Kingsman – Il cerchio d’oro

Kingsman - Il cerchio d'oro - Recensione: Mr. Darcy è tornato!

Kingsman e il Cerchio d'Oro Colin Firth

Il James Bond del nuovo secolo ha senza dubbio il volto di Colin Firth, epitome di eleganza, intelligenza e destrezza e punta di diamante della società segreta Kingsman nonostante l'età non proprio giovane. Sì, perchè il suo personaggio, Harry Hart - nome in codice Galahad - non è morto come si credeva nel primo film, ma è stato tratto in salvo per il rotto della cuffia (con una spiegazione un po' improbabile, ma che gli si perdona facilmente) ed è quindi tra i protagonisti anche nel secondo capitolo, "Kingsman - Il cerchio d'oro", a ricordarci che 'i modi definiscono l'uomo' e che il sogno nel cassetto di tutte le donne è la sua interpretazione del perfetto gentleman inglese.

Tornano oltre a lui gli ormai consolidati Eggsy/Taron Egerton e Merlino/Mark Strong, mentre tra le new entry si contano una serie di nomi molto interessanti: Channing Tatum, Pedro Pascal, Jeff Bridges e Halle Berry che formano la divisione americana, i cugini d'oltremare della Kingsman noti come gli Statesman (molto interessante la genesi di questi nomi, gli inglesi sono 'gli uomini del Re' e gli americani 'gli uomini dello Stato'), mentre un'eccezionale Julianne Moore veste i panni di Poppy, uno dei migliori villain cinematografici degli ultimi anni.

La missione è nuovamente quella di salvare il mondo, ma sempre con ironia e carisma e, soprattutto, con stile.

Kingsman - Il cerchio d'oro: l'amore a prima vista esiste davvero

Kingsman e il Cerchio d'Oro Statesman

Se era impossibile nel primo film non amare i modi estremamente english della Kingsman, nel secondo lo è altrettanto non farsi conquistare dai cugini americani, così diversi nei loro interessi e ispirazioni, e simili nella professionalità e strafottenza di chi sa di essere tra i migliori agenti sul mercato. Tra questi altissimi livelli di testosterone non c'è posto per mezzi uomini: ne consegue che ogni cosa, dai dialoghi ai combattimenti, è permeata di una certa compiacenza e sfacciataggine che risulterebbero odiose in qualsiasi altra circostanza e sono invece assolutamente perfette per la pellicola.
Tutti gli elementi del primo capitolo sono presenti e anche accentuati di un poco, quel tanto che basta per poter dire che "Kingsman - Il cerchio d'oro" è più tutto, ma mai troppo.

Le sequenze di combattimento in particolare sono eccezionale ed hanno quel perfetto mix di elementi che le differenzia dalle 'solite' coreografie e pone il franchise di Kingsman in un livello tutto suo, dove surrealismo ed epicità si fondono con un risultato praticamente perfetto.

Kingsman - Il cerchio d'oro & the Rocket Man

Kingsman - Il Cerchio d'Oro Julianne Moore

Una menzione speciale e tutta sua la merita Elton John, le cui scene sono l'apice del film, sia per i contenuti che per l'aspetto stesso del celebre musicista, infilato in outfit assolutamente geniali. Non si potrebbe immaginare miglior personaggio secondario del mitico Elton.

Non mancano poi le risate e le lacrime: in "Kingsman - Il cerchio d'oro" tutto è esattamente come dovrebbe essere, anche le cose improbabili e poco realistiche (di cui è comunque evidente che il film non si cura affatto).
Evidentemente, sono i modi a definire il cinema.

Valeria Brunori

  • Regia: Matthew Vaughn
  • Cast: Colin Firth, Julianne Moore, Taron Egerton, Mark Strong, Halle Berry, Elton John, Channing Tatum, Jeff Bridges, Edward Holcroft, Sophie Cookson, Pedro Pascal, Vinnie Jones
  • Genere: Azione, Colore
  • Durata: 141 minuti
  • Produzione: Regno Unito, USA, 2017
  • Distribuzione: 20th Century Fox
  • Data di uscita: 20 Settembre 2017


poster Kingsman - Il cerchio d'oro"Kingsman - Il cerchio d'oro"  è il sequel di
"Kingsman - Secret Service" diretto da Matthew Vaughn. Dopo un attacco alla sede centrale dei Kingsman, Eggsy, Merlin e Roxy saranno costretti a recarsi negli Stati Uniti e collaborare con la Statesman, la controparte americana dei Kingsman, per salvare il mondo. La nuova incontrollabile minaccia si chiama Poppy, pericolosissima mente criminale, pronta a tutto per avere il mondo nelle sue mani.

La collaborazione con nuovi agenti segreti, però, sarà meno semplice di quanto sembra per i nostri eroi britannici.

Kingsman - Il cerchio d'oro:  Un film non adatto ai deboli di cuore

Prima del rilascio di "Kingsman: Secret Service", Matthew Vaughn aveva espresso la volontà di scrivere la sceneggiatura e dirigere il sequel, se mai ne fosse stato ordinato uno, e di trovare il modo di far tornare il personaggio di Colin Firth. Ciò si è verificato nell'Aprile 2016 con il rilascio di una foto promozionale del film raffigurante gli occhiali indossati dal personaggio di Firth e la frase "Le voci sulla mia morte sono state decisamente esagerate", confermando così il ritorno dell'attore nel film.

Al cast del primo film, composto da Taron Egerton, Mark Strong, Edward Holcroft e dal sopracitato Firth, in "Kingsman - Il cerchio d'oro" si aggiungono Julianne Moore, nel ruolo della perfida nemica Poppy, e Halle Berry, la quale sarà invece a capo della CIA.

Definito da Vaughn "la cosa più difficile che abbia mai fatto", secondo Egerton è un film più ambizioso e folle, con molte più armi e sicuramente non adatto ai deboli di cuore. Un film che forse rispecchia la realtà politica odierna, seppure in maniera deformata ed estremizzata.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *