Laurence Fishburne

Rimasto, nell'immaginario collettivo come 'Morpheus' della trilogia ''Matrix'', non sarà noto a tutti che Laurence Fishburne è in realtà anche regista, produttore cinematografico e sceneggiatore statunitense. Nominato agli Oscar nel 1993, come miglior attore per il film ''Tina - What's Love Got to Do With It'', di Brian Gibson,  Fishburne è ormai un attore affermato dalla conclamata popolarità.

Laurence Fishburne,  attore sulla 'scena del crimine'

(Augusta, Georgia, 30 luglio 1961)

Laurence Fishburne biografiaJosé Laurence Fishburne III nasce il 30 luglio 1961 ad Augusta, in Georgia, ma si trasferisce prestissimo a Brooklyn, New York, a causa del divorzio dei genitori.

È produttore, regista, sceneggiatore, e spesso la sua bella voce viene usata come voce narrante. Dal 1996 è ambasciatore dell’UNICEF. È attualmente coniugato con l’attrice Gina Torres, che ha sposato il 20 settembre 2002 in seconde nozze. Dalla prima moglie, l’attrice Hajna O. Moss, sposata nel 1985, ha avuto due figli, Langston e Montana.

Nell’immaginario collettivo è Morpheus, il personaggio saggio e coraggioso di “Matrix”, anche se ultimamente per gli appassionati del crime è stato il Dr. Raymond Langston, di “CSI: Scena del crimine”, personaggio che ha sostituito egregiamente Gil Grissom, interpretato da William Petersen. Fin da piccolo mostra grandi doti artistiche, che convincono i familiari a farlo partecipare a numerosi provini, nonché a stimolarlo a studiare recitazione.

L'occasione con  Francis Ford Coppola alla soglia dei 18 anni, segnerà l'inizio della sua carriera

A soli dieci anni ottiene la sua prima parte a teatro e, nel 1972, recita nel film TV “If You Give a Dance, You Gotta Pay the Band”. A undici anni è nel cast della soap opera “One Life to Live”.

Si diploma all’High School of the Performing Art di New York e appena diciottenne arriva per lui la grande occasione: Francis Ford Coppola lo sceglie per un ruolo in “Apocalypse Now”. Dimostra grande presenza scenica e si muove sul set come un attore navigato, tanto da essere subito richiestissimo al cinema, in TV e a teatro.

Ma le parti che gli offrono sono sempre da ‘cattivo’ e lo imprigionano in storie di cui difficilmente è il protagonista. Tra le tante pellicole ricordiamo: “Il giustiziere della notte 2” di Michael Winner del 1982; “Rusty il selvaggio” del 1983 e “Cotton Club” del 1984 diretti nuovamente da Francis Ford Coppola; “Il colore viola” del 1985 di Steven Spielberg; “Giardini di pietra” del 1987 ancora di Coppola; “Aule turbolente” di Spike Lee, del 1988; e dello stesso anno “Danko” di Walter Hill.

Le serie televisive e la nomination agli Oscar del 1993 come Miglior Attore Protagonista

Nel contempo è attivo in diverse serie televisive: “M*A*S*H*” (1982), “Miami Vice” (1986), “Hill Street giorno e notte” (1986), ed è anche fisso nel cast della serie CBS per bambini “Pee-wee’s Playhouse” (1986 – 1987).

Pian piano i ruoli che gli offrono diventano più interessanti e meno stereotipati, come in “King of New York” di Abel Ferrara del 1990 e in “Uomini al passo” di Martin Sheen, dello stesso anno. Nel 1992 vince un Tony Award per la commedia di August Wilson in scena a Braodway, “Two Trains Running”.

La consacrazione arriva nel 1993 con la nomination all’Oscar come Migliore Attore Protagonista per il ruolo di Ike Turner nel biopic, realizzato da Brian Gibson, “Tina - What’s Love Got to Do With It”, sulla vita della famosa cantante.

Il Fishburne/Morpheus nella trilogia di ''Matrix''

Nel 1995 duetta con Kenneth Branagh in ”Othello” di Oliver Parker e nel 1999 arriva il successo planetario con “Matrix”. La sua interpretazione di Morpheus è intensa e vibrante, il personaggio accorpa in sé prestanza fisica, saggezza, dedizione, coraggio, sacrificio, sa comunicare speranza nei momenti più bui, impossibile non amarlo.

Assieme a Keanu Reeves è protagonista dell’intera trilogia dei fratelli Wachowski, che vede seguire al primo capitolo “Matrix Reloaded” e “Matrix Revolution”, entrambi del 2003.

Seguono film di successo: “Mystic River” di Clint Eastwood del 2003 accanto a Sean Penn e “Mission: Impossible 3” di J.J. Abrams del 2006, con Tom Cruise.

Il passaggio alla televisione con ''CSI'' e altre pellicole

L’impegno con “CSI” (2008 -2011) non lo allontana dal grande schermo, lo troviamo in “Blindato” di Nimròd Antal nel 2009, a fianco di Matt Dillon e di Jean Reno, in “Predators” sempre di Antal, con Adrien Brody, e, nel 2011, “4Chosen” di David Anspaugh, e “Contagion” di Steven Soderbergh, di nuovo a fianco di Matt Dillon.

Nel 2013 interpreta il Direttore del Dipartimento di Scienze Comportamentali dell'FBI Jack Crawford in "Hannibal" -  l'adattamento televisivo del romanzo di Thomas Harris "Il delitto della terza luna", il primo romanzo in cui compare il personaggio di Hannibal Lecter - e nello stesso anno recita nel reboot di Superman "L'Uomo d'Acciaio" di Zack Snyder. Nel 2016 Snyder lo dirige nel seguito della sua pellicola supereroistica, "Batman vs Superman: Dawn of Justice", al fianco di Henry Cavill e Ben Affleck. Dello stesso anno è la sua partecipazione al fantascientifico "Passengers" con Jennifer LawrenceChris Pratt. Nel 2017 ritrova sul set Keanu Reeves in "John Wick: Capitolo 2".

Maria Grazia Bosu

Laurence Fishburne Filmografia - Cinema

Laurence Fishburne Morpheus

Laurence Fishburne è il celeberrimo Morpheus nella trilogia fantascientifico-cyberpunk "Matrix".

 

  • Cornbread, Earl and Me, regia di Joseph Manduke (1975)
  • Apocalypse Now, regia di Francis Ford Coppola (1979)
  • Fast Break, regia di Jack Smight (1979)
  • Io, Willy e Phil, regia di Paul Mazursky (1980)
  • Il giustiziere della notte 2, regia di Michael Winner (1982)
  • Rusty il selvaggio, regia di Francis Ford Coppola (1983)
  • Cotton Club, regia di Francis Ford Coppola (1984)
  • Il colore viola, regia di Steven Spielberg (1985)
  • Quicksilver - Soldi senza fatica, regia di Thomas Michael Donnelly (1986)
  • I 5 della squadra d'assalto, regia di Paul Michael Glaser (1986)
  • Nightmare 3 - I guerrieri del sogno, regia di Chuck Russell (1987)
  • Giardini di pietra, regia di Francis Ford Coppola (1987)
  • Bambola meccanica mod. Cherry 2000, regia di Steve DeJarnatt (1987)
  • Aule turbolente, regia di Spike Lee (1988)
  • Danko, regia di Walter Hill (1988)
  • King of New York, regia di Abel Ferrara (1990)
  • Boyz n the Hood - Strade violente, regia di John Singleton (1991)
  • Uomini al passo, regia di Martin Sheen (1991)
  • Conflitto di classe, regia di Michael Apted (1991)
  • Massima copertura, regia di Bill Duke (1992)
  • Tina - What's Love Got to Do with It, regia di Brian Gibson (1993)
  • In cerca di Bobby Fischer, regia di Steven Zaillian (1993)
  • L'università dell'odio, regia di John Singleton (1995)
  • Bad Company, regia di Damian Harris (1995)
  • La giusta causa, regia di Arne Glimcher (1995)
  • Othello, regia di Oliver Parker (1995)
  • Inseguiti, regia di Kevin Hooks (1996)
  • Punto di non ritorno, regia di Paul W. S. Anderson (1997)
  • Hoodlum, regia di Bill Duke (1998)
  • Matrix, regia dei fratelli Wachowski (1999)
  • 20/20 - Target criminale, regia di Laurence Fishburne (2000)
  • Osmosis Jones, regia dei fratelli Farrelly (2001)
  • Biker Boyz, regia di Reggie Rock Bythewood (2003)
  • Matrix Reloaded, regia dei fratelli Wachowski (2003)
  • Mystic River, regia di Clint Eastwood (2003)
  • Matrix Revolutions, regia dei fratelli Wachowski (2003)
  • Assault on Precinct 13, regia di Jean-François Richet (2005)
  • Five Fingers - Gioco mortale, regia di Laurence Malkin (2006)
  • Una parola per un sogno, regia di Doug Achison (2006)
  • Mission: Impossible III, regia di J. J. Abrams (2006)
  • Bobby, regia di Emilio Estevez (2007)
  • TMNT (2007)
  • Bobby Z - Il signore della droga, regia di John Herzfeld (2007)
  • Tortured, regia di Nolan Lebovitz (2008)
  • 21, regia di Robert Luketic (2008)
  • Days of Wrath, regia di Celia Fox (2008)
  • Blindato, regia di Nimród Antal (2009)
  • Black Water Transit, regia di Tony Kaye (2009)
  • Predators, regia di Nimród Antal (2010)
  • Contagion, regia di Steven Soderbergh (2011)
  • The Colony, regia di Jeff Renfroe (2013)
  • L'uomo d'acciaio, regia di Zack Snyder (2013)
  • Poliziotto in prova, regia di Tim Story (2014)
  • The Signal, regia di William Eubank (2014)
  • Standoff - Punto morto, regia di Adam Alleca (2016)
  • Batman v Superman: Dawn of Justice, regia di Zack Snyder (2016)
  • Passengers, regia di Morten Tyldum (2016)
  • John Wick - Capitolo 2, regia di Chad Stahelski (2017)

Laurence Fishburne Filmografia - Televisione

  • If You Give a Dance, You Gotta Pay the Band (Film TV) (1972)
  • Bagliori di guerra, regia di Richard T. Heffron (Film TV) (1980)
  • Miami Vice (Serie TV) (1986)
  • Decoration Day, regia di Robert Markowitz (Film TV) (1990)
  • The Tuskegee Airmen, regia di Robert Markowitz (Film TV) (1995)
  • Before Your Eyes, regia di Jonathan Klein (Film TV) (1996)
  • Il colore del sangue, regia di Joseph Sargent (Film TV) (1997)
  • Vite difficili, regia di Michael Apted (Film TV) (1998)
  • CSI - Scena del crimine (Serie TV) (2009-2011)
  • CSI: Miami (Serie TV) (2009)
  • CSI: NY (Serie TV) (2009)
  • Thurgood, regia di Michael Stevens (Film TV) (2011)
  • Have a Little Faith, regia di Jon Avnet (Film TV) (2011)
  • Hannibal (Serie TV) (2013-2015)
  • Black-ish (Serie TV) (2014-in corso)
  • I Muppet (Serie TV, episodio 1x02) (2015)
  • Roots (Miniserie TV) (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *