La La Land

La La Land - Recensione: Damien Chazelle al secondo colpo centra nuovamente il bersaglio

"La La Land"; Ryan Gosling e Emma Stone a braccetto

È stato un esordio sorprendente quello di Damien Chazelle con "Whiplash", film parzialmente auto-referenziale dal ritmo frenetico e toni angoscianti. Con la sua seconda opera invece Chazelle si dirige verso un'atmosfera completamente diversa, fatta di colori vivaci, balli e cieli azzurri, il tutto ritoccato con uno stile vintage al tempo stesso nostalgico ed etereo. "La La Land" sembra un dipinto che prende vita, dove nulla nelle inquadrature è lasciato al caso. Anche gli abiti di Emma Stone sono scelti per incastrarsi perfettamente in questo quadro: prevalentemente monocromi e dal taglio 'antico', la mettono in risalto al centro della scena come una farfalla.

La trama è la più semplice e vecchia del mondo: un uomo e una donna, entrambi all'inseguimento del proprio sogno, si incontrano e si innamorano. Ciò che la rende fresca e nuova è il modo in cui si dipana verso la conclusione, dolcissima e realistica, senza cadere mai nella trappola della banalità e del melodramma. Il finale è probabilmente una delle parti migliori del film, e già questo la dice lunga sulla qualità dell'opera.

La La Land: un tributo squisito alla musica

Impossibile non amare dalla prima all'ultima canzone della pellicola; il giovane Justin Hurwitz, collaboratore fisso di Chazelle, si conferma un talento e una nomina all'Oscar per questa colonna sonora sembra certa. E non solo: "La La Land" si è aggiudicato ben 7 Golden Globes, il che rende la corsa agli Oscar il prossimo passo verso l'immortalità.

Così come in "Whiplash" la musica è la vera protagonista della pellicola, e non solo perché si tratta di un musical, ma perché affronta cosa vuol dire scegliere di fare il musicista, dedicarsi alla musica anima e corpo; un tema che chi è 'estraneo' al mondo musicale ha sempre trattato con sufficienza, non comprendendone la profondità.

Chazelle ci porta a confrontarci con i nostri sogni: a cosa siamo disposti a rinunciare, pur di inseguirli?

Valeria Brunori

  • Regia: Damian Chazelle
  • Cast: Emma Stone, Ryan Gosling, J. K. Simmons, Finn Wittrock, Sonoya Mizuno, Hemky Madera, Ana Flavia Gavlak, John Legend, Callie Hernandez
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 126 minuti
  • Produzione: USA, 2016
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 26 Gennaio 2017

"La La Land" locandina“La La Land” è un film di Damian Chazelle con Emma Stone e Ryan Gosling, con all'attivo 14 candidature agli Academy Awards 2017.

Il film è ambientato a Los Angeles e racconta la storia di due ragazzi che sognano il successo; le vite dei due si intrecceranno inevitabilmente e finiranno per innamorarsi l’uno dell’altra.

Mia, la protagonista femminile, sogna di diventare un'attrice e mentre passa da un provino all'altro senza risultato, continua a servire caffè e cappuccini alle star.

Sebastian invece è un appassionato musicista che si guadagna quel poco che gli necessita per vivere suonando nei piano bar, dove nessuno si interessa ai suoi sogni e a ciò che veramente ha da dare.

Mia e Sebastian finiranno per incontrarsi, si inizieranno a conoscere fino a far sbocciare un amore, un amore che è fatto di sogni e speranze, e di voglia, da parte di entrambi, di raggiungere il successo e realizzare i loro più reconditi desideri. Mia e Sebastian a riusciranno a raggiungere il successo, ma con esso, si paleseranno davanti alle loro vite anche degli ostacoli che porranno fine alla loro relazione.

Nelle sale cinematografiche dal 26 gennaio, grazie a 01 Distribution, "La La Land" è stato nominato a ben 14 premi Oscar. La pellicola di Damien Chazelle si è aggiudicata le sezioni di Miglior regia, Miglior attrice protagonista (Emma Stone), Miglior fotografia, Miglior scenografia, Miglior colonna sonora e Miglior canzone originale (per "City of Stars").

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *