Henry Cavill

Da angelico volto dei period drama inglesi a uomo d’acciaio di Zack Snyder. Henry Cavill è riuscito ad imporsi nel mondo del cinema con carisma e talento, passando da ruoli in abiti d’epoca a blockbuster hollywoodiani.

Henry Cavill, un duca alla corte dei Tudor

(Isola di Jersey, 5 maggio 1983)

Henry Cavill biografiaHenry William Dalgliesh Cavill, più brevemente conosciuto come Henry Cavill, è uno degli attori più richiesti del momento. Ma prima di arrivare al successo ad Hollywood, ne ha fatta di strada.

Nato a Jersey, una delle Isole del Canale di dominio britannico, Henry è il quarto di cinque fratelli nati da Marienne e Colin Cavill. Sin da bambino, il giovane inglese non ha alcun dubbio sul suo futuro: l’amore per la recitazione nasce tra le recite scolastiche e continua fino a quando non viene notato da un direttore di casting a diciassette anni.

Il suo volto angelico convince il regista Kevin Reynolds a dargli la parte del giovane Albert Mondego in “Il conte di Montecristo” (2002).
Da lì, una serie di apparizioni in serie TV britanniche lo convincono che ha intrapreso la strada giusta, ma nel frattempo comincia anche la carriera da modello, grazie alla sua particolare avvenenza.

Dopo piccole parti in film come “Il profumo delle campanule” (2003), “Cappuccetto Rosso” (2006) “Tristano & Isotta” (2006) e “Stardust” (2007) arriva la consacrazione: Henry viene scelto per interpretare il Duca di Suffolk, Charles Brandon, nella serie di successo “I Tudors”. È grazie al suo ambiguo ruolo al fianco di Jonathan Rhys Meyers che il bell’attore si fa notare dal pubblico e dalla critica.

Henry Cavill, l’Edward Cullen perfetto e una carriera che funziona

Henry Cavill sorrisoMentre al cinema fatica a trovare il ruolo perfetto, Henry è al centro delle attenzioni del web grazie al romanzo di Stephenie Meyer, “Twilight”. Prima che il film diventasse un’enorme cult, l’autrice e i fan del libro definirono l’attore come l’Edward Cullen perfetto – grazie anche alla somiglianza con il personaggio descritto dall'autrice americana. L’età, però, non combaciava e Henry non si è trasformato mai in un vampiro romantico.

Fortunatamente per lui, diversi ruoli al cinema gli hanno permesso di sperimentare vari generi cinematografici: nel 2009 è al cinema con l’horror “Blood Creek” con Michael Fassbender e la commedia “Basta che funzioni” per la regia di Woody Allen.

In seguito diventa protagonista di “Immortals” al fianco di Mickey Rourke e Freida Pinto, epico dramma ispirato alla mitologia greca, in cui Henry interpreta il protagonista Teseo.

Un ‘uomo d’acciaio’ alla conquista di Hollywood

Henry Cavill Operazione U.N.C.L.E.Il successo definitivo arriva nel 2011 quando viene scelto per il ruolo di Clark Kent in “Man of Steel – L'uomo d'acciaio”, uscito nelle sale nel 2013 e nuovo adattamento della storia di Superman.

Henry Cavill è il primo attore non americano a interpretare il celebre supereroe dal costume rosso e blu. Nonostante un modesto successo di critica, il film arriva a guadagnare ben 668 milioni in tutto il mondo. Nello stesso anno viene definito da Glamour Magazine 'l'attore più sexy del mondo', e rimane tra i primi in classifica anche negli anni seguenti.
Per Hollywood, è nata una nuova stella.

Prima del ritorno nei panni di Superman, nel kolossal “Batman v Superman: Dawn of Justice”, Henry Cavill affianca Armie Hammer in "Operazione U.N.C.L.E." di Guy Ritchie; nel film,girato per metà a Roma, l’attore interpreta il ruolo di Napoleon Solo, una spia americana durante la Guerra Fredda.

Il futuro di Henry “Superman” Cavill

Mentre al cinema è atteso per la terza volta nei panni di Superman in “Justice League”, gli impegni di Henry Cavill sembrano senza fine. Nel 2018 affianca Tom Cruise nel sesto capitolo del franchise “Mission Impossibile”; senza disdegnare progetti più intimi come il thriller “Nomis”, dove ancora una volta sarà il protagonista assoluto.

Henry Cavill Filmografia - Cinema

Henry Cavill carriera

  • Segreti di famiglia, regia di Dennis Berry (2001)
  • Montecristo, regia di Kevin Reynolds (2002)
  • Il profumo delle campanule, regia di Tim Fywell (2003)
  • Hellraiser: Hellworld, regia di Rick Bota (2005)
  • Tristano e Isotta, regia di Kevin Reynolds (2006)
  • Cappuccetto Rosso, regia di Randal Kleiser (2006)
  • Stardust, regia di Matthew Vaughn (2007)
  • Blood Creek, regia di Joel Schumacher (2009)
  • Basta che funzioni, regia di Woody Allen (2009)
  • Immortals, regia di Tarsem Singh (2011)
  • La fredda luce del giorno, regia di Mabrouk El Mechri (2012)
  • L'uomo d'acciaio, regia di Zack Snyder (2013)
  • Operazione U.N.C.L.E., regia di Guy Ritchie (2015)
  • Batman v Superman: Dawn of Justice, regia di Zack Snyder (2016)
  • Castello di sabbia (Sand Castle), regia di Fernando Coimbra (2017)
  • Justice League, regia di Zack Snyder (2017)
  • Mission Impossible 6, regia di Christopher McQuarrie
  • Nomis, regia di David Raymond

Henry Cavill Filmografia - Televisione

  • The Inspector Lynley Mysteries (Serie TV, episodio 1x02) (2002)
  • Goodbye, Mr. Chips, regia di Stuart Orme (2002)
  • L'ispettore Barnaby (Serie TV, episodio 7x01) (2003)
  • I Tudors (Serie TV, 38 episodi) (2007-2010)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *