Kim Novak

Kim Novak è un'attrice e modella statunitense considerata la diva degli anni '60 e '70 data la straordinaria e travolgente bellezza che la caratterizza.

Kim Novak, la diva 'che visse due volte'

(Chicago, 13 febbraio 1933)

Kim Novak BioCome tante altre attrici Kim Novak entra nel mondo dello spettacolo come modella.

Dalla fredda Chicago, Marylin Pauline, figlia di un ferroviere e di un'insegnante di storia, approda al caldo della California con il curioso soprannome di "Miss Deep Freezer", dal marchio di frigoriferi di cui è la testimonial.

Con curve morbide, un bel viso e grandi occhi verdi, non può passare inosservata negli anni in cui nel cinema altre due bionde, Marylin Monroe e Grace Kelly, si contendono l'amore del pubblico.

È il patron della Columbia, Harry Cohn, a capire le potenzialità della giovane ragazza: le cambia il nome da Marylin, troppo facile confonderla con la Monroe, in Kim, ne fa la sua pupilla e una delle principali risorse economiche della casa di produzione.

Il debutto al cinema con una piccola parte

La Novak debutta con una particina ne "La linea francese" (1954) con Jane Russell e Gilbert Rolland. Nello stesso anno accetta il ruolo rifiutato da Rita Hayworth in "Criminale di turno" e accanto a Frank Sinatra, che pare prese per lei una vera e propria sbandata, gira "L'uomo dal braccio d'oro" (1955).

Sempre nel 1955 si porta a casa il primo Golden Globe come Miglior Attrice Emergente e due anni dopo il secondo globo come Attrice Preferita dal Pubblico.

Sono anni di grande lavoro: al film romantico "Picnic" (1955) con William Holden seguono due commedie di successo: "Pal Joey" (1957) dove si confronta con la straordinaria bellezza di Rita Hayworth e ritrova Sinatra e "Una strega in paradiso" (1958) con James Stewart e Jack Lemmon.

Ma la grande occasione arriva a 25 anni quando Alfred Hitchcock la sceglie per il doppio ruolo in "Vertigo – La donna che visse due volte" (1958), da molti considerato uno dei pilastri della cinematografia mondiale.

È un'esperienza che l'attrice ricorda come angosciosa e piena di tensioni, resa sopportabile forse solo dalla presenza di un partner tranquillo e accomodante come James Stewart.

Il successo grazie alla partecipazione al capolavoro di Hitchcock

Il capolavoro di Hitchcock apre per la Novak un decennio di grandi successi. La ritroviamo con Kirk Douglas e Walter Matthau in "Noi due sconosciuti" (1960), con Jack Lemmon ne "L'affittacamere" (1962), con Dean Martin in "Baciami stupido" (1964) diretta da Billy Wilder e ancora con il futuro marito, l'attore Richard Johnson, ne "Le avventure e gli amori di Moll Flanders" (1965). Nello stesso anno si sposa per divorziare l'anno seguente.

Arriviamo al 1968 quando, con la nostra Valentina Cortese, recita in "Quando muore una stella" di Richard Aldrich. E mai titolo è più tragicamente profetico.

La carriera della Novak che sembrava tutta in discesa prende una svolta negativa dalla quale non uscirà più. Le parti che le vengono assegnate sono sempre più marginali.

La ritroviamo con Charles Bronson in "Sfida a White Buffalo" (1977) e poi nel cast di "Assassinio allo specchio" (1980), dal romanzo di Agatha Christie, ma lentamente Hollywood si dimentica di lei.

L'attrice si ritira nella sua villa, si dedica alla cura di animali abbandonati a fianco del secondo marito il veterinario Robert Mallory. Alla recitazione torna solo per alcune parti in serie TV e sul red carpet nel 1997 quando al Festival del Cinema di Berlino riceve l'Orso d'Oro alla sua breve ma intensa carriera.

Barbara Mattiuzzo

Kim Novak Filmografia - Cinema

Kim Novak Filmografia

 

  • La linea francese, regia di Lloyd Bacon (1954)
  • Criminale di turno, regia di Richard Quine (1954)
  • Phffft... e l'amore si sgonfia, regia di Mark Robson (1954)
  • Il figlio di Sinbad, regia di Ted Tetzlaff (1955)
  • 5 contro il casino, regia di Phil Karlson (1955)
  • Picnic, regia di Joshua Logan (1955)
  • L'uomo dal braccio d'oro, regia di Otto Preminger (1955)
  • Incantesimo, regia di George Sidney (1956)
  • Un solo grande amore, regia di George Sidney (1957)
  • Pal Joey, regia di George Sidney (1957)
  • La donna che visse due volte, regia di Alfred Hitchcock (1958)
  • Una strega in paradiso, regia di Richard Quine (1958)
  • Nel mezzo della notte, regia di Delbert Mann (1959)
  • Noi due sconosciuti, regia di Richard Quine (1960)
  • Pepe, regia di George Sidney (1960)
  • L'affittacamere, regia di Richard Quine (1962)
  • Venere in pigiama, regia di Michael Gordon (1962)
  • Schiavo d'amore, regia di Ken Hughes e Henry Hathaway (1964)
  • Baciami, stupido, regia di Billy Wilder (1964)
  • Le avventure e gli amori di Moll Flanders, regia di Terence Young (1965)
  • Quando muore una stella, regia di Robert Aldrich (1968)
  • Quel fantastico assalto alla banca, regia di Hy Averback (1969)
  • Delirious - Il baratro della follia, regia di Freddie Francis (1973)
  • Sfida a White Buffalo, regia di J. Lee Thompson (1977)
  • Gigolò, regia di David Hemmings (1978)
  • Assassinio allo specchio, regia di Guy Hamilton (1980)
  • Es hat mich sehr gefreut, regia di Mara Mattuschka (1987) - corto
  • The Children, regia di Tony Palmer (1990)
  • Liebestraum, regia di Mike Figgis (1991)

Kim Novak Filmografia - Televisione

  • The Bob Hope Show (Serie TV, 1 episodio) (1956)
  • The Steve Allen Show (Serie TV, 1 episodio) (1956)
  • La terza ragazza a sinistra, regia di Peter Medak (Film TV) (1973)
  • Satan's Triangle, regia di Sutton Roley (Film TV) (1975)
  • Malibu, regia di E.W. Swackhamer (Film TV) (1983)
  • Alfred Hitchcock presenta (Serie TV, episodio pilota) (1985)
  • Falcon Crest (Serie TV, 19 episodi) (1986-1987)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *