Festival di Venezia 2017: programma del 4 settembre

Thriller e drammi per la settima giornata di Venezia 74 che vede la presentazione di “Una famiglia” di Sebastiano Riso e la celebrazione, nella sezione Fuori Concorso, di uno dei più grandi artisti della storia della musica: Michael Jackson.

Festival di Venezia 2017: Micaela Ramazzotti e Frances McDormand in corsa per il Leone d’Oro

"Tre manifesti ad Ebbing, Missouri" al Festival di Venezia 2017

Festival di Venezia 2017: Frances McDormand in “Tre manifesti ad Ebbing, Missouri”

Il programma del 4 settembre propone tre film in Concorso: “Una famiglia”, “Tre manifesti ad Ebbing, Missouri” e “Ex Libris: New York Public Library”.

“Una famiglia” è il dramma diretto da Sebastiano Riso, con protagonisti Micaela Ramazzotti e Patric Bruel nei panni di una coppia che entra in crisi a causa del desiderio di maternità di lei. Il film esplora un difficile conflitto: l’amore nei confronti del proprio partner contro il desiderio di voler una famiglia da lui non voluta.

“Tre manifesti ad Ebbing, Missouri” affronta il tema della vendetta, quando questa va oltre la legge. Mildred Haynes è una madre che cerca di trovare l’assassino di sua figlia con mezzi inusuali, pian piano anche contro la legge. Protagonisti di questo thriller, diretto da Martin McDonagh, sono: Frances McDormand, Woody Harrelson, Abbie Cornish e Peter Dinklage.

L’altra pellicola in concorso è “Ex Libris: New York Public Library”, un documentario diretto da Frederick Wiseman. Un viaggio all’interno della biblioteca pubblica della Grande Mela che è un invito alla cultura, alla coesione sociale e al miglioramento di se stessi.

Festival di Venezia 2017: Michael Jackson protagonista indiscusso del Fuori Concorso; Orizzonti risponde con una pellicola sul cannibalismo

"Michael Jackson: Thriller" al Festival di Venezia 2017

Festival di Venezia 2017: Fuori Concorso “Michael Jackson: Thriller”

Al Festiva di Venezia rivive il mito di Michael Jackson grazie a due opere: “Michael Jackson: Thriller” e “The Making of ‘Thriller’”. Il primo è il famoso videoclip da 14 minuti della celebre canzone, diventato un vero e proprio cult. Il secondo racconta i dietro le quinte e i segreti della sua realizzazione.

Nella sezione Orizzonti spicca “Caniba”, documentario sul tema del cannibalismo, realizzato da Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor. Attraverso la storia di un uomo giapponese, Issei Sagawa, e del suo rapporto morboso con il fratello, i due registi indagano sul motivo che spinge l’uomo a sentire il desiderio di cibarsi di un altro essere umano e cosa questo determini a livello psichico.

L’altro film di questa sezione è “The Cousin” di Tzahi Grad, anche interprete insieme a Osnat Fishman e Ala Dakka. Ambientato a Israele, la pellicola segue le vicende di un uomo che sogna di ristrutturare il suo studio. Per farlo, assume un operaio palestinese ma i suoi piani vengono interrotti quando quest’ultimo viene indicato come il possibile aggressore di una ragazza locale.

Festival di Venezia 2017: “Woodshock” con Kirsten Dunst tra i più attesi nella sezione Cinema nel Giardino e una storia d’amore nelle Giornate degli Autori

"Woodshock" al Festival di Venezia 2017

Festival di Venezia 2017: “Woodshock” con Kirsten Dunst

La talentuosa attrice Kirsten Dunst sbarca al lido con “Woodshock”, pellicola che segna il debutto alla regia di Kate Mulleavy e Laura Mulleavy, fondatrici del marchio di moda Rodarte. La Dunst interpreta una giovane ragazza che cade in una profonda paranoia, dopo aver assunto una droga molto pesante.

Una storia d’amore è al centro di “M”, pellicola francese presente nella sezione Giornate degli Autori. Diretto e interpretato da Sara Forestier, il film ruota attorno a Lila, una ragazza che non parla e che studia per sostenere i suoi esami, e Mo, un ragazzo estroverso e chiacchierone che si guadagna da vivere partecipando alle gare automobilistiche clandestine. Come spesso accade, gli opposti si attraggono e si innamorano, ma Mo nasconde un segreto…

Per consultare il programma completo: Venezia 74, programma del 4 settembre

questo indirizzo è possibile consultare la sezione Giornate degli Autori.

Silvia D’Ambrosio

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *