James McAvoy

Nato a Port Glasgow, in Scozia, James McAvoy è un attore scozzese dotato di grandi capacità espressive e buone doti interpretative, che gli hanno consentito di spalancare ben presto le porte di Hollywood, facendo di diritto il suo ingresso nel glitterato universo cinematografico americano.

James McAvoy, la star 'che scelse il suo destino'

(Port Glasgow, 21 aprile 1979)

James McAvoy con gli occhi di brockJames McAvoy nasce a Port Glasgow il 21 aprile del 1979 da genitori decisamente lontani dal mondo del cinema e dello spettacolo (padre muratore e madre infermiera), ma questo dettaglio non gli ha certo impedito di diventare una delle più promettenti giovani star degli ultimi tempi. Non sono molte le pellicole sul suo carnet, ma le sue interpretazioni hanno lasciato il segno. Indeciso sul suo futuro, forse perché cresciuto senza il punto di riferimento di una famiglia unita (i genitori, infatti, si separano quando lui è piccolo), imbocca la strada giusta laureandosi alla Royal Scottish Academy of Music and Drama.

Da 'Narnia' a Hollywood

Debutta nel mondo della celluloide nel 1995 con “The Near Room”, un thriller di David Hayam. Compare in ruoli minori in opere come “The Pool – Inizia l’incubo” di Boris von Sychowski del 2001 e “Wimbledon” di Richard Loncraine del 2004, ma è nel 2005 che emerge grazie a “Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio” di Andrew Adamson nel ruolo del fauno Tumnus, film tratto dai libri di C. S. Lewis, conoscente di J. R. Tolkien. La sua convincente interpretazione lo fa notare agli occhi della critica e del pubblico, tanto che lo ritroviamo già l’anno dopo in “Penelope” di Mark Palansky al fianco di Christina Ricci e Reese Witherspoon e, soprattutto, in “L’ultimo Re di Scozia” di Kevin Macdonald. Il film, con protagonista un intenso Forest Whitaker, narra la storia vera del dittatore dell’Uganda Idi Amin Dada e McAvoy veste i convincenti panni del suo medico personale, nonché consigliere, Nicholas Garrigan.

L' 'ultima stazione' di James McAvoy

James McAvoyContinua ad interpretare ruoli di primo piano: nel 2007 lo vediamo in “Becoming Jane – Il ritratto di una donna contro” di Julian Jarrold con Anne Hathaway, e nel bellissimo “Espiazione” di Joe Wright al fianco di Keira Knightley e Vanessa Redgrave. Il suo Robbie Turner (il film è tratto dall’omonimo romanzo dell’inglese Ian McEwan) gli vale una preziosa nomination ai Golden Globes 2008. Abbandona i ruoli drammatici, decisamente più adatti a lui, per l’avventuroso, e un po’ noioso, “Wanted – Scegli il tuo destino” di Timur Bekmambetov del 2008 (grande successo di pubblico, tanto che ne è previsto un seguito) per poi vestire i panni del travagliato assistente di Lev Tolstoj in “The Last Station” di Michael Hoffman del 2009. Lo vedremo poi al fianco di Kevin Kline in “The Conspirator” (2010) diretto da Robert Redford e lo “sentiremo” nel film di animazione della Walt DisneyGnomeo and Juliet” (2011).

Professor X nell'universo dei mutanti

Nel 2012 lo ritroviamo dotato di superpoteri veste infatti i panni del Professor X in "X-Men - L'Inizio" di Matthew Vaughn. Smessi panni del supereroe diventa un ladro per "In Trance" (2013) in cui recita al fianco di Rosario Dawson. Si trasforma da ladro a poliziotto per il thriller "Welcome to the Punch", che gira sempre nel 2013, dove divide il set con Mark Strong. Continua a vestire i panni del poliziotto in “Filth”, per la regia di Jon S. Baird. Sempre nel 2013 è il protagonista, insieme a Jessica Chastain, di “Le due facce dell'amore - Lui ” e “Le due facce dell'amore - Lei” di Ned Benson: due film, la stessa storia d’amore vista da punti di vista differenti.

Nel 2014 torna a far parte degli X-Men, in "X-Men - Giorni di un futuro passato". Nel 2015 è nel cast di "Victor - La storia segreta del dott. Frankenstein" ("Victor Frankenstein"), diretto da Paul McGuigan; la pellicola si basa sul celebre romanzo Frankenstein di Mary Shelley e le vicende sono narrate da Igor, assistente del dottor Victor Frankenstein. James McAvoy è di nuovo tra gli interpreti dell'universo dei mutanti, sempre nel ruolo del Professor X, anche nel sequel "X-Men: Apocalisse" ("X-Men: Apocalypse"), del 2016.

Domenica Quartuccio

James McAvoy Filmografia - Cinema

James McAvoy sul red carpet

  • The Near Room, regia di David Hayman (1995)
  • Regeneration, regia di Gillies MacKinnon (1997)
  • The Pool, regia di Boris von Sychowski (2001)
  • Bollywood Queen, regia di Jeremy Wooding (2002)
  • Bright Young Things, regia di Stephen Fry (2003)
  • Wimbledon, regia di Richard Loncraine (2004)
  • Inside I'm Dancing, regia di Damien O'Donnell (2004)
  • Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio, regia di Andrew Adamson (2005)
  • L'ultimo re di Scozia, regia di Kevin Macdonald (2006)
  • Penelope, regia di Mark Palansky (2006)
  • Il quiz dell'amore, regia di Tom Vaughan (2006)
  • Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro, regia di Julian Jarrold (2007)
  • Espiazione, regia di Joe Wright (2007)
  • Wanted - Scegli il tuo destino, regia di Timur Bekmambetov (2008)
  • The Last Station, regia di Michael Hoffman (2009)
  • The Conspirator, regia di Robert Redford (2010)
  • X-Men - L'inizio, regia di Matthew Vaughn (2011)
  • In trance, regia di Danny Boyle (2013)
  • Welcome to the Punch, regia di Eran Creevy (2013)
  • Filth, regia di Jon S. Baird (2013)
  • Le due facce dell'amore - Lui, regia di Ned Benson (2013)
  • X-Men - Giorni di un futuro passato, regia di Bryan Singer (2014)
  • Victor - La storia segreta del dott. Frankenstein, regia di Paul McGuigan (2015)
  • X-Men: Apocalisse, regia di Bryan Singer (2016)
  • Split, regia di M. Night Shyamalan (2017)
  • Atomica bionda, regia di David Leitch (2017)

James McAvoy Filmografia - Televisione

  • An Angel Passes By, regia di David Baillie (1997)
  • The Bill (Serie TV, 1 episodio) (1997)
  • Lorna Doone, regia di Mike Barker (2000)
  • Murder in Mind (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • Band of Brothers (Miniserie TV, 1 puntata) (2001)
  • The Inspector Lynley Mysteries (Serie TV,1 episodio) (2002)
  • White Teeth (Serie TV) (2002)
  • Foyle's War (Serie TV, 1 episodio)  (2002)
  • I figli di Dune (Miniserie TV, 3 puntate) (2003)
  • Early Doors (Serie TV, 4 episodi) (2003)
  • State of Play (Miniserie TV, 6 puntate) (2003)
  • Shameless  (Serie TV, 13 episodi) (2004-2005)
  • ShakespeaRe-Told (Miniserie TV, 2a puntata) (2005)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *