Isabella Ferrari

Isabella Ferrari è un'attrice cinematografica e attrice teatrale italiana. Hai vinto la Coppa Volpi per la miglior attrice non protagonista alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia per "Romanzo di un giovane povero" e il Premio Pasinetti per "Un giorno perfetto".

Isabella Ferrari, attrice in 'un giorno perfetto'

(Ponte dell'Olio, Piacenza, 31 marzo 1964)

Isabella-Ferrari

Isabella Ferrari, pseudonimo di Isabella Fogliazza, nasce alle ore 23:30 del 31 marzo 1964 a Ponte dell'Olio, in provincia di Piacenza, all'ospedale San Giacomo. Nella sua primissima infanzia vive in campagna, a Ca' Fogliazza, un paese che l'attrice descrive come: “Un borgo di sei-sette case perso tra le colline”.

A dieci anni si trasferisce a Piacenza con la madre, desiderosa di vivere in città. Qui Isabella segue con passione corsi di danza classica e, a sedici anni, ottiene il titolo di Miss Teenager, arrivando alle finali nazionali del concorso, dove balla e recita un monologo. Isabella vince di nuovo e arrivano le proposte da case discografiche: la Wea le fa un contratto e la giovane incide il suo primo ed unico disco, un 45 giri.

Grazie a questo disco, viene contattata da Gianni Boncompagni, che rimane molto colpito dal viso della ormai diciassettenne Isabella: la ragazza va così a Napoli per registrare il programma televisivo “Sotto le stelle”. Proprio grazie al programma di Boncompagni, Isabella viene notata da Carlo Vanzina, che la chiama a Roma per un incontro.

E' la svolta e l'ingresso nel mondo del cinema, grazie alla commedia “Sapore di mare” del 1983, in cui interpreta Selvaggia, una dei ragazzi di buona famiglia che trascorrono le vacanza estive a Forte dei Marmi. Occhi azzurri, capelli biondi, fisico esile ma curve generose e soprattutto quelle labbra carnose e languide che sembrano disegnate da un pittore: Isabella piace al pubblico e alla telecamera. Il suo successo è tale che lascia Piacenza e, compiuti diciotto anni, si trasferisce a Roma.

I successi anni '80 e '90

Nel 1983 arriva il sequel di “Sapore di mare”, “Sapore di mare 2 – un anno dopo” di Bruno Cortini e negli anni successivi la Ferrari gira diverse pellicole comiche come “Il Ras del quartiere” (1983) di Carlo Vanzina, “Chewingum” (1984) di Biagio Proietti, “Fracchia contro Dracula” (1985) di Neri Parenti con Paolo Villaggio, “Willy Signori vengo da lontano” (1989) di Francesco Nuti, dimostrando di trovarsi a sua agio con la commedia.

Il primo ruolo drammatico arriva nel film “Appuntamento a Liverpool” (1988) di Marco Tullio Giordana, storia di una ragazza che cerca di vendicarsi dell'uomo che ha causato la morte di suo padre.

La svolta arriva però nel 1995 con il film “Romanzo di un giovane povero” di Ettore Scola: il film, il cui protagonista è il grande Alberto Sordi, ed è l'ultima pellicola a cui ha preso parte l'attore Mario Carotenuto, parla di un laureato disoccupato che riceve la strana proposta dall'anziano vicino di uccidere la moglie.

La pellicola partecipa alla Mostra di Venezia, dove Isabella viene premiata con la Coppa Volpi per la Migliore Attrice non Protagonista.

Altre interpretazioni di rilievo

Altre sue prove di rilievo sono in “EsCoriandoli” (1996) e “La lingua del santo” (2000) di Carlo Mazzacurati con Fabrizio Bentivoglio e Antonio Albanese.

Tra la fine degli anni '90 e i primi 2000 arriva anche tanta televisione: partecipa al poliziesco “Provincia segreta” (1998) diretta da Francesco Massaro e basata su un racconto di Rodolfo Sonego. E ancora: “Nicholas' Gift” (1998), “La vita cambia” (2000) e “Sospetti” (2000). È però con “Distretto di polizia” (2000 – 2001) che Isabella conosce una nuova grande ondata di popolarità: la fiction, ambientata in un commissariato romano, ha un successo enorme. La Ferrari partecipa alle prime tre stagioni nel ruolo del commissario Giovanna Scalise.

Dopo tanta televisione, la Ferrari torna al cinema con “Amatemi” (2005) di Renato De Maria, “Arrivederci amore ciao” (2006) di Michele Soavi, tratto dal romanzo di Massimo Carlotto, e soprattutto con “Saturno contro” (2007) di Ferzan Ozpetek con cui lavora di nuovo nel 2008 in “Un giorno perfetto”, tratto dal romanzo di Margaret Mazzantini.

In “Caos calmo” (2008) di Antonello Grimaldi, tratto dal romanzo di Sandro Veronesi, è protagonista insieme a Nanni Moretti di una delle scene più sensuali del cinema italiano, che arriva a destare scalpore. Dopo tanti ruoli drammatici, torna alla commedia nel divertente, surreale e coloratissimo film di Pappi Corsicato “Il seme della discordia” (2008).

Il ritorno in tv e ancora successi al cinema

Attrice poliedrica e in grado di affrontare sia la commedia che i ruoli drammatici, la Ferrari è successivamente protagonista della serie “Storia di Laura” (2009), scritta da Ivan Cotroneo, in cui interpreta una madre borghese che cade vittima della cocaina, oltre a partecipare alla commedia "Due partite" (2009) e "Nel bianco" (2009).

Nel 2011 torna in Tv con "Storia di Laura" mentre nel 2012 la vediamo in "E la chiamano estate" di Paolo Franchi.

Nel 2013 è nel cast de "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, presentato al Festival di Cannes e lavora sul set di “La vita oscena”, film tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore italiano Aldo Nove.

Valentina Ariete

Isabella Ferrari Filmografia - Attrice

Isabella Ferrari attrice

Isabella Ferrari in una scena de "La vita oscena".

 

  • Il Ras del quartiere, regia di Carlo Vanzina (1983)
  • Sapore di mare, regia di Carlo Vanzina (1983)
  • Sapore di mare 2 - Un anno dopo, regia di Bruno Cortini (1983)
  • Domani mi sposo, regia di Francesco Massaro (1984)
  • Giochi d'estate, regia di Bruno Cortini (1984)
  • Chewingum, regia di Biagio Proietti (1984)
  • Dagobert, regia di Dino Risi (1984)
  • Fracchia contro Dracula, regia di Neri Parenti (1985)
  • Professione vacanze, 1 episodio (Miniserie TV) (1986)
  • Il ragazzo del Pony Express, regia di Franco Amurri (1986)
  • Appuntamento a Liverpool, regia di Marco Tullio Giordana (1988)
  • Willy Signori e vengo da lontano, regia di Francesco Nuti (1990)
  • Malheureuse, regia di Manuel Flèche (1991)
  • Oostende, regia di Eric Woreth (1991)
  • Gangsters, regia di Massimo Guglielmi (1992)
  • Allullo drom, regia di Tonino Zangardi (1992)
  • Nessuno mi crede, regia di Anna Carlucci (1992)
  • 80mq, di registi vari (1993)
  • Un homme à la mer, regia di Jacques Doillon, (Film TV) (1993)
  • Impasse meurtrière, regia di Yvan Butler (1994)
  • Romanzo di un giovane povero, regia di Ettore Scola (1995)
  • Danza della fata confetto, regia di Gillo Pontecorvo (1996)
  • Escoriandoli, regia di Antonio Rezza (1996)
  • Cronaca di un amore violato, regia di Giacomo Battiato (1996)
  • Hotel paura, regia di Renato De Maria (1996)
  • K, regia di Alexandre Arcady (1997)
  • Mare largo, regia di Ferdinando Vicentini Orgnani (1998)
  • Vite in sospeso, regia di Marco Turco (1998)
  • Dolce far niente, regia di Nae Caranfil (1998)
  • Provincia segreta, regia di Francesco Massaro, (Miniserie TV) (1998)
  • Nicholas' Gift, regia di Robert Markowitz, (Film TV) (1998)
  • La vita cambia, regia di Gianluigi Calderone, (Film TV) (2000)
  • Sospetti, regia di Luigi Perelli, (Serie TV) (2000)
  • Distretto di Polizia, (Serie TV) (2000)
  • La lingua del santo, regia di Carlo Mazzacurati (2000)
  • Distretto di Polizia 2, (Serie TV) (2001)
  • Distretto di Polizia 3, (Serie TV) (Cameo) (2001)
  • Doppio agguato, regia di Renato De Maria, (Miniserie TV) (2004)
  • Cuore contro cuore, regia di Riccardo Mosca, (Serie TV) (2004)
  • Amatemi, regia di Renato De Maria (2005)
  • L'anniversaire, regia di Diane Kurys (2005)
  • Arrivederci amore, ciao, regia di Michele Soavi (2006)
  • Saturno contro, regia di Ferzan Ozpetek (2006)
  • Il vizio dell'amore, (Serie TV) (2006)
  • Liberi di giocare, regia di Francesco Miccichè, (Miniserie TV) (2007)
  • Caos calmo, regia di Antonello Grimaldi (2008)
  • Un giorno perfetto, regia di Ferzan Ozpetek (2008)
  • Il seme della discordia, regia di Pappi Corsicato (2008)
  • Due partite, regia di Enzo Monteleone (2009)
  • Nel bianco, regia di Peter Keglevic, (Miniserie TV) (2009)
  • Storia di Laura, regia di Andrea Porporati, (Film TV) (2011)
  • E la chiamano estate, regia di Paolo Franchi (2012)
  • La grande bellezza, regia di Paolo Sorrentino (2013)
  • La vita oscena, regia di Renato De Maria (2014)
  • Uno per tutti, regia di Mimmo Calopresti (2015)

Isabella Ferrari Filmografia - Televisione

  • Sotto le stelle, varietà di Gianni Boncompagni (1981)
  • 3, 2, 1... contatto!, programma per ragazzi (1981)
  • Professione vacanze, episodio A qualcuno piace il calcio (1986)
  • Un homme à la mer, regia di Jacques Doillon (1993)
  • Provincia segretaregia di Francesco Massaro (1998)
  • Nicholas' Gift, regia di Robert Markowitz(1998)
  • La vita cambia, regia di Gianluigi Calderone (2000)
  • Sospettiregia, di Luigi Perelli (2000)
  • Distretto di polizia (2000)
  • Distretto di Polizia 2 (2001)
  • Distretto di Polizia 3 (2002)
  • Doppio agguato, regia di Renato De Maria (2003)
  • Cuore contro cuore (2004), regia di Riccardo Mosca
  • Il vizio dell'amore (2006)
  • Liberi di giocare (2007), regia di Francesco Miccichè
  • Nel bianco (2009), regia di Peter Keglevic
  • Storia di Laura (2011), regia di Andrea Porporati
  • Una grande famiglia 3 (2015), regia di Riccardo Donna

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *