Figlia mia – 2017

  • Regia: Laura Bispuri
  • Cast: Valeria GolinoAlba Rohrwacher, Sara Casu, Udo Kier, Michele Carboni
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 22 febbraio 2018

figlia mia

"Figlia mia" è ambientato sulla costa occidentale della Sardegna, e racconta la storia di una bambina di 10 anni che vive serenamente con i suoi genitori, legata da un rapporto forte soprattutto con la madre. Tuttavia la bambina si sente insoddisfatta e inizia inaspettatamente a frequentare una donna che abita in una vicina campagna, tanto da iniziare a creare con lei un legame fortissimo, fino a che non scopre che lei è la sua vera madre. Nasce quindi un triangolo di conflitto tra la piccola, divisa tra l'amore della madre che l'ha cresciuta e il fascino di questa nuova figura, e le due mamme, incapaci di condividere il loro amore con un' altra donna.

Figlia mia: il ritorno alla regia di Laura Bispuri

"Figlia mia" è diretto da Laura Bispuri, una regista emergente del nostro paese che ha diretto anche l'acclamato "Vergine Giurata" nel 2015, sempre con Alba Rohrwacher. Laura Bispuri ha esordito nel mondo del cinema con il cortometraggio "Passing Time" vincitore del Premio David di Donatello come Miglior Corto nel 2010, mentre il suo secondo cortometraggio, "Biondina", è stato premiato con il Nastro d'Argento come "Talento emergente dell'anno".

"Vergine Giurata" è stato il suo esordio al lungometraggio e, presentato al Festival di Berlino del 2015, acclamato da pubblico e critica, il film ha fatto guadagnare a Laura Bispuri una nomination come Migliore Regista Esordiente nell'edizione del David di Donatello del 2015.

"Figlia mia" è una co-produzione italiana e tedesca, ed è stato finanziato anche dal MiBACT della regione Sardegna, in cui si ambienta la storia. La sceneggiatura è stata curata dalla stessa Bispuri insieme a Francesca Manieri, che aveva lavorato con lei anche in "Vergine giurata", e tratta tematiche delicate quali la maternità e l'identità familiare.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *