La truffa dei Logan: tutto ciò che c’è da scoprire

Torna alla ribalta il regista premio Oscar Steven Soderbergh, con il suo nuovo caper movie “La Truffa dei Logan”.

La truffa dei Logan: un film dallo stampo puramente soderberghiano

La truffa dei logan articolo

 

Steven Soderbergh dopo aver dichiarato il suo ritiro dalle scene Hollywoodiane, sorprende annunciando il suo ritorno con un nuovo sensazionale film che riconferma il suo talento.

Soderbergh ha dichiarato che, tramite la moglie, ha ricevuto la sceneggiatura del film scritta dalla loro amica Rebecca Blunt. Inizialmente avrebbe dovuto semplicemente trovare un regista, ma una volta letta la sceneggiatura si è mostrato estremamente entusiasta, al punto tale che non voleva che nessun altro dirigesse questo lavoro al posto suo. Ne “La truffa dei Logan” ha rivisto una sorta di cugino dei film “Ocean’s“, ma con personaggi senza denaro e tecnologia.

“Diversamente dalla squadra di Ocean, Jimmy Logan e i suoi devono imparare il mestiere, mi piaceva quest’aspetto della sceneggiatura. L a storia era abbastanza vicina al genere di film che mi mettono a mio agio, ma abbastanza diverso da entusiasmarmi” ha affermato il regista.

Tramite “La truffa dei Logan” Soderbergh ha voluto fare un esperimento: ha finanziato il film in maniera completamente autonoma e lo ha distribuito negli Stati Uniti tramite la sua nuova società, la Firngerprint Releasing associata alla Bleecker Street.

“Per testare questa teoria di distribuzione avevo bisogno di un film commerciale con delle star del cinema che giustificassero una distribuzione capillare, in una situazione che però mi consentissero l’assoluto controllo creativo” ha dicharato il cineasta.

La truffa dei Logan: Channing Tatum e Adam Driver una coppia che fa scintille

Rebecca Blunt durante la scrittura della sceneggiatura, si è ispirata alla storia del suo amico Channing Tatum, protagonista del film.

Channing Tatum ha già lavorato precedentemente con Sodebergh nel film “Magic Mike” e non ha perso occasione per riunirsi al regista che lo aveva diretto con così grande successo in passato.

“Quando Soderbergh mi ha parlato di una sceneggiatura su due montanari che rapinano la NASCAR, stavo girando “Magic Mike XXL” per la regia di Gregory Jacobs. Mi sono messo a ridere perché l’idea di un gruppo di ladri non professionisti che derubano un’organizzazione gigantesca come NASCAR, aveva dell’incredibile. E questa banda di persone è formidabile. Sono talmente fuori dalla realtà da essere divertenti.”

Tatum per prepararsi al ruolo è aumentato notevolmente di peso, immergendosi nella sottocultura appalachiana.

Al fianco di Channing Tatum troviamo anche Adam Driver, recentemente visto nel ruolo di Kylo Ren in “Star Wars: Gli ultimi Jedi”. Il regista ha voluto fortemente Driver nella parte del fratello minore di Jimmy Logan, pensando che fosse perfetto per questo ruolo.

Driver per la parte ha voluto perfezionare la sua dizione, immergendosi e catturando totalmente l’accento del West Virginia, riuscendo a padroneggiarlo con grandissimo successo.

“La truffa dei Logan” è una bella commedia, che rientra perfettamente nel suo genere, divertente senza troppe pretese. Soderbergh ancora una volta non si smentisce e fa nuovamente centro. Il film è ben scritto e le performance di Channing Tatum e Adam Driver sono eccellenti. Con molta spontaneità ci si appassiona a questa bizzarra vicenda e ai suoi protagonisti.

Assolutamente da non perdere!

Ilaria Di Mattia

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *