Lily James nel cast del sequel di “Mamma Mia”

Una new entry nel cast dell’atteso sequel di “Mamma mia”: Lily James, la Cenerentola della trasposizione live-action della Disney, si dirige verso la magica isola greca di Kalokairi.

Lily James sarà la versione giovane di Donna

Lily James nel sequel di Mamma Mia

Lily James nel cast di “Mamma Mia: Here We Go Again”

Astro nascente del cinema inglese, Lily James è pronta a mostrare anche le sue doti canore in “Mamma mia: Here We Go Again!”, atteso sequel dell’adattamento cinematografico del musical teatrale basato sulle canzoni degli ABBA, considerato uno dei più grandi successi della Universal con un incasso globale di 600 milioni di dollari.

La giovane star affiancherà attori quali cui Meryl Streep, Pierce Brosnan, Amanda Seyfried, Christine Baranski e Colin Firth, confermati per apparire nel sequel che includerà nuove canzoni degli Abba non presenti nel primo.

Lily James sarà la versione giovane di Donna, personaggio interpretato dalla Streep, che farà avanti e indietro nel tempo per mostrare come le relazioni forgiate nel passato risuonano nel presente.

Il nuovo lungometraggio vedrà sia alla regia e sia alla sceneggiatura Ol Parker (Marigold Hotel), mentre al timone della produzione ritorneranno Judy Craymer di Littlestar e Gary Goetzman di Playtone.

Benny Andersson e Björn Ulvaeus degli ABBA saranno nuovamente a bordo per fornire musica e testi, rivestendo anche i panni di produttori esecutivi.

La pellicola uscirà il 20 luglio 2018.

Lily James: star britannica in ascesa

L’abbiamo conosciuta grazie a Kenneth Branagh che l’ha scelta come la sua Cenerentola nella trasposizione live-action della famosa favola Disney. E’ stata una giovane donna combattente in “PPZ – Pride + Prejudice + Zombies”, reboot versione zombie del famoso romanzo di Jane Austen “Orgoglio e pregiudizio”.

Prima di poterla ammirare in “Mamma Mia: Here We Go Again”,  vedremo Lily James in “Baby Driver – Il genio della fuga” diretto da Edgar Wright, film che in questi giorni sta riscuotendo sempre più successo di pubblico e critica negli Stati Uniti.

Silvia D’Ambrosio

13/07/2017

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *