Fargo Season Premiere 3×01 – Recensione – Spoiler

La  scorsa notte è andata in onda la prima puntata della nuova stagione di “Fargo”, serie noir targata FX.

Fargo: “The Law of Vacant Places”

Ewan McGregor Ray Stussy Fargo

Ewan McGregor in una scena di “Fargo”.

Allacciate le cinture di sicurezza, l’inverno sta arrivando! E no, non stiamo parlando di “Game of Thrones“.

“Fargo”, serie noir/thriller dell’emittente televisiva FX, torna sul piccolo schermo per un’altra stagione incentrata su caos e omicidi nel Midwest … ovviamente servita fredda.

La stagione, infatti, si apre nell’innevata Berlino Est del 1988, vale a dire più di un decennio prima che si verifichino gli eventi principali della trama di quest’anno.

La prima scena ha luogo nell’ufficio di un militare tedesco, il quale sta interrogando un civile. L’ufficiale insiste che l’uomo di fronte a sè sia Yuri Gurka e che abbia ucciso la sua fidanzata in quello stesso giorno.

Non importano le valide obiezioni dell’uomo, il fatto che il suo nome sia in realtà Jacob Ungerleider e che abbia un’alibi, non importa neanche che la sua vera moglie sia viva: benchè a noi sembri evidente che ci sia stato un errore, il Governo della Repubblica Democratica Tedesca sembra avere dei problemi ad accettare questa dinamica. Se si trattasse davvero dell’uomo sbagliato, vorrebbe dire che lo Stato ha commesso un errore… e nel 1988, lo Stato non ne commetteva mai.

Le ultime parole dell’ufficiale chiedono all’accusato la verità, ma quello che intende davvero è che l’uomo dovrebbe accettare il suo destino. E l’accettazione del proprio destino sarà, a quanto pare, quello che molti dei personaggi in questa stagione dovranno affrontare.

Tornando alla trama principale di questa stagione ambientata nel 2010, incontriamo i due protagonisti, Ray ed Emmit Stussy, entrambi interpretati da Ewan McGregor nonostante i due fratelli non abbiano la stessa età. I due si trovano ad un party in onore del 25esimo anniversario di Ray e sua moglie Stella.

Emmit è un po’ il Don Vito Corleone del Minnesota: un magnate, il “Re del parcheggio” che si allontana dalla propria festa per partecipare a degli incontri d’affari.

Ray, al contrario, è un agente di custodia obbligato a chiedere dei soldi al fratello per poter comprare un anello di fidanzamento alla ragazza, dicendogli: “Credo proprio che tu mi debba ancora qualcosa, considerando  quello che è successo quando eravamo piccoli”.

Ma non è tutto oro quel che luccica e gli affari di Emmit non sono sempre andati così bene: circa due anni prima, infatti, il suo impero stava crollando ed Emmit si è ritrovato a chiedere dei soldi ad un misterioso benefattore. Ora che il bilancio è tornato in attivo, Emmit si sente pronto a ripagare il suo debito.

Avete mai sentito di qualcuno che presta del denaro e poi sparisce prima che possa riottenerlo? Beh, neppure Emmit Stussy, eppure è quello che è accaduto.

Emmit alla fine riesce a rintracciare chi gli ha prestato il denaro, o meglio uno dei suoi rappresentanti, un certo V.M. Varga. Sfortunamente, il maggiore dei fratelli Stussy non può ripagare il debito, neanche con gli interessi, perchè il benefattore preferisce che la società nella quale ha investito ricicli il denaro sporco…. a tempo indeterminato.

Fargo: le vicende dei fratelli Stussy degenerano rapidamente

In seguito, ci immergiamo nella vita di Ray come agente di custodia e vediamo quest’ultimo usare le proprie conoscenze per convincere Maurice LeFay a rubare l’unico timbro restante dalla collezione che il padre dei due fratelli aveva lasciato loro in eredità.

Peccato che Ray abbia scelto un drogato non eccezionalmente intelligente: Maurice fuma, dimentica dove sta andando e rapina il posto sbagliato. Le cose, poi, si fanno violente e Maurice uccide la persona all’interno di quella casa, che è il padre di Gloria Burgle, un’agente di polizia.

I fratelli Stussy, quindi, si ritroveranno invischiati in un crimine che Gloria finirà per risolvere proprio per capire chi ha ucciso suo padre e perché.

Le premesse per una buona stagione ci sono tutte, ma non siamo convinti che Ewan McGregor, nonostante il pedigree impressionante, riuscirà a portare a casa un buon risultato durante tutto il corso della terza stagione, visto che i due protagonisti sono piuttosto impegnativi da interpretare.

Per sapere se i nostri dubbi saranno confermati o smentiti on resta che continuare a seguire “Fargo”, in onda egli Stati Uniti sul canale FX.

Sonia Buongiorno

20/04/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *