La fuga

  • Regia: Stefano Calvagna
  • Cast: Sveva Cardinale, Claudio Vanni, Lucia Batassa, Stefano Ambrogi, Mietta, Daniele Trombetti, Stefano Calvagna
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: Italia, 2016
  • Distribuzione: Poker Entertainment
  • Data di uscita: 27 luglio 2017

La fuga Locandina

Il protagonista della pellicola di genere drammatico "La fuga", diretta dal pregevole Stefano Calvagna, è Saverio Salesi; pugile con una carriera relativamente mediocre alle spalle e con una vita altrettanto infelice, caratterizzata da piccoli precedenti con le forze dell'ordine, classificati come 'robetta da stadio' e una serie di disavventure che sono all'ordine del giorno per chi, come lui, ha a che fare con una modernità decisamente difficile con cui confrontarsi: l'impossibilità di trovare lavoro, le banche mal disposte nei confronti dei meno abbietti, relazioni instabili e insicure.

Il film si apre, appunto, con una scena di fuga. Saverio, ormai arrivato al limite della sopportazione e completamente fuori di sé, decide di rapinare una banca. Suo unico punto d'appoggio si rivela l'appartamento di Micol, fuori dal quale si può leggere la scritta "Studio M", ad indicare che siamo in procinto del luogo di lavoro di una signora dai facili costumi, anche detta "Mignotta".

La fuga: un film con intento di denuncia

Ancora una volta Stefano Calvagna, ha in mente Roma, città storica e straordinaria, purtroppo sempre più abbandonata a se stessa e alle angherie di un sistema politico e giudiziario corrotto sotto ogni punto di vista.

Attraverso un racconto coraggioso, creato con povertà di mezzi, ma fiducioso del talento del suo cast artistico, "La fuga" entra a pieni voti nel filone narrativo del poliziesco italiano; con una particolare attenzione per i dialoghi, che ci mostrano una grande vicinanza a Roma sparita e ci proiettano in una realtà sempre meno rassicurante e complessa, malgrado a volte si cada in piccole ingenuità e carenze nella trama, che rendono la storia a tratti poco credibile.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *