Kate Winslet

Attrice britannica vincitrice di un Premio Oscar a fronte di sei candidature, tutte frutto di anni di magistrali interpretazioni, indimenticabile 'Rose' nel ''Titanic'', bambina prodigio già a sette anni, sofisticata e seducente, tutto quello che c'è da sapere su Kate Winslet.

Kate Winslet, l'attrice 'Titanica'

(Reading, 5 ottobre 1975)

Kate Winslet attriceUna nota pubblicità per una carta di credito mostrava una ragazza inglese in giro per i banchi del mercato londinese di Camden Lock, meta di chi ama trovare qualche pezzo unico di moda alternativa.

Alla ragazza – toccando i curiosi prodotti in vendita – tornavano alla mente i ruoli da lei interpretati… be’ una carriera davvero baciata dalla fortuna. Kate Winslet – come ci ricorda la pubblicità – è stata nel 1994 protagonista di “Creature del cielo” di Peter Jackson, nel 1995 di “Ragione e sentimento” di Ang Lee, nel 1997 candidata all’Oscar come Miglior Attrice Protagonista per “Titanic”, vicino a Leonardo DiCaprio, nel 2001 interprete di “Iris”, nel 2004 di “Neverland - Un sogno per la vita”, di Marc Forster, con Johnny Depp e con Jim Carrey di “Eternal Sunshine of the Spotless Mind” (tradotto pessimamente “Se mi lasci ti cancello”).

Bambina prodigio della recitazione, dagli spot ad Hollywood

Questo ci mostra lo spot in pochi secondi: una ragazza normale con una vita molto speciale. La giovane Kate, nata in una famiglia di attori, comincia giovanissima la sua attività. Lavora in produzioni televisive e cinematografiche britanniche dall’età di 15 anni.

La sua passione per la recitazione è talmente forte e veritiera che è impossibile restarle indifferenti. Il suo incarnato bianco sembra prendere fuoco quando in lei si accende la passione di una scena coinvolgente. E questa sua peculiarità, l’essere così dentro i suoi personaggi, l’ha resa subito una stella appetibile per lo star system americano.

Hollywood la rende una vera icona del cinema dei nostri tempi proponendole parti davvero invidiabili. È la versatilità e la varietà dei ruoli che interpreta che contraddistingue la sua carriera.

La 'Ragione e il sentimento' di Kate Winslet, la consacrazione con il ''Titanic''

Coraggiosa ed eclettica nel decidere di passare da protagoniste in costume come Marianne Dashwood in “Ragione e Sentimento” (1995), tratto dal romanzo di Jane Austen e Ofelia in “Hamlet” (dove la somiglianza con il viso di Ofelia del celebre dipinto di Millais è davvero sorprendente), diretto da Kenneth Branagh, del 1996, alla oramai indimenticabile Rose di “Titanic” del 1997, che la consacra nel regno delle più grandi.

All’apice del successo fa la figlia dei fiori on the road in Marocco nell’indipendente “Hideous Kinky” (1998) e poi una girandola di ruoli sempre diversi e sempre vissuti con grande passione: “Holy Smoke” di Jane Campion, nel 1999, “Quills” (2000) di Peter Kaufman , “Iris” (2001), in cui veste i panni della filosofa Iris Murdoch, malata di morbo di Alzheimer e “The Life of David Gale” (2003) di Alan Parker, con Kevin Spacey.

Il bis con DiCaprio per "Revolutionary Road", che le vale un Golden Globe

Dopo il fantastico “Neverland” (2004), in cui ancora una volta indossa abiti di un’altra epoca, in “Romance & Cigarettes” (2004) è una commessa in un porno shop, sboccata, spiazzante, sexy e volgare.

Anche nel 2006 il lavoro non le manca con ben quattro film nelle sale: “Tutti gli uomini del re”, “Little Children”, “Giù per il tubo” e il delizioso “The Holiday” (“L’amore non va in vacanza”).

Nel 2008 è nuovamente al fianco di Leonardo DiCaprio in “Revolutionary Road”, diretto dal marito Sam Mendes, tratto dal romanzo anni 60 di Richard Yates, sull'ipocrisia del sogno americano visto dagli occhi di April Wheeler, donna sposata che vive a Brooklyn con il marito; coppia benestante middle class e apparentemente famiglia felice che dovrà fare i conti con il dramma della propria vita vuota.

L'impegno di Kate Winslet nelle serie televisive

Nel 2010 è protagonista della mini-serie TV "Mildred Pierce", basata sul romanzo di James M. Cain. A Kate i premi non sono certo mancati: l’importante premio inglese BAFTA, il Grammy Award per il racconto per bambini “Listen to the Storyteller”, l’Emmy per una parte nella serie TV “Extras” e più importante il premio Oscar come Miglior Attrice Protagonista per la prova resa in "The Reader - A voce alta" (2008).

Nel 2011 torna sul grande schermo con "Contagion" di Soderbergh e "Carnage" di Roman Polański mentre, nel 2013, è nel cast della commedia "Comic Movie". Nel 2015 prende parte a "The Divergent Series: Insurgent", diretto da Robert Schwentke.

Una vivace vita privata, ma lontana dagli scandali

Kate ha avuto tre mariti, il primo è l’aiuto regista Jim Threapleton da cui è nata la figlia Mia Honey, il secondo, conosciuto sul set, è Sam Mendes, da cui ha avuto Joe Alfie e il terzo, sposato nel dicembre 2012, è Ned Rocknroll, nipote del patron della Virgin Records, Richard Branson con cui ha un terzo figlio.

Straordinariamente realizzata quindi come attrice e come donna, Kate non cede ai modelli glamour omologati di cui sono vittime tante attrici dello star system. Non si sottopone a estenuanti diete, non è una fashion victim a tutti i costi e questo giova soprattutto alle sue interpretazioni.

Sempre reale e “onesta”, come lei stessa ama definirsi, in ogni film lascia un magico tocco che gli spettatori riescono sicuramente a percepire. E se dobbiamo accostarla a un’altra grande attrice sicuramente possiamo affermare che per potere espressivo e capacità interpretative Kate Winslet sia l’erede diretta di Meryl Streep.

Paola Mattu Furci

Kate Winslet Filmografia - Cinema

Kate Winslet inglese

  • Creature del cielo, regia di Peter Jackson (1994)
  • Un ragazzo alla corte di Re Artù, regia di Michael Gottlieb (1995)
  • Ragione e sentimento, regia di Ang Lee (1995)
  • Jude, regia di Michael Winterbottom (1996)
  • Hamlet, regia di Kenneth Branagh (1996)
  • Titanic, regia di James Cameron (1997)
  • Ideus Kinky - Un treno per Marrakech, regia di Gillies MacKinnon (1998)
  • Nel regno delle fate, regia di Gary Hurst (1999)
  • Holy Smoke - Fuoco sacro, regia di Jane Campion (1999)
  • Quills - La penna dello scandalo, regia di Philip Kaufman (2000)
  • Enigma, regia di Michael Apted (2001)
  • Christmas Carol: The Movie, regia di Jimmy T. Murakami (2001)
  • Iris - Un amore vero, regia di Richard Eyre (2001)
  • The Life of David Gale, regia di Alan Parker (2003)
  • Se mi lasci ti cancello, regia di Michel Gondry (2004)
  • Neverland - Un sogno per la vita, regia di Marc Forster (2004)
  • Romance & Cigarettes, regia di John Turturro (2005)
  • Tutti gli uomini del re, regia di Steven Zaillian (2006)
  • Little Children, regia di Todd Field (2006)
  • Giù per il tubo, regia di David Bowers e Sam Fell (2006)
  • L'amore non va in vacanza, regia di Nancy Meyers (2006)
  • Revolutionary Road, regia di Sam Mendes (2008)
  • The Reader - A voce alta, regia di Stephen Daldry (2008)
  • Contagion, regia di Steven Soderbergh (2011)
  • Carnage, regia di Roman Polański (2011)
  • Comic Movie, registi vari (2013)
  • Un giorno come tanti, regia di Jason Reitman (2013)
  • Divergent, regia di Neil Burger (2014)
  • Steve Jobs, regia di Danny Boyle (2015)
  • The Dressmaker, regia di Jocelyn Moorhouse (2015)
  • Codice 999 (Triple 9), regia di John Hillcoat (2016)
  • Collateral Beauty, regia di David Frankel (2016)
  • Il domani tra di noi, regia di Hany Abu-Assad (2017)

Kate Winslet Filmografia - Televisione

  • Shrinks (Serie TV) (1990)
  • Dark Season (Serie TV) (1991)
  • Get Back (Serie TV) (1992)
  • Anglo Saxon Attitudes (Serie TV) (1992)
  • Casualty (Serie TV) (1993)
  • Pride, il giovane leone (Voce, film TV) (2004)
  • Mildred Pierce (Miniserie TV) (2011)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *