagna. Ripresosi negli anni ’90 Matt lavora in molte pellicole come: il drammatico “Mrs. Parker e il circolo vizioso” (1994), la commedia “Il rompiscatole” (1996) con Jim Carrey, il romantico “Innamorati cronici” (1997) con Meg Ryan, l’action-movie fantasy “Godzilla” (1998) e per finire è nel ruolo di un professore frustrato in “Election” (1999), con la bionda Reese Witherspoon. Nel frattempo, dopo numerosi flirt, Matthew trova l’amore, ed è un amore davvero speciale, quello fra lui e la glamour Sarah Jessica Parker, la splendida ed amata Carrie di “Sex and the City” che sposa nel 1997.

I successi degli anni 2000

Mentre nel 1999 il ragazzo di New York, presta il volto ad un personaggio davvero buffo e simpatico, che sembra calzargli a pennello, per la trasposizione cinematografica del cartone “L'ispettore Gadget”. Inseguito gira le pellicole: “Conta su di me” (2000) di Kenneth Lonergan, ed è il marito paziente di Nicole Kidman nella commedia “La donna perfetta” (2004) di Frank Oz.

Nel frattempo Matt diventa padre del suo primo figlio,il piccolo James Wilke nato nel 2002.

Nel 2005, dopo il successo avuto in teatro nel musical “The Producer”, Matthew sorprende tutti con l’interpretazione di Leo Bloom nella versione cinematografica “The Producers - Una gaia commedia neonazista” (2005) di Susan Stroman. Successivamente partecipa con la moglie Sarah Jessica Parker al natalizio “Conciati per le feste” (2006) ed ha la parte di un marito codardo nell’opera prima di Helen Hunt “Quando tutto cambia” (2007).

Nel 2008 è impegnato in “Las Vegas – Terapia per due”. Nel 2009 trova il tempo di allargare la famiglia con la nascita di due splendide gemelline; mentre nel 2011 è nel drammatico “Margaret “ e nella commedia corale “Capodanno a New York”. In questi anni ha partecipato ad alcuni film di discreto successo e ha recitato nel ruolo di Jeffrey in "Manchester by the Sea" (2016), film che alla cerimonia degli Oscar 2017 ha conquistato due premi.

Sonia Serafini

Matthew Broderick  Filmografia - Cinema

Matthew Broderick Filmografia

Qui un giovanissimo Matthew Broderick.

  • Per fortuna c'è un ladro in famiglia, regia di Herbert Ross (1983)
  • Wargames - Giochi di guerra, regia di John Badham (1983)
  • Ladyhawke, regia di Richard Donner (1985)
  • Master Harold and the boys, regia di Michael Lindsay-Hogg (1985)
  • 1918, regia di Ken Harrison (1985)
  • Nel giorno di San Valentino, regia di Ken Harrison (1986)
  • Una pazza giornata di vacanza, regia di John Hughes (1986)
  • Fuga dal futuro - Danger Zone, regia di Jonathan Kaplan (1987)
  • Frenesie... militari, regia di Mike Nichols (1988)
  • Amici, complici, amanti, regia di Paul Bogart (1988)
  • Sono affari di famiglia, regia di Sidney Lumet (1989)
  • Glory - Uomini di gloria, regia di Edward Zwick (1989)
  • Il boss e la matricola, regia di Andrew Bergman (1990)
  • Ma capita tutto a me?, regia di Francis Veber (1992)
  • La notte che non c'incontrammo, regia di Warren Leight (1993)
  • Mrs. Parker e il circolo vizioso, regia di Alan Rudolph (1994)
  • Morti di salute, regia di Alan Parker (1994)
  • Il rompiscatole, regia di Ben Stiller (1996)
  • Infinity, regia di Matthew Broderick (1996)
  • Innamorati cronici, regia di Griffin Dunne (1997)
  • Godzilla, regia di Roland Emmerich (1998)
  • Election, regia di Alexander Payne (1999)
  • Inspector Gadget, regia di David Kellog (1999)
  • Conta su di me, regia di Kenneth Lonergan (2000)
  • Marie e Bruce - Finché divorzio non vi separi, regia di Tom Cairns (2004)
  • La donna perfetta, regia di Frank Oz (2004)
  • The Last Shot, regia di Jeff Nathanson (2004)
  • Strangers with Candy, regia di Paul Dinello (2005)
  • The Producers - Una gaia commedia neonazista, regia di Susan Stroman (2005)
  • Conciati per le feste, regia di John Whitesell (2006)
  • Quando tutto cambia, regia di Helen Hunt (2007)
  • Diminished Capacity, regia di Terry Kinney (2008)
  • Las Vegas - Terapia per due, regia di Peter Tolan (2008)
  • Wonderful World, regia di Joshua Goldin (2008)
  • Margaret, regia di Kenneth Lonergan (2011)
  • Tower Heist - Colpo ad alto livello, regia di Brett Ratner (2011)
  • Capodanno a New York, regia di Garry Marshall (2011)
  • Un disastro di ragazza, regia di Judd Apatow (2015)
  • Manchester by the Sea, regia di Kenneth Lonergan (2016)
  • L'eccezione alla regola (Rules Don't Apply), regia di Warren Beatty (2016)

Matthew Broderick Filmografia - Televisione

  • Lou Grant, 1 episodio (Serie TV) (1981)
  • Nel regno delle fiabe, 1 episodio (Serie TV) (1985)
  • 'Master Harold'... and the Boys, regia di Michael Lindsay-Hogg (Film TV) (1985)
  • A Life in the Theater, regia di Gregory Mosher (Film TV) (1993)
  • Frasier, 1 episodio (Serie TV) (1997)
  • The Music Man, regia di Jeff Bleckner (Film TV) (2003)
  • Louie, 1 episodio (Serie TV) (2010)
  • Beach Lane (Film TV) (2010)
  • 30 Rock, 2 episodi (Serie TV) (2008-2012)
  • Modern Family, 1 episodio (Serie TV) (2012)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *