Liam Neeson

Liam Neeson è un attore e doppiatore nordirlandese, ha iniziato la sua carriera a teatro spostandosi poi verso l'arte cinematografia. L'attore ha partecipato a numerosi film divenuti celebri ed ha ricevuto una candidatura all'Oscar nel 1994 in occasione della sua interpretazione Oskar Schindler in "Schindler's List".

Liam Neeson, sulla 'lista' degli attori di successo

(Ballymena, 7 giugno 1952)

Liam Neeson visoWilliam John Neeson nasce il 7 giugno 1952 a Ballymena, in Irlanda del Nord. Il suo sogno è quello di diventare insegnante, perciò si impegna negli studi di fisica e matematica presso il Queens College di Belfast. Proprio grazie alle rappresentazioni teatrali del college si appassiona alla recitazione, anche se inizialmente svolge altre attività: lavora come autista di camion per l'irlandese Guinness, e pratica la boxe a livello amatoriale. Proprio sul ring si procura una frattura al naso che segnerà il suo viso, donandogli un non so che di avventuroso.

Nel 1976 debutta presso il Lyric Players Theatre di Belfast, e nel 1978 si trasferisce a Dublino, dove approfondisce lo studio dei classici, che porta in scena all'Abbey Theatre, lavorando nel contempo al cinema in piccoli ruoli e apparendo anche in serie televisiva di successo, come “Play for Today”. A teatro viene notato dal regista John Boorman che lo vuole nel suo “Excalibur”, del 1981, dove conosce Helen Mirrer, sua compagna per un breve periodo. Inizia ad essere richiesto dai registi, nel 1993 è nel fantasy di Peter Yates “Krull”; nel 1984 affianca Mel Gibson e Anthony Hopkins ne "Il Bounty", di Roger Donaldson.

È per la prima volta protagonista in "Lamb", di Colin Gregg del 1985, nel quale interpreta egregiamente il difficile ruolo di un prete tormentato da dubbi sulla vocazione. Inizia a farsi conoscere anche dal pubblico americano, sia al cinema che in piccoli ruoli televisivi, come nella serie “Miami Vice”. Nel 1986 è diretto da Andrei Konchalovsky in "Duet for One" con Julie Andrews, e da Roland Joffé in "Mission" con Robert De Niro. Nel 1987 è accanto a Cher in "Suspect" di Peter Yates, nel quale veste i panni di un sordomuto accusato di un atroce omicidio, e nel 1988 recita accanto a Miranda Richarson in “Dolce come sei” di Angela Pope.

Gli anni del successo cinematografico e della tragedia familiare

Famoso per aver rubato il cuore a tante colleghe, e per i suoi numerosi fidanzamenti, si innamora di Natasha Richardson, prima amica, poi moglie dal 1994, che purtroppo perde per un banale incidente sugli sci a marzo del 2009 e dalla quale ha due figli, Michael Antonio e Daniel Jack. Nel 1990 è protagonista del fantasy "Darkman", di Sam Raimi, cui seguono altri ruoli da protagonista e una brillante partecipazione nel film "Mariti e mogli", di Woody Allen, del 1992. Lo stesso anno è nel cast di "Vite sospese" di David Seltzer, insieme a Michael Douglas e Melanie Griffith.

Il 1993 è l'anno della fama e della definitiva consacrazione cinematografica: Steven Spielberg gli propone il ruolo da protagonista nel pluripremiato "Schindler's List", per il quale Neeson ottiene la sua prima Nomination agli Oscar. L’attore interpreta con grande intensità e umanità il ruolo di questo inconsapevole eroe, cui devono la vita tanti ebrei, mostrando pregi e difetti con estrema naturalezza e vitalità. Successivamente debutta a Broadway in "Anna Christie" al fianco dell’amata Richardson, ottenendo la nomination per il Tony Award. Sempre affiancato dalla moglie, recita in “Nell” di Michael Apted, del 1994, con Jodie Foster.

Nel 1995 è l’eroe scozzese "Rob Roy", mentre l’anno seguente è il rivoluzionario irlandese in "Michael Collins" di Neil Jordan. Nel 1999 veste con bravura, aiutato anche dal possente fisico, i panni del coraggioso e saggio cavaliere Jedi Qui Gon Jinn (maestro di quell’Obi Wan Kenobi, interpretato da Peter Sellers nella trilogia, ora da Ewan McGregor per i nuovi episodi) per George Lucas in "La minaccia fantasma", primo episodio della saga di "Guerre Stellari", sarà un incidente a cavallo della sua Haeley Davidson a rendergli impossibile la partecipazione al secondo episodio. Sempre nel 1999 lavora a "The Haunting - Presenze", di Jan De Bont, con Catherine Zeta Jones. Proprio al termine di quest’anno la Regina Elisabetta lo nomina Cavaliere dell'Impero Britannico.

Liam Neeson e gli anni Duemila

Liam Neeson bioNel 2000 Liam Neeson recita a fianco di Sandra Bullock in "Gun Shy - Un revolver in analisi" mentre nel 2002 interpreta il capitano Polenin accanto a Harrison Ford nel drammatico "K-19", di Kathryn Bigelow. Nel 2003 lo troviamo nella commedia corale di Richard Curtis "Love Actually - L'amore davvero", con, fra i tanti, Hugh Grant, Emma Thompson e Rowan Atkinson. Nel 2004 è nel biografico “Kinsey” di Bill Condom, l’anno successivo in "Le crociate - Kingdom of Heaven" di Ridley Scott e in "Batman Begins" di Christopher Nolan.

Lo ritroviamo nel 2009 dopo la perdita della moglie in “Chloe” di Atom Egoyan, “Scontro tra titani - 3D” di Louis Leterrier e in “The A-Team” di Joe Carnaham. Nel 2011 è protagonista del thriller paranormale "Unknonw - Senza identità" diretto da Jaume Collet Serra, in cui interpreta un feroce sicario che agisce sotto false identità. Sempre nello stesso anno recita nei panni di un uomo assunto da una compagnia petrolifera per proteggere i suoi impiegati dai lupi che popolano la zona nella pellicola di Joe Carhan "The Grey". L'anno seguente si trasforma in Zeus per il fantasy diretto da Jonathan Liebesman " La furia dei titani", sequel del film del 2010.

Sempre nel 2012 Liam Neeson si trasforma nel vice ammiraglio Shane per "Battleship", pellicola basata sul noto gioco da tavolo 'battaglia navale' diretto da Peter Berg in cui le flotte americane fronteggiano quelle giapponesi. In contemporanea è sul set di "Il cavaliere oscuro - Il ritorno", ultimo capitolo della saga dedicata a Batman diretta da Christopher Nolan, in cui interpreta Rahs Al Gul. Appena il tempo di sfilare il costume di Rahs Al Gul che Liam Neeson torna nei panni di Bryan Mills, già protagonista di "Taken", in "Taken - La vendetta", e nel 2015 nel terzo capitolo "Taken 3 - L'ora della verità".

Nel 2013 è nel cast del film romantico “Third Person”, di Paul Haggis, insieme a Mila Kunis, Olivia Wilde e James Franco, presentato al Toronto International Film Festival, mentre nel 2014 è protagonista di "Non Stop", dove recita accanto a Julianne Moore e "Un milione di modi per morire nel West", diretto e interpretato da Seth MacFarlane.

Maria Grazia Bosu

Liam Neeson Filmografia - Cinema

Liam Neeson in Schindler's List

Liam Neeson interpreta Oskar Schindler del grande film di Spielberg "Schindler's List - La lista di Schindler" (1993)

 

  • Pilgrim's Progress, regia di Ken Anderson (1978)
  • Christiana, regia di Ken Anderson (1979)
  • Nailed, regia di Bill Anderson (1981)
  • Excalibur, regia di John Boorman (1981)
  • Krull, regia di Peter Yates (1983)
  • Il Bounty, regia di Roger Donaldson (1984)
  • The Innocent, regia di John Mackenzie (1985)
  • Lamb, regia di Colin Gregg (1985)
  • Delta Force, regia di Menahem Golan (Non accreditato) (1986)
  • Mission, regia di Roland Joffé (1986)
  • Duet for One, regia di Andrej Končalovskij (1986)
  • Una preghiera per morire, regia di Mike Hodges (1987)
  • Suspect - Presunto colpevole, regia di Peter Yates (1987)
  • Femmine sfrenate, regia di Joan Freeman (1988)
  • Scommessa con la morte, regia di Buddy Van Horn (1988)
  • Diritto d'amare, regia di Leonard Nimoy (1988)
  • High Spirits - Fantasmi da legare, regia di Neil Jordan (1988)
  • Vendetta trasversale, regia di John Irvin (1989)
  • Darkman, regia di Sam Raimi (1990)
  • The Big Man, regia di David Leland (1990)
  • Innocenza colposa, regia di Simon Moore (1991)
  • Revolver, regia di Chester Dent - cortometraggio (1991)
  • Vite sospese, regia di David Seltzer (1992)
  • Mariti e mogli, regia di Woody Allen (1992)
  • Vendesi miracolo, regia di Richard Pearce (1992)
  • Ethan Frome, regia di John Madden (1993)
  • Ruby Cairo, regia di Graeme Clifford (1993)
  • Schindler's List, regia di Steven Spielberg (1993)
  • Nell, regia di Michael Apted (1994)
  • Rob Roy, regia di Michael Caton-Jones (1995)
  • Prima e dopo, regia di Barbet Schroeder (1996)
  • Michael Collins, regia di Neil Jordan (1996)
  • I miserabili, regia di Bille August (1998)
  • Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma, regia di George Lucas (1999)
  • Haunting - Presenze, regia di Jan de Bont (1999)
  • Gun Shy - Un revolver in analisi, regia di Eric Blakeney (2000)
  • K-19, regia di Kathryn Bigelow (2002)
  • Gangs of New York, regia di Martin Scorsese (2002)
  • Love Actually - L'amore davvero, regia di Richard Curtis (2003)
  • Kinsey, regia di Bill Condon (2004)
  • Le crociate - Kingdom of Heaven, regia di Ridley Scott (2005)
  • Batman Begins, regia di Christopher Nolan (2005)
  • Breakfast on Pluto, regia di Neil Jordan (2005)
  • Caccia spietata, regia di David Von Ancken (2006)
  • Io vi troverò, regia di Pierre Morel (2008)
  • L'ombra del sospetto, regia di Richard Eyre (2008)
  • L'ombra della vendetta - Five Minutes of Heaven, regia di Oliver Hirschbiegel (2009)
  • Chloe - Tra seduzione e inganno, regia di Atom Egoyan (2009)
  • After Life, regia di Agnieszka Wojtowicz-Vosloo (2009)
  • Scontro tra titani, regia di Louis Leterrier (2010)
  • A-Team, regia di Joe Carnahan (2010)
  • The Next Three Days, regia di Paul Haggis (2010)
  • Unknown - Senza identità, regia di Jaume Collet-Serra (2011)
  • The Grey, regia di Joe Carnahan (2011)
  • La furia dei titani, regia di Jonathan Liebesman (2012)
  • Battleship, regia di Peter Berg (2012)
  • Il cavaliere oscuro - Il ritorno, regia di Christopher Nolan (2012)
  • Taken - La vendetta, regia di Olivier Megaton (2012)
  • Third Person, regia di Paul Haggis (2013)
  • Non-Stop, regia di Jaume Collet-Serra (2014)
  • Un milione di modi per morire nel West, regia di Seth MacFarlane (2014)
  • La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones, regia di Scott Frank (2014)
  • Taken 3 - L'ora della verità, regia di Olivier Megaton (2015)
  • Run All Night - Una notte per sopravvivere, regia di Jaume Collet-Serra (2015)
  • Entourage, regia di Doug Ellin (2015) - cameo
  • Ted 2, regia di Seth MacFarlane (2015) - cameo
  • A Monster Calls, regia di Juan Antonio Bayona (2016)
  • Silence, regia di Martin Scorsese (2016)

Liam Neeson Filmografia - Televisione

  • Play for Today (Serie TV, episodio 9x04) (1978)
  • BBC2 Playhouse (Serie TV, episodio 7x06) (1980)
  • Charlie Was a Rich Man, regia di William Brayne (Film TV) (1981)
  • Ellis Island, regia di Jerry London (Miniserie TV) (1984)
  • A Woman of Substance, regia di Don Sharp (Miniserie TV) (1985)
  • La spada di Merlino, regia di Clive Donner (Film TV) (1985)
  • La gatta, regia di Jerry London (Miniserie TV) (1986)
  • Miami Vice (Serie TV, episodio 3x01) (1986)
  • Hold the Dream, regia di Don Sharp (Film TV) (1986)
  • Costretto al silenzio, regia di Peter Levin (Film TV) (1987)
  • Screen Two (Serie TV, episodio 4x03) (1988)
  • The Man Who Came to Dinner, regia di Jay Sandrich (Film TV) (2000)
  • Cubed (Serie TV, episodio 1x39) (2010)
  • The Big C (Serie TV, episodio 1x12) (2010)
  • Life's Too Short (Serie TV, episodio 1x01) (2011)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *