agosto 31, 2015

Gli anni delle immagini perdute

Regia: Adolfo Conti – Genere: Documentario, b/n, 90 minuti – Produzione: Italia, 2012 – Distribuzione: Cinecittà Luce.

ali-anni-delle-immagini-perduteIl film delinea la figura di Valerio Zurlini, scomparso nel 1982 poche settimane dopo aver partecipato come giurato al cinquantesimo Festival del Cinema di Venezia, sia dal punto di vista umano, sia dal punto di vista artistico. Zurlini sapeva di essere molto malato e, prima di morire, ha redatto il suo testamento spirituale in uno scritto dal titolo “Gli anni delle immagini perdute”. Come nel libro anche nel film Zurlini parla di se stesso in prima persona. Seguendo un ordine cronologico l’artista racconta importanti episodi della sua vita, delineando i volti di chi ha conosciuto, di chi ha influenzato la sua arte e spiegando il perché del proprio modo di fare cinema. In particolare, la dicitura “immagini perdute” si riferisce a tutti quei film che aveva scritto e preparato, senza mai riuscire a girarli. Il documentario raccoglie le testimonianze delle persone che amavano Zurlini, gettando uno sguardo anche alla sua umanità.

Related posts

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *