La botta grossa

  • Regia: Sandro Baldoni
  • Genere: documentario, colore
  • Durata: 82 minuti
  • Produzione: Italia, 2017
  • Distribuzione: Cinecittà Luce
  • Data di uscita: 20 novembre 2017

 

La botta grossa locandina"La botta grossa: Storie da dentro il terremoto" è un documentario diretto da Sandro Baldoni sui tragici eventi del sisma che, ad agosto prima e nei mesi successivi poi, nel 2016 ha martoriato il centro Italia.

La botta grossa: un Italia scossa

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha sconvolto nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d'azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista è nato e cresciuto.

Partendo dalla sua casa distrutta e dal suo personale stato d'animo, Baldoni compie un viaggio da dentro l'esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde e raccontare i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite.

"Volevo indagare cosa succede all’anima delle persone che vivono un’esperienza forte come questa", ha spiegato Baldoni. "La prima parte del documentario è interamente dedicata a Campi e racconta l’esperienza della gestione in autonomia di questa comunità nella fase del post terremoto. Nella seconda ci spostiamo nelle Marche e in tutti quei paesi, come Visso e Ussita, che si sono svuotati perché le persone sono state portate negli alberghi. La terza parte è invece dedicata alla storia di un eremita che vive tra Norcia e Castelluccio e all’esperienza del sisma vissuta in totale solitudine".

Un resoconto dettagliato nelle esperienze dei sopravvissuti, nei momenti delicati e concitati del post sisma. Una raccolta delle voci degli abitanti delle zone colpite alle prese con i ricordi e i problemi della ricostruzione.

Pensato inizialmente per essere trasmesso su Rai1 ad un anno esatto dal terremoto, "La botta grossa" ha trovato distribuzione per il cinema.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *