Festival di Cannes 2018: il programma del 15 Maggio

Il Festival di Cannes 2018, nella giornata del 15 Maggio, ci presenta i film in Concorso “En Guerre” di Stéphane Brizé e “Under the Silver Lake” di David Robert Mitchell. Fuori Concorso verrà proiettata la pellicola di Ron Howard “Solo: A Star Wars Story”. La sezione Un Certain Regard porta sul grande schermo della kermesse francese “Long Day’s Journey Into Night” di Gan Bi, e il film italiano di Valeria Golino “Euforia”.

Festival di Cannes 2018: l’Italia è presente nella sezione Un Certain Regard

Festival di Cannes 2018: Euforia

Euforia di Valeria Golino

Il Festival di Cannes 2018, durante l’ottava giornata, apre la categoria delle pellicole in Concorso con “En Guerre” di  Stéphane Brizé, opera drammatica su un gruppo di lavoratori che lotta per difendere la propria dignità. A seguire “Under the Silver Lake” diretto da David Robert Mitchell con Andrew Garfield, thriller ambientato a Los Angeles, dove abita Sam, che trascorre le giornate alla ricerca di Sarah, di cui è innamorato.

Fuori Concorso arriva “Solo: A Star Wars Story” di Ron Howard con Emilia Clarke, conosciuta per il ruolo di Daenerys Targaryen nella serie TV “Il Trono di Spade”, il film mette in scena sei anni della vita di Han Solo dall’incontro con Chewbecca all’origine del suo nome.

La sezione Un Certain Regard, il 15 Maggio, è inaugurata da “Long Day’s Journey Into Night” di Gan Bi, che narra le vicende di Luo Hongwu che fa ritorno nella sua città d’origine dopo dodici anni, il passato nasconde un omicidio rimasto impunito. Nello stesso settore verrà proiettato il film drammatico “Euforia” di Valeria Golino, che racconta la storia di due fratelli, con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari e Jasmine Trinca.

 Festival di Cannes 2018: le altre categorie

Festival di Cannes 2018: Carmen Y Lola

Carmen Y Lola di Arantxa Echevarria

Quinzaine de Réalisatuers presenta tre pellicole: la storia d’amore tra due ragazze nomadi in “Carmen Y Lola” di Arantxa Echevarria; “El Motoarrebatador” di Agustín Toscano, incentrato su un ladro alla ricerca di redenzione; “Amin” diretto da Philippe Faucon basato sulla vita di un immigrato in Francia in cerca di fortuna.

La Semaine de la Critique porta in sala la storia di una donna che ha perso la memoria, e che per assolvere agli obblighi familiari deve reinventare se stessa con “Fuga” di Agnieszka Smoczynska.

Per Cannes Classics verrà proiettato il documentario “Searching for Ingmar Bergman” di Margarete Von Trotta e Felix Moeller.

Mariateresa Vurro

 

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *