Film al cinema dal 25 gennaio

Undici film sono in uscita nelle nostre sale in questa quarta settimana di gennaio. Tanti film drammatici ma anche commedie, film d’animazione, un fantasy tutto italiano e un thriller che ci trasporterà all’interno di un treno.

Film al cinema dal 25 gennaio: i film più attesi

25 gennaio uscite

Uno dei film più attesi in uscita questa settimana è sicuramente, “Chiamami col tuo nome” del regista italiano Luca Guadagnino. Il film che vede la presenza di Armie Hammer e Timothée Chalamet si è già guadagnato tre candidature ai Golden Globe e tre nomination per i prossimi premi Oscar, tra cui quello come miglior film.

Molto atteso è anche il terzo lungometraggio diretto da Luciano Ligabue, con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak. La trama di “Made in Italy” è tratta dall’omonimo concept album dell’artista e altro non è che una profonda dichiarazione d’amore non ricambiato verso il nostro ‘Bel Paese’, narrata attraverso gli occhi di Riko, il protagonista della vicenda.

Downsizing” è il film diretto da Alexander Payne e vede come protagonisti Kristen Wiig, Matt Damon, Jason Sudeikis e Christoph Waltz. Ambientato in un futuro prossimo dove gli umani hanno acquisito la facoltà di potersi ridurre, ovvero diventare un ottavo delle loro dimensioni reali, per fronteggiare l’eccessivo consumo energetico del pianeta.

In uscita questa settimana nelle nostre sale “L’uomo sul treno”, un action-thriller con protagonista Liam Neeson, un normale assicuratore, pendolare da anni, che convinto da una proposta dovrà scoprire l’identità di un passeggero nascosto nel treno prima che il mezzo raggiunga il capolinea.

Tutti gli uomini di Victoria” è un film francese diretto da Justin Triet, e vede la protagonista, interpretata da Virginie Efira, incontrare durante una festa due sue vecchie fiamme molto diverse tra loro, in due momenti opposti della loro vita.

 

Film al cinema dal 25 gennaio: film per non dimenticare

In occasione della giornata della memoria solo per tre giorni al cinema, verrà proiettato il film “Gli invisibili”. Ambientato nella Berlino del 1943 racconta la storia raramente vista al cinema della vita dei profughi ebrei nel sottosuolo ai tempi della persecuzione razziale in Germania.

Sempre ambientato sullo sfondo della seconda guerra mondiale, questa volta durante la resistenza francese, “Paradise” di Andrey Konchalovskiy, racconta di un’aristocratica russa che viene arrestata per aver nascosto due bambini ebrei dai rastrellamenti. Quando vedrà una via d’uscita, verso il Sud America, dal campo di concentramento dove è stata rinchiusa, capirà che la sua idea di paradiso è cambiata.

La testimonianza” è un film diretto da Amichai Greenberg, il quale sceglie di trattare il tema dell’Olocausto in un modo originale, ponendo in primo piano un evento dimenticato, un massacro di ebrei avvenuto alla fine della Seconda Guerra Mondiale in un piccolo villaggio chiamato Lendsorf. Il protagonista, Yoel, si farà portavoce di una battaglia legale che vorrebbe impedire a un gruppo di industriali di costruire sul terreno in cui è avvenuta la strage.

 

Film al cinema dal 25 gennaio: tra fantasy e animazione

Per tutti gli appassionati del genere fantasy, questa settimana si segnala l’uscita nelle sale del film tutto italiano “Edhel”. Dove una bambina nata con le orecchie a punta si convincerà, grazie al bidello della scuola, di discendere dagli elfi e la magia sarà non solo la sua salvezza ma anche la chiave per accettarsi completamente.

Finalmente sposi“, seconda pellicola dedicata al duo comico Arteteca, diretto da Lello Arena, segue le disavventure di Monica ed Enzo, coppia di ragazzi napoletani, un po’ ingenui ma dotati di buone intenzioni, che decidono prima di sposarsi, poi di cercare fortuna in Germania.

Per gli amanti dei film d’animazione uscirà il film “Bigfoot Junior”, che avrà come protagonista un ragazzino di tredici anni, Il giovane decide così di affrontare un viaggio pericoloso e stimolante, alla ricerca del padre scomparso, che lo aiuterà a crescere e scoprire chi realmente lui sia.

Tomas Barile

25/01/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *