Ksenia Rappoport

Ksenia Rappoport è un'attrice di origini russe, vincitrice del David di Donatello nel 2007 come Migliore Attrice Protagonista per "La sconosciuta" di Giuseppe Tornatore.

Ksenia Rappoport, una ‘sconosciuta’ da Leningrado

(Leningrado, 25 marzo 1974)

Ksenia Rappoport 4Di una bellezza particolare, con gli occhi di ghiaccio, Ksenia Rappoport, al secolo Ksenija Alexandrovna Rappoport, è una talentuosa attrice russa che ha trovato la sua fortuna in Italia.

Nata a Leningrado, il 25 marzo del 1964, ha una madre ingegnere e un padre architetto. Mentre la storia della grande madre Russia le scorre davanti, lei studia recitazione e si diploma nel 2000 all’Accademia Teatrale di Stato di San Pietroburgo dove ha per maestro V. M. Fil'štinskij. A teatro interpreta i grandi classici di Flaubert, Čechov, Sofocle e Goldoni.

Il suo primo film è “Izydi” del 1991, diretto da Dmitry Astrakhan, in cui ha una piccola parte. Stessa cosa per “Anna Karenina” di Bernard Rose del 1997.

La grande occasione con Tornatore

La grande occasione per Ksenia Rappoport arriva nel 2006 grazie al regista siciliano Giuseppe Tornatore. È lui che le regala in “La sconosciuta” la parte bellissima di Irena, ragazza ucraina dal passato oscuro che capita ‘per caso’ in una famiglia borghese italiana con una bambina affetta da una strana sindrome.

La piccola Tea ritroverà se stessa e forse Irena un pezzo della sua vita. Costruito con molti flashback e immagini volutamente disturbanti, il film lascia emergere la sua figura malinconica e forte al tempo stesso.

Al suo primo lavoro italiano, la giovane russa spicca in un cast di interpreti famosi, che non sono alla sua altezza e funziona anche molto bene il suo italiano imperfetto. Arriva così un David di Donatello per Ksenia Rappoport, perfettamente meritato.

Nel 2008 è diretta da Maria Sole Tognazzi nel poco riuscito “L’uomo che ama”. Pierfrancesco Favino è alle prese con la Rappoport e la Bellucci in rapporti amorosi non sempre felici.

Nel 2009 Ksenia Rappoport recita per la prima volta in una commedia diretta da Veronesi in “Italians”, sugli stereotipi umani del bel paese. Il risultato non è dei più felici dal punto di vista della qualità, anche se il film incassa bene.

"La doppia ora" raddoppia il successo

Giuseppe Capotondi la chiama nella sua opera prima “La doppia ora” presentata al Festival di Venezia nel 2009. Come nel film di Tornatore, il personaggio interpretato dalla Rappoport è quello di una donna misteriosa e affascinante che viene da lontano, che dà vita con Filippo Timi a una storia intrigata. Il risultato della sua prova è stupefacente, tanto da farle ottenere la Coppa Volpi.

Ricky Tognazzi la dirige nel 2010 in “Il padre e lo straniero”, sul rapporto tra due uomini accomunati da un figlio disabile.

Nel 2014 questa bravissima interprete è impegnata su ben tre fronti: Francesco Bruni, reduce dal successo di “Scialla”, la chiama per “Noi 4”, un ritratto generazionale girato in parte al Teatro Valle Occupato; per Gabriele Salvatores è nel cast del particolarissimo “Il ragazzo invisibile”; mentre ne “La foresta di giaccio” è diretta da Fabio Noce.

Madre di due figlie e gelosissima della sua vita privata, Ksenia Rappoport vive a San Pietroburgo.

Giuliano Vizzaccaro

Ksenia Rappoport Filmografia - Cinema

Ksenia Rappoport 3

  • Izydi! Regia di Dmitrij Astrachan (1991)
  • Anna Karenina, regia di Bernard Rose (1997)
  • La sconosciuta, regia di Giuseppe Tornatore (2006)
  • L'uomo che ama, regia di Maria Sole Tognazzi (2008)
  • Yuri's Day, regia di Kirill Serebrennikov (2008)
  • Italians, regia di Giovanni Veronesi (2009)
  • La doppia ora, regia di Giuseppe Capotondi (2009)
  • Il padre e lo straniero, regia di Ricky Tognazzi (2010)
  • Два дня, regia di Avdotia Smirnova (2011)
  • Noi 4, regia di Francesco Bruni (2014)
  • Il ragazzo invisibile, regia di Gabriele Salvatores (2014)
  • La foresta di ghiaccio, regia di Claudio Noce (2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *