George Miller

George Miller è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico ed ex-medico australiano che è divenuto noto per aver diretto la tetralogia dei film "Mad Max". Nel 2007 Miller ha vinto il Premio Oscar per il miglior film d'animazione per "Happy Feet" ed è stato nominato per altri tre premi Oscar.

George Miller: da medico ospedaliero, a creatore di Mad Max, a genio del film di animazione

(Chinchilla, 3 marzo 1945)

George Miller Biografia Gli incontri, a volte, imprimono al destino direzioni inaspettate: se Miller, nel 1971, non avesse conosciuto Byron Kennedy avrebbe, probabilmente, avuto una bella carriera di medico.

George Miller nasce in Australia, a Chinchilla il 3 marzo 1945, da una famiglia di origine greca che aveva anglicizzato il proprio cognome trasformandolo da Miliotis a Miller. Terminato il liceo si iscrive alla facoltà di medicina presso l’Università del New South Wales.

Il cinema già lo interessa e vince un concorso fra studenti per un cortometraggio di un minuto realizzato insieme al fratello gemello John; all’ultimo anno di studi in medicina, a un workshop film presso l’Università di Melbourne, conosce Byron Kennedy con il quale condivide oltre che gli studi, anche e soprattutto la passione per la settima arte e la voglia di fare grandi cose.

L’anno successivo, il 1972, si laurea e inizia la professione come medico ospedaliero; nel 1973 fonda, insieme all’amico, la casa di produzione Kennedy Miller e intanto i due girano alcuni cortometraggi sperimentali.

Il successo inaspettato con "Mad Max"

Nel 1979, creano il personaggio del guerriero solitario in un futuro post apocalittico, realizzano “Mad Max” ed è subito successo mondiale. In Italia il film esce con il titolo “Interceptor” tratto dal nome della fantascientifica auto, a bordo della quale Max compie le sue imprese eroiche e mozzafiato.

Il ruolo di Max è affidato a un giovanissimo Mel Gibson che, sulla scia del successo del film, consegue un’enorme affermazione personale; sarà sempre lui a interpretare Max nei due episodi successivi: “Mad Max – Il guerriero della strada” (1981) e “Mad Max – Oltre la sfera del tuono” (1985).

Nel 1983, Steven Spielberg, impressionato dalla potenza visiva e dagli effetti speciali del secondo “Mad Max”, chiama il regista per dirigere un episodio di “Ai confini della realtà”.

La saga di Mad Max, e soprattutto l’ambientazione medievale-fantascientifica del secondo film della serie, ispirerà il nutrito filone cinematografico che ha come protagonista il solitario guerriero della strada, collocato in un tempo fra passato e futuro in cui i costumi sono decaduti e la violenza è divenuta ontologica.

Nel 1983 muore all’improvviso, in un incidente di elicottero, Byron Kennedy e Miller ha voglia di tornare a fare il medico; invece, nel ricordo dell’amico, produce e dirige comunque il terzo film di Mad Max che avevano concepito e voluto insieme ma, poi, cambia decisamente genere.

I successi dopo la "crisi"

George Miller premiereNel 1987 dirige la commedia dark “Le streghe di Eastwich” tratto dall’omonimo romanzo di John Updike, con un cast di eccezione: Jack Nicholson, Cher, Susan Sarandon e Michelle Pfeiffer.

“L’olio di Lorenzo”, realizzato nel 1992, è la drammatica vicenda reale di Lorenzo Odone, affetto da una rara malattia genetica, i cui genitori con abnegazione, tenacia e disperazione scoprono una miscela di olii in grado di rallentare l’avanzamento della malattia. I coniugi Odone sono interpretati splendidamente da Susan Sarandon e Nick Nolte.

È il 1998 quando George Miller, cambia nuovamente registro, dirigendo “Babe va in città”, sequel di “Babe maialino coraggioso” (1995, Chris Noonan) che Miller aveva prodotto e che aveva vinto l’Oscar per i migliori effetti speciali.

George Miller e l'animazione

Miller, nel 2006, scrive, dirige e produce “Happy Feet”: una pellicola geniale che unisce perfezione tecnica, musica e avventura e che, infatti, vince nel 2007, l’Oscar quale Miglior Film di Animazione. Nel 2011 gira “Happy Feet 2” che riscuote, anch’esso, un grande successo di pubblico e di critica.

Poi, nel novembre 2013, la sorpresa: l’annuncio ufficiale che, a trent’anni di distanza, Miller sta girando il quarto episodio di Mad Max dal titolo “Fury Road”; l’uscita in America è prevista per il maggio 2015. Nei panni di Max, questa volta, c’è Tom Hardy affiancato dalla bellissima Charlize Theron e la pellicola promette di essere un nuovo evento mondiale. Il film viene girato quasi interamente in Namibia e ha un costo di 100 milioni di dollari.

E pensare che al primo Mad Max sono stati sufficienti 300 mila dollari australiani, per divenire un cult, tuttora celebrato, soprattutto in Australia, con tributi, raduni, feste e parate!

Nel 2016, viene confermato come produttore di un altro film del DC Extended Universe, "Justice League" di Zack Snyder, previsto per il 2017.

Claudio Di Paola

George Miller Filmografia - Cinema

George Miller oscar

George Miller vince l'Oscar al Miglior film d'animazione con "Happy Feet"

  • Interceptor (1979)
  • Interceptor - Il guerriero della strada (1981)
  • Ai confini della realtà (1983)
  • Mad Max - Oltre la sfera del tuono (1985)
  • Le streghe di Eastwick (1987)
  • L'olio di Lorenzo (1992)
  • Babe va in città (1998)
  • Happy Feet (2006)
  • Happy Feet 2 (2011)
  • Mad Max: Fury Road (2015)

George Miller Filmografia - Televisione

  • The Dismissal (Serie TV) (1983)
  • The Cowra Breakout (Serie TV) (1984)
  • The Last Bastion, co-regia con Chris Thomson - miniserie TV (1987)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *