“La Bella e la Bestia”: nuova clip dal film

Belle riceve un invito a cena – guarda il video!

“La Bella e la Bestia”: un nuovo sguardo al film di Disney più atteso dell’anno

la bella e la bestia lumière cogsworth

In questa clip vediamo un altro lato della Bestia (Dan Stevens) che, con l’aiuto di Lumière (Ewan McGregor), Mrs. Bric (Emma Thompson), Tockins (Ian McKellen) e Plumette (Gugu Mbatha-Raw), si fa coraggio per invitare Belle (Emma Watson) a cenare insieme a lui.

 

 

Bestia: “Ti unirai a me per cena. Non è una richiesta.”

Mrs. Bric: “Più delicatamente, Signore, la ragazza ha perduto il padre e la libertà in un giorno solo.”

Lumière: “Sì, probabilmente la poverina sarà spaventata a morte lì dentro.”

Mrs. Bric: “Esattamente.”

(La Bestia bussa alla porta)

Belle: “Un minuto!”

Lumière: “Vede? E’ proprio lì. Ora ricordi, sia gentile.”

Mrs. Bric: “Calmo!”

Plumette: “Affascinante!”

Tockins: “Dolce!”

Lumière: “E quando aprirà la porta, le rivolga un sorriso ammaliante e cortese. Avanti, mi mostri quel sorriso!”

(La Bestia sorride e tutti si spaventano)

Il primo tentativo non sembra andare nel migliore dei modi, ma siamo sicuri che la Bestia riuscirà a conquistare la sua Belle!

“La Bella e la Bestia”: una ventata di innovazione nel film della Disney

Se da una parte la nuova versione cinematografica de “La Bella e la Bestia” è rimata fedele al classico d’animazione che tutti conosciamo e amiamo, dall’altra troveremo sicuramente delle novità.

Per la prima volta, infatti, ci imbatteremo in un personaggio omosessuale: parliamo di Le Tont (Josh Gad), braccio destro del vanesio Gaston (Luke Evans) che si batte per il cuore della bella fanciulla protagonista. Le Tont è confuso, diviso tra il voler essere ed il voler stare con Gaston.

Secondo il regista Bill Condon ci sarà una scena apertamente omossessuale, pur non avendo rivelato di quale si tratti.

Il motivo? “Vogliamo mandare un messaggio a tutti i Paesi del mondo, dimostrando che tutto questo è normale e naturale”.

Sonia Buongiorno

02/03/2017

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *