Film al cinema dal 26 ottobre

Pronti per scoprire quali sono i film al cinema di questo fine settimana? Anche per questo weekend la programmazione del grande schermo non si farà mancare titoli per tutti i gusti; dalla commedia, al thriller, passando per il genere drammatico e d’animazione, dal 26 ottobre ne vedremo delle belle.

I film per un pubblico a cui piace sorridere

film al cinema Il Vangelo secondo Mattei copertina

Per chi non può fare a meno di andare al cinema per godersi uno spettacolo dai toni non troppo impegnati; questo fine settimana la programmazione offre tre titoli davvero imperdibili per quanto riguarda il genere commedia.

Il Vangelo secondo Mattei” per esempio, è una pellicola girata interamente a Matera, terra natia del protagonista – un regista cinquantenne senza troppi successi alle spalle – e il suo assistente; decisi a fare ritorno in Basilicata per girare un film inchiesta sulle estrazioni petrolifere, intitolato appunto “Il Vangelo secondo Mattei”, in omaggio all’opera biblica Pasoliniana ” Il Vangelo secondo Matteo”; lungometraggio in cui, diversi anni a dietro, un anziano materano, tale Franco, ha avuto l’onore di fare da comparsa. L’uomo, da sempre sognando di fare l’attore, coglierà al balzo la proposta del regista d’interpretare Gesù il Nazareno, offrendone una pimpante versione settantenne. Grandi nomi come quello di Flavio Bucci, Mimmo Calopresti e Enrique Irazoqui; si scontrano e confrontano tra grottesco e comico, senza tralasciare di usare la risata come mezzo per parlare di un’importante tematica ambientale.

Se il vecchio detto dice “tra moglie e marito, non mettere il dito”, figuriamoci tra amanti! “Terapia di coppia per amanti” è una bizzarra storia d’amore con protagonisti Modesto e Viviana, due amanti rispettivamente sposati con altre persone. I due si frequentano ormai da diverso tempo e mentre la donna è combattuta tra il restare con l’attuale compagno oppure rompere i voti del matrimonio per gettarsi completamente nelle braccia di Modesto; l’uomo lascerebbe ben volentieri tutto allo status quo, senza troppo preoccuparsi delle conseguenze. Per risolvere il problema pare ci sia un’unica soluzione: andare dall’analista.

Con un retrogusto leggermente più drammatico, troviamo “Cure a domicilio“, un film di Slávek Horák che arriva da molto lontano. Protagonista della vicenda è Vlasta, un’infermiera che vive nella città di Moravia che ha dedicato tutta la sua vita ad aiutare il prossimo. Un giorno la donna scopre di essere molto malata e tutto il significato della sua esistenza sembra perdersi in un attimo, fino a che un’amica fidata, non le rivelerà una nuova possibilità di aprire i suoi orizzonti per vedere il mondo con occhi diversi.

Per gli amanti del genere drammatico

Se foste più interessati a film di genere drammatico, “Good Time” sembrerebbe fare al caso vostro. La vicenda si apre nel quartiere di Queens a New York e vede protagonisti Connie e suo fratello Nick, affetto da un ritardo mentale. A seguito di una rapina in banca finita male, Nick verrà arrestato mentre Connie farà di tutto per escogitare un modo per farlo uscire di prigione.

Vittoria e Abdul” è invece un film in costume biografico che racconta della leggendaria amicizia tra la regina Vittoria ed un giovane impiegato indiano, arrivato in Inghilterra per le celebrazioni del Giubileo del 1887. Mentre la regina scopre una nuova se stessa grazie al ragazzo, tutto il regno cercherà di contrastare il loro rapporto appena nato.

Due titoli agli antipodi

film al cinema vampirettoPer gli amanti degli ‘estremi’ la programmazione dei film al cinema dal 26 ottobre propone altri due titoli decisamente opposti. Da un lato troviamo “La ragazza nella nebbia“- un Trhiller tendente al Noir – e dall’altro “Vampiretto“, un film d’animazione per ragazzi.

Il primo titolo rappresenta l’opera d’esordio in qualità di regista dello scrittore e sceneggiatore di gialli Donato Carrisi e racconta una misteriosa storia di omicidi, in un piccolo paesino di montagna. Il protagonista è Vogel, un poliziotto dal passato torbido legato alla scomparsa di Anna Lou, una ragazzina di sedici anni.

“Vampiretto”, invece, è la storia d’amicizia tra Rudolph e Tom; un giovanissimo vampiro sfuggito a morte certa mettendosi al riparo in un hotel e un bambino umano incredibilmente affascinato dai mostri.

Ilaria Romito

26/10/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *