Le 6 cose assolutamente da sapere su Ryan Reynolds

Il bellissimo attore canadese Ryan Reynolds è noto al pubblico mondiale soprattutto per la sua infallibile interpretazione in “Deadpool”, diretto da Tim Miller e basato sull’omonimo personaggio dei fumetti Marvel, dove veste i panni di un mercenario sottoposto ad un esperimento per guarire dal cancro e da cui riesce ad ottenere anche il fattore rigenerante.

Un viso conosciuto e visto più volte nel mondo del cinema: tra i suoi film le due commedie “Just Friends – Solo amici” e “Matrimonio Impossibile” e ancora in “X-Men le origini – Wolverine” dove è diretto da Gavin Hood ed è il volto di Lanterna Verde. Ora è al centro dell’occhiello per il suo (ovvio) coinvolgimento in “Deadpool 2”, e conoscendo la sua bravura i fan non vedono l’ora di rivederlo nelle vesti del Mercenario Chiacchierone. Nell’attesa scopriamo qualche curiosità su di lui.

Ryan Reynolds: le curiosità tutte da scoprire

Ryan Reynolds primo piano

1. Fobie

Alto 1.89 m., e del segno dello Scorpione il bello e carismatico Ryan Reynolds ha paura di volare. Sembra che, una volta, mentre faceva skydiving il suo paracadute non si aprì immediatamente al primo tentativo ma proprio grazie al film “Lanterna Verde” e alle imprevedibili decisioni prese da Martin Campbell dove per simulare il volo del supereroe l’attore, a sua insaputa (ne è prova il suo volto terrorizzato) viene alzato con una fune e quindi rimane sospeso a mezz’aria, riesce a superare il suo più grande timore.

2. Pearcing e tatuaggi

Dal faccino dolce e delicato l’attore ha su entrambi i lobi delle orecchie dei pearcing, che sembrano essere lì da molto tempo e non è intenzionato a toglierli. Solo due i tatuaggi: uno sul polso sinistro dove c’è una scritta in un linguaggio delle popolazioni Latino-Ameriane che dice “conocete a ti mismo”, e l’altro raffigura invece un cannone.

3. No alle pubblicità

Se c’è una cosa che odia Ryan Reynolds quella è l’attore che vende la propria immagine per pubblicizzare qualsiasi tipo di prodotto: “sono da condannare, io non riuscirei mai a fare pubblicità di tutto ciò che si vede nei negozi. Se gli altri sono interessati a pubblicizzare, non so, Prada o Adidas, solo per avere soldi e prodotti in omaggio, allora perchè non vanno a fare shopping nei loro stessi negozi dato il guadagno annuale che ammonta almeno a 20 milioni di dollari?”.

4. Le cose che ama

Jobey e Boogs sono i nomi dei suoi due cagnolini che adora Reynolds. I suoi eroi personali invece sono Neil Young, Albert Brooks e Steve Martin. Con il bellissimo fisico che si ritrova, inoltre, non può non amare lo sport, ma contrariamente a quanti si possa immaginare i suoi hobby sono il nuoto subacqueo, il nuoto in generale, la pesca e lo snowboard.

5. Organizzazioni sociali

Nell’autunno del 2008 Ryan Reynolds ha preso parte alla maratona sponsorizzata dalla Michael J. Fox, un’organizzazione che si propone di curare il morbo di Parkinson. Particolarmente coinvolto perchè anche il padre ne è affetto. Questo non è l’unico evento a sfondo sociale a cui aderisce, l’attore infatti sul set di “Deadpool” ha trascorso parte del suo tempo con un bambino affetto da una patologia, il linfoma di Hodgkin, che causa la comparsa di cellule tumorali in un singolo linfonodo.

6. L’unico fra tanti

Ha tre fratelli ma è l’unico dei figli della famiglia Reynolds a non aver intrapreso una carriera nel mondo della polizia, e noi fan possiamo dire ‘fortunatamente’.

Roberta Perillo

24/04/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *