Mario Monicelli

Mario Monicelli, da 'solito ignoto' a regista di successo

(Viareggio, 15 maggio 1915 - Roma, 30 novembre 2010)

Mario Monicelli setMario Monicelli, nato il 15 maggio 1915, è il decano dei registi della commedia all’italiana. Ha lavorato con tutti i maggiori divi del cinema italiano, contribuendo in molti casi a lanciarne le carriere: da Mastroianni alla Loren, da Gassman alla Cardinale, da Manfredi alla Vitti. Fra i suoi lavori si contano film ormai diventati pezzi di storia non solo del cinema, ma addirittura della società italiana come “I soliti ignoti”, “L’Armata Brancaleone” o “Amici miei”.  Si avvicina al cinema a causa dell’amicizia con Giacomo, figlio del regista Giovacchino Forzano. In quegli anni Forzano aveva rilevato gli stabilimenti cinematografici della Tirrenia, gestendoli per conto del governo. Prima della fondazione di Cinecittà questo complesso di studios era uno dei più importanti d’Italia. Qui il giovane Mario ha il suo battesimo sul set, cominciando a interessarsi di regia e di sceneggiatura. Nel 1934 un suo mediometraggio è premiato alla mostra del cinema di Venezia.

I più grandi successi e la nomination agli Oscar

Mario Monicelli Festival di VeneziaNegli anni Trenta e fino alla parte più dura della guerra rimane molto attivo come critico cinematografico, aiuto-regista e sceneggiatore, partecipando alla lavorazione di più di quaranta pellicole. Nel 1949 esordisce ufficialmente come regista, firmando, in coppia con Steno, “Totò cerca casa”. La collaborazione con Steno procede con la realizzazione di altri sette film con il principe della risata, fra i quali “Guardie e Ladri” (1951) dove a Totò si affianca uno strepitoso Aldo Fabrizi e “Totò e le donne” (1952). Dal 1953 Monicelli decide di mettersi in proprio, continuando a firmare anche le sceneggiature dei suoi film. Con l’enorme successo di “I soliti ignoti”, nel 1958, la sua carriera registica è definitivamente lanciata. “La Grande Guerra”, girata l’anno seguente, è spesso considerato il vertice della carriera di Monicelli. Alberto Sordi e Vittorio Gassman gareggiano in bravura dando vita a due soldati patetici e vigliacchi che si riscattano solo un momento prima di morire. Il film frutta al regista un Leone d’Oro a Venezia e anche una nomination all’Oscar, oltre che un indiscussa celebrità internazionale.

La commedia negli anni '70

Mario Monicelli primo pianoGli anni Sessanta e Settanta vedono un’incessante attività registica di Monicelli che filma gioielli della commedia all’italiana come “L’Armata Brancaleone” (1966), “La ragazza con la pistola” (1968), “Brancaleone alle Crociate” (1970) e “Amici miei” (1975). Nel 1977 esce il controverso “Un borghese piccolo piccolo”, una film nel quale Sordi diventa una sorta di vendicatore, uccidendo un delinquente che gli aveva a sua volta ammazzato il figlio. Il film viene visto come una critica alla violenza, ma anche come una sua giustificazione, rimanendo però una delle poche interpretazione densamente drammatiche di Sordi. Negli anni Ottanta e Novanta, Monicelli sembra aver perso un po’ di smalto, ma è ancora in grado di firmare ottimi film come “Speriamo che sia femmina” (1986).

Uno dei marchi registici tipici del suo cinema è mettere in scena personaggi piccolo borghesi ossessionati dal raggiungimento di grandi obiettivi che poi puntualmente falliscono. Il suo ultimo “Le rose del deserto” (2006) è stato completato da Monicelli alla strabiliante età di 91 anni. Nel 2010 gli viene diagnosticato un tumore alla prostata e, all'età di 95 anni, decide di lasciarci, suicidandosi.

Fabio Benincasa

Mario Monicelli Filmografia - Cinema

Mario Monicelli occhiali

  • I ragazzi della via Paal (1935)
  • Pioggia d'estate (1937)
  • Totò cerca casa (1949)
  • Al diavolo la celebrità (1949)
  • È arrivato il cavaliere (1950)
  • Vita da cani (1950)
  • Totò e i re di Roma (1951)
  • Guardie e ladri (1951)
  • Totò e le donne (1952)
  • Le infedeli (1953)
  • Proibito (1954)
  • Un eroe dei nostri tempi (1955)
  • Totò e Carolina (1955)
  • Donatella (1956)
  • Il medico e lo stregone (1957)
  • Padri e figli (1957)
  • I soliti ignoti (1958)
  • Lettere dei condannati a morte (1959)
  • La grande guerra (1959)
  • Risate di gioia (1960)
  • Boccaccio '70 (Episodio Renzo e Luciana) (1962)
  • I compagni (1963)
  • Alta infedeltà (Episodio Gente moderna) (1964)
  • Casanova '70 (1965)
  • Le fate (Episodio Fata Armenia) (1966)
  • L'armata Brancaleone (1966)
  • La ragazza con la pistola (1968)
  • Capriccio all'italiana (Episodio La bambinaia) (1968)
  • Toh, è morta la nonna! (1969)
  • Le coppie (Episodio Il frigorifero) (1970)
  • Brancaleone alle crociate (1970)
  • La mortadella (1971)
  • Vogliamo i colonnelli (1973)
  • Romanzo popolare (1974)
  • Amici miei (1975)
  • Caro Michele (1976)
  • Signore e signori, buonanotte (1976)
  • Un borghese piccolo piccolo (1977)
  • I nuovi mostri (Episodi Autostop e First Aid) (1977)
  • Viaggio con Anita (1979)
  • Temporale Rosy (1980)
  • Camera d'albergo (1981)
  • Il marchese del Grillo (1981)
  • Amici miei - Atto IIº (1982)
  • Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno (1984)
  • Le due vite di Mattia Pascal (1985)
  • Speriamo che sia femmina (1986)
  • I picari (1988)
  • 12 registi per 12 città (Documentario, episodio Verona) (1989)
  • Il male oscuro (1990)
  • Rossini! Rossini! (1991)
  • Parenti serpenti (1992)
  • Cari fottutissimi amici (1994)
  • Facciamo paradiso (1995)
  • Esercizi di stile (Episodio Idillio edile) (1996)
  • I corti italiani (Episodio Topi di appartamento) (1997)
  • Panni sporchi (1999)
  • Un amico magico: il maestro Nino Rota (Documentario) (1999)
  • Un altro mondo è possibile (Documentario collettivo) (2001)
  • La primavera del 2002 (Documentario collettivo) (2002)
  • Lettere dalla Palestina (Docu-drama collettivo) (2002)
  • Firenze, il nostro domani (Documentario collettivo) (2003)
  • Le rose del deserto (2006)
  • Vicino al Colosseo... c'è Monti (Cortometraggio documentaristico) (2008)
  • La nuova armata Brancaleone (Cortometraggio, solo credito) (2010)

Mario Monicelli Filmografia - Sceneggiatore

  • I ragazzi della via Paal, regia di Mario Monicelli (1935)
  • Pioggia d'estate, regia di Mario Monicelli (1937)
  • La granduchessa si diverte, regia di Giacomo Gentilomo (1940)
  • Brivido, regia di Giacomo Gentilomo (1941)
  • La donna è mobile, regia di Mario Mattoli (1942)
  • Cortocircuito, regia di Giacomo Gentilomo (1943)
  • Il sole di Montecassino, regia di Giuseppe Maria Scotese (1945)
  • Aquila nera, regia di Riccardo Freda (1946)
  • Gioventù perduta, regia di Pietro Germi (1947)
  • La figlia del capitano, regia di Mario Camerini (1947)
  • Il corriere del re, regia di Gennaro Righelli (1947)
  • I Miserabili, regia di Riccardo Freda (1948)
  • L'ebreo errante, regia di Goffredo Alessandrini (1948)
  • Il cavaliere misterioso, regia di Riccardo Freda (1948)
  • Accidenti alla guerra!..., regia di Giorgio Simonelli (1948)
  • Totò cerca casa, regia di Steno e Mario Monicelli (1949)
  • Il lupo della Sila, regia di Duilio Coletti (1949)
  • Il conte Ugolino, regia di Riccardo Freda (1949)
  • Marechiaro di Giorgio Ferroni (1949)
  • Al diavolo la celebrità, regia di Mario Monicelli e Steno (1949)
  • Come scopersi l'America, regia di Carlo Borghesio (1949)
  • Follie per l'opera, regia di Mario Costa (1949)
  • È arrivato il cavaliere, regia di Mario Monicelli e Steno (1950)
  • Il brigante Musolino, regia di Mario Camerini (1950)
  • Botta e risposta, regia di Mario Soldati (1950)
  • L'inafferrabile 12, regia di Mario Mattoli (1950)
  • Vita da cani, regia di Mario Monicelli e Steno (1950)
  • Soho Conspiracy, regia di Cecil H. Williamson (1950)
  • Quel bandito sono io (Her Favorite Husband), regia di Mario Soldati (1950)
  • Vendetta... sarda, regia di Mario Mattoli (1951)
  • Totò e i re di Roma, regia di Steno e Mario Monicelli (1951)
  • Tizio, Caio, Sempronio, regia di Marcello Marchesi, Vittorio Metz e Alberto Pozzetti (1951)
  • È l'amor che mi rovina, regia di Mario Soldati (1951)
  • Core 'ngrato, regia di Guido Brignone (1951)
  • Il tradimento, regia di Riccardo Freda (1951)
  • Accidenti alle tasse!!, regia di Mario Mattoli (1951)
  • Amo un assassino, regia di Baccio Bandini (1951)
  • Guardie e ladri, regia di Mario Monicelli e Steno (1951)
  • O.K. Nerone, regia di Mario Soldati (1951)
  • Totò e le donne, regia di Steno e Mario Monicelli (1952)
  • Totò a colori, regia di Steno (1952)
  • 5 poveri in automobile, regia di Mario Mattoli (1952)
  • Cani e gatti, regia di Leonardo De Mitri (1952)
  • Un turco napoletano, regia di Mario Mattoli (1953)
  • Il più comico spettacolo del mondo, regia di Mario Mattoli (1953)
  • Cavalleria rusticana, regia di Carmine Gallone (1953)
  • Le infedeli, regia di Mario Monicelli e Steno (1953)
  • Perdonami!, regia di Mario Costa (1953)
  • Giuseppe Verdi, regia di Raffaello Matarazzo (1953)
  • Violenza sul lago, regia di Leonardo Cortese (1954)
  • Guai ai vinti, regia di Raffaello Matarazzo (1954)
  • Proibito, regia di Mario Monicelli (1954)
  • Totò e Carolina, regia di Mario Monicelli (1955)
  • Un eroe dei nostri tempi, regia di Mario Monicelli (1955)
  • La donna più bella del mondo, regia di Robert Z. Leonard (1955)
  • Donatella, regia di Mario Monicelli (1956)
  • Il medico e lo stregone, regia di Mario Monicelli (1957)
  • Padri e figli, regia di Mario Monicelli (1957)
  • I soliti ignoti, regia di Mario Monicelli (1958)
  • Ballerina e Buon Dio, regia di Antonio Leonviola (1958)
  • La grande guerra, regia di Mario Monicelli (1959)
  • Risate di gioia, regia di Mario Monicelli (1960)
  • A cavallo della tigre, regia di Luigi Comencini (1961)
  • Boccaccio '70 (1962) - segmento Renzo e Luciana
  • Frenesia dell'estate, regia di Luigi Zampa (1963)
  • I compagni, regia di Mario Monicelli (1963)
  • Casanova '70, regia di Mario Monicelli (1965)
  • I nostri mariti (1966) - segmento Il Marito di Olga
  • L'armata Brancaleone, regia di Mario Monicelli (1966)
  • Toh, è morta la nonna!, regia di Mario Monicelli (1969)
  • Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970)
  • Le coppie, regia di Mario Monicelli (1970)
  • Vogliamo i colonnelli, regia di Mario Monicelli, Alberto Sordi e Vittorio De Sica (1973)
  • Romanzo popolare, regia di Mario Monicelli (1974)
  • Gran bollito, regia di Mauro Bolognini (1977)
  • Un borghese piccolo piccolo, regia di Mario Monicelli (1977)
  • Temporale Rosy, regia di Mario Monicelli (1980)
  • Camera d'albergo, regia di Mario Monicelli (1981)
  • Il marchese del Grillo, regia di Mario Monicelli (1981)
  • Amici miei - Atto IIº, regia di Mario Monicelli (1982)
  • Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno, regia di Mario Monicelli (1984)
  • Le due vite di Mattia Pascal, regia di Mario Monicelli (1985)
  • Speriamo che sia femmina, regia di Mario Monicelli (1986)
  • I picari, regia di Mario Monicelli (1988)
  • Il male oscuro, regia di Mario Monicelli (1990)
  • Rossini! Rossini!, regia di Mario Monicelli (1991)
  • Parenti serpenti, regia di Mario Monicelli (1992)
  • Cari fottutissimi amici, regia di Mario Monicelli (1994)
  • Facciamo paradiso, regia di Mario Monicelli (1995)
  • Panni sporchi, regia di Mario Monicelli (1999)
  • Un amico magico: il maestro Nino Rota (Documentario) (1999)
  • Le rose del deserto, regia di Mario Monicelli (2006)
  • Vicino al Colosseo... c'è Monti, regia di Mario Monicelli (Cortometraggio documentaristico) (2008)
  • La nuova armata Brancaleone, regia di Mario Monicelli (Cortometraggio, solo credito) (2010)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *