Libere

  • Regia: Rossella Schillaci
  • Cast: Ada Marchesini Gobetti, Giuliana Gadola Beltrami, Bianca Guidetti Serra, Lucia Boetto Testori, Maria Airaudo, Lia Corinaldi, Marisa Sacco, Alda Bianco, Marisa Rodano, Anna Cherchi, Joyce Lussu, Chiara Acciarini, Carla Dappiano, Carmen Nanotti
  • Genere: Documentario, b/n
  • Durata: 76 minuti
  • Produzione: Italia, 2017
  • Distribuzione: Lab 80 Film
  • Data di uscita: 20 Aprile 2017

Libere poster"Libere" è un documentario storico che vuole raccontare la grande esperienza della Resistenza: non quella combattuta dagli uomini ma la Resistenza vissuta dalle donne, che non sempre rispecchia gli ideali e le azioni di quella che viene narrata comunemente nei libri di storia e che è impressa nell'immaginario del nostro Paese. Il film si propone come voce diretta delle protagoniste italiane che, negli anni dal 1943 al 1945, hanno combattuto con coraggio a fianco degli uomini contro un feroce nemico, diventando simbolo di forza e libertà, delle vere eroine tenute per molto tempo nell'ombra dalla stessa società.

Partendo da preziosi materiali d'archivio, cioè le interviste fatte alle partigiane e realizzate negli ultimi quarant'anni dall'Archivio nazionale cinematografico della Resistenza, "Libere" ha voluto creare un articolato montaggio per dare vita a una ricostruzione storica originale. La regista, Rossella Schillaci, ha deciso di estrapolare dai filmati solo la voce delle donne per renderla un sorta di guida, un filo conduttore, un sottofondo sonoro che accompagna le diverse e toccanti immagini che si susseguono nel documentario: foto, volantini, foglietti di carta scritti in fretta, veline, tessere, carte e ovviamente anche frammenti estratti da film amatoriali, cinegiornali e documentari.

Libere: la Resistenza per le donne italiane

"Libere", attraverso queste importanti testimonianze, ricostruisce la visione di quell'epoca da un punto di vista interamente femminile: le donne rivivono la Resistenza tramite la memoria, i ricordi ma la caricano di significati molto più profondi di quelli apparentemente percepibili. A differenza degli uomini, per le donne la lotta antifascista è considerata la nascita ufficiale del femminismo, combattono soprattutto una battaglia personale all'interno dell'Italia per affermare i propri diritti umani: emancipazione, ricerca di indipendenza, maggiore libertà sessuale e parità nella famiglia e nel lavoro.

Il documentario porta alla luce le riflessioni, a volte amare, delle partigiane, i loro pensieri e le aspettative che nutrivano nei confronti del movimento di liberazione nazionale. Troppe promesse non sono state mantenute, per troppo tempo questo pezzo di storia italiana è stato occultato o dimenticato: "Libere" vuole esplorare e raccontare non solo la Resistenza e gli anni della pace ma anche il dopoguerra, i valori su cui si è fondato il nuovo Stato ma anche come si è imposta ed evoluta la figura femminile all'interno della società. La disparità fra i sessi continuava dopo la guerra ed è presente ancora oggi: "Libere" è sicuramente un inno alla determinazione e alla forza di tutte le donne, che con fatica sono riuscite a raggiungere importanti traguardi nonostante gli ostacoli imposti dai poteri forti, un esempio passato da seguire anche nel presente.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *